Sappiamo quanto può essere dolorosa l’otite, a maggior ragione per un bimbo piccolo.

otite
COS’È L’OTITE – Lotite è un’infiammazione dell’orecchio che, in base a dove si localizza, si distingue in otite esterna o media e si manifesta con senso di chiusura all’orecchio, diminuzione dell’udito e soprattutto dolore.

Soprattutto nei bambini l’otite può accompagnarsi a malessere generale, stanchezza e febbre.

Le cause dell’otite

L’otite è causata in genere da infezioni batteriche o virali, ma anche da funghi. La vita in comunità, le alterazioni della funzionalità della tuba, uno stato generale allergico e malattie cutanee, come eczema e psoriasi, sono elementi predisponenti.

Acqua contaminata

Uno dei principali fattori di rischio dell’otite esterna è il contatto con acqua contaminata che, intrappolata nel condotto uditivo insieme con il cerume, crea condizioni favorevoli alla proliferazione dei germi (questa situazione è comune d’estate, quando si frequenta il mare o il lago, ma anche le persone dedite a sport d’acqua, che frequentano regolarmente le piscine).

Infezione delle vie respiratorie

L’otite media può derivare dalla diffusione di un’infezione delle prime vie respiratorie, per esempio raffreddore o rinite, a causa della chiusura del condotto di Eustachio che accumula le secrezioni infette nel condotto uditivo.

Errata pulizia auricolare

L’uso di oggetti appuntiti nella pulizia dell’orecchio, ma anche i comuni bastoncini di cotone, possono provocare lesioni oppure spingere le secrezioni nel condotto uditivo causando infiammazione.

La lettura psicosomatica dell’otite

L’orecchio è il nostro organo di senso deputato al sentire i suoni e all’ascolto. L’orecchio sente e il cervello decodifica il suono e lo “ascolta”, decidendo a cosa prestare attenzione e cosa tralasciare, da un punto di vista logico ma anche emotivo.

L’orecchio può dunque venir inteso come organo più “passivo” rispetto ad altri, per esempio posso chiudere la bocca e decidere di non accettare quel boccone, ma non posso chiudere le orecchie: sono perciò “costretto” ad ascoltare e questo è strettamente legato al tema della sottomissione “Fai come ti dico!”

Le infezioni all'orecchio possono celare una certa "irritazione" per aver sentito qualcosa che non si voleva sentire o, al contrario, per non aver sentito ciò che volevamo sentire.

Nell’adulto l’otite è la manifestazione fisica del fatto che si è infastiditi dall’ascoltare cose che disturbano: opinioni non richieste, critiche, lamentele a cui non si riesce, per motivi lavorativi, emotivi o caratteriali, a sottrarsi.

Nel bambino il tema con l'ubbidienza è molto stretto: soprattutto piccoli di indole pacata e che non sono in grado di reagire, si sentono sovraccaricati dalle continue richieste degli adulti "devi fare così", "ascolta quello che ti dico", "obbedisci!" ma anche dai commenti gratuiti "te lo dicevo che non eri capace", "te l'ho detto che finiva così".

Anche il fatto che gli anziani siano spesso deboli di udito, al di là delle evidenti componenti fisiologiche, può rappresentare una sorta di chiusura alle richieste esterne.

Tipi di otite

orecchio
ANATOMIA DELL’ORECCHIO – L’otite esterna colpisce il canale uditivo, mentre l’otite media la tromba di Eustachio, il canale che collega l’orecchio alla faringe.

Otite esterna

Si manifesta come infiammazione del condotto uditivo  (la parte più esterna dell’orecchio) a causa di una errata pulizia dell’orecchio o di germi e funghi presenti nelle piscine e nel mare.

I sintomi principali dell’otite esterna sono l’arrossamento del padiglione auricolare, prurito, dolore persistente e intenso all’orecchio (otalgia).

Otite media

L’otite media è la forma più grave di otite, perché è causata da batteri o virus. Questa forma colpisce prevalentemente i bambini perché la tromba di Eustachio, il condotto che collega l’orecchio medio alla faringe, è più corto nei bambini e quindi batteri e virus vi si annidano più facilmente.

In questo caso il dolore può accompagnarsi a udito ovattato, produzione di pus e sangue, malessere generale e febbre. Nei neonati, l’otite può manifestarsi con pianto inconsolabile e scuotimento del capo.

La prevenzione dell’otite

Per prevenire l’otite nel bambino è importante garantire una alimentazione corretta, movimento, gioco libero e abbigliamento adeguato. Soprattutto in inverno non utilizziamo fibre sintetiche (che  tengono caldo, ma non assorbono umidità e non sono traspiranti) e almeno per la biancheria intima utilizziamo solo pura lana vergine oppure, per i più sensibili, lana/seta. Questo evita il manifestarsi di malattie respiratorie e raffreddamenti.

mamma e bimba
I FATTORI PREVENTIVI – Secondo un’indagine pubblicata su Pediatrics coordinata da Tasnee Chonmaitree esistono dei fattori preventivi che proteggono i bambini da questo tipo di infezione: – L’allattamento prolungato al seno – Il non essere fumatori

 

cappello lana bambina neve
COPRIRE LE ORECCHIE – Le orecchie del bambino piccolo dovrebbero sempre essere coperte in inverno con un cappellino o una cuffietta di pura lana vergine.

 

piscina bambino nuoto sport
ASCIUGARE BENE LE ORECCHIE BAGNATE – Se si va in piscina, o quando si fa il bagno, ricordarsi di asciugare bene le orecchie, cercando di far uscire l’acqua che è entrata con la testa inclinata. Per asciugare bene l’orecchio si può utilizzare l’asciugacapelli a bassa temperatura, dirigendolo verso l’orecchio tenuto ben aperto con le dita.

I rimedi naturali in caso di otite

Nonostante questi accorgimenti può capitare che il bambino possa soffrire di otite o mal d’orecchi.

Vediamo quali strumenti naturali possiamo utilizzare.

Olio evo tiepido

olio oliva
OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA CONTRO L’OTITE – 2-3 gocce di olio extravergine di oliva appena tiepido, inserito nell’orecchio dolente, aiuta ad attutire il dolore.

Aglio e cipolla

cipolla
IMPACCHI DI CIPOLLA CONTRO L’OTITE – Un rimedio naturale molto conosciuto è la cipolla tritata, schiacciata e messa in un sacchettino di garza di cotone o lino e appoggiata all’orecchio e coperta e scaldata come sopra, oppure usando il succo spremuto in olio come con l’aglio. L’aglio ha effetto antibiotico: spremere un poco d’aglio e unire il succo a qualche goccia di olio d’oliva a temperatura ambiente, mettere qualche goccia nell’orecchio oppure tamponare con un pezzetto di bambagia. Anche qui coprire bene l’orecchio.

Urina

olio tea tree
URINOTERAPIA – L‘urina ancora tiepida (del bambino) è molto efficace. Prenderne qualche goccia da un bicchierino col contagocce e inserirla direttamente nell’orecchio. Coprire con lana vergine e appoggiare una borsa dell’acqua calda (oppure un cuscino con noccioli di ciliegio tiepido).

Zenzero

zenzero
ZENZERO EFFICACE CONTRO L’OTITE – Grande efficacia ha lo zenzero fresco (spremuto come cipolla e aglio) aggiunto a qualche goccia di olio di semi di sesamo e utilizzato come con l’olio evo, direttamente nel condotto auricolare.

Argento colloidale

argento colloidale
ARGENTO COLLOIDALE, ANTIBIOTICO NATURALE – L’argento colloidale ha effetto antibiotico e può essere usato come le gocce auricolari. Scopri di più su Argento colloidale, antibiotico naturale. Cos’è e come usarlo

Argilla

argilla
L’ARGILLA DALLE PROPRIETÀ ANTINFIAMMATORIE – Un cucchiaio di argilla mischiato con acqua calda fino a ottenere una consistenza di pasta, messo in un fazzoletto di stoffa o su una garza grande, può essere appoggiato all’orecchio dolente per togliere l’infiammazione. Scopri di più su Argilla, proprietà e utilizzi

Sale

sale himalaya
SALE E OTITE – Come l’argilla anche il sale, integrale o dell’Himalaya, è efficace come antiinfiammatorio.  Porre qualche cucchiaio di sale grosso in una vecchia calza di spugna, chiudere con un nodo, scaldare in forno e applicare all’orecchio.
Libri consigliati
Antibiotici della natura
I rimedi vegetali di grande efficacia privi di effetti collaterali
Lisa e l'otite media
La famiglia Girasole e le sue avventure mediche. Un libro per bambini e anche per adulti
Prodotti utili
Argento colloidale
Candela per orecchie
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/otite.jpg?fit=378%2C250&ssl=1https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/otite.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSliderinfanzia,naturopatia,rimedi naturaliSappiamo quanto può essere dolorosa l'otite, a maggior ragione per un bimbo piccolo. Soprattutto nei bambini l'otite può accompagnarsi a malessere generale, stanchezza e febbre. Le cause dell'otite L’otite è causata in genere da infezioni batteriche o virali, ma anche da funghi. La vita in comunità, le alterazioni della funzionalità della tuba, uno stato...