ipertensioneL’ ipertensione è una condizione clinica in cui la pressione del sangue nelle arterie risulta elevata.

L’ipertensione, pur non essendo una malattia, è un fattore di rischio per l’ictus, per l’infarto del miocardio, per l’insufficienza cardiaca, per gli aneurismi delle arterie (es. aneurisma aortico), per la malattia arteriosa periferica ed è una causa della malattia renale cronica. Anche moderate elevazioni della pressione sanguigna arteriosa vengono associate ad una riduzione dell’aspettativa di vita.

Cause dell’ipertensione

Ipertensione primaria e secondaria

Circa il 90-95% dei casi sono classificati come “ipertensione primaria”, il che significa che vi è pressione alta senza evidenti cause mediche di base.

Il restante 5-10% dei casi, classificati come “ipertensione secondaria” sono causati da altre malattie che colpiscono i reni, le arterie, il cuore o il sistema endocrino.

La lettura psicosomatica

Ipertensione fa rima con ipercontrollo.

Le persone più a rischio di ipertensione sono sempre in attività, sono pragmatici e concreti, mettono da parte le proprie emozioni, sono impulsive, sono “o tutto o niente”, non vedono le sfumature.

Il soggetto, nel suo desiderio di controllare tutto, situazioni e persone, è in perenne stato di allerta, creando una continua tensione all’organismo che necessita continuamente di ossigeno e di energie, costringendo il cuore a pompare il sangue con maggior forza (questo aumenta la pressione).

La persona che soffre di pressione alta ha paura di lasciarsi andare, di guardarsi dentro, di perdere il controllo. Spesso questi soggetti sono di genere maschile.

Sintomi della pressione alta

 I sintomi della pressione alta sono palpitazioni, vertigini, cefalea, nervosismo, stanchezza, ronzii, sangue dal naso, fosfeni (lampi di luce) e altri disturbi visivi.

Non esistono disturbi specifici e molti ipertesi si sentono bene per lungo tempo.

I valori ideali di pressione arteriosa

I valori di riferimento, perché la pressione risulti “normale”, sono 120-140 per la massima (sistolica) e 80-90 la minima (diastolica).

I valori di riferimento, perché la pressione risulti “normale”, sono 120-140 per la massima (sistolica) e 80-90 la minima (diastolica).

La formula sbagliata

Ci hanno sempre detto che il valore della pressione massima giusta si ricavi così: 100 + età della persona

Non è per niente vero! I centenari possono contare su una pressione media di 130/80 e forse è per questo che sono diventati centenari!

Ipertensione nei bambini e nei giovani

l’ipertensione nei giovani è in aumento. La maggior parte dell’ipertensione infantile, in particolare nei preadolescenti, è secondaria ad una malattia di base, dovuta generalmente a obesità o a malattie renali.  Gli adolescenti solitamente presentano invece ipertensione primaria o essenziale, che rappresenta l’85-95% dei casi.

La mancata crescita, le convulsioni, l’irritabilità, la mancanza di energia e la difficoltà di respirazione possono essere associate con l’ipertensione nei neonati e nei bambini piccoli.

Nei bambini, l'ipertensione può causare mal di testa, irritabilità inspiegabile, stanchezza, ritardo di crescita, visione offuscata, sangue dal naso e paralisi facciale.

Ipertensione e gravidanza

Particolare attenzione andrebbe posta alla misurazione della pressione in gravidanza: anche se la maggior parte delle donne con ipertensione in gravidanza aveva una pre-esistente ipertensione primaria, l’ipertensione durante la gestazione può essere il primo segno di pre-eclampsia, caratterizzata da aumento della pressione arteriosa e dalla presenza di proteine nelle urine.

La pre-eclamsia (che può portare a una condizione ancora più grave, l'eclamsia) è responsabile di circa il 16% di tutte le morti materne a livello globale e raddoppia il rischio di mortalità perinatale.

Come combattere la pressione alta con la naturopatia

Lo stile di vita influenza la salute del sistema cardio-vascolare: sì a movimento aerobico, no ai chili di troppo.

Correre subito ai ripari

Circa 1/3 degli italiani sono ipertesi, ma solo 1 su 2 sa di essere iperteso e 1 su 4 si rivolge al medico per una terapia. In realtàtanto più si aspetta a modificare il proprio stile di vita e più i rischi correlati alla pressione alta si manterranno alti, anche in caso di ricorso a successive terapie mediche.

E' molto importante cercare di arrivare a 70-80 anni con le arterie il più possibile giovani. Oltretutto le arterie sane non sono la base solo per la salute del corpo, ma anche del cervello, prevenendo il rischio di demenza e ictus.

No ai chili di troppo

Ogni chilo perso contribuisce a diminuire la pressione del sangue in modo significativo e, nell’ipertensione lieve, questo è già sufficiente per fare la differenza senza nemmeno far ricorso ai farmaci.

Sì al sano movimento

Il regolare moto aerobico di circa 30 minuti al giorno esercita un effetto importante sull’apparato cardiovascolare, dilatando le arterie e diminuendo la pressione.

Lo yoga contro l’ipertensione

Che lo yoga faccia bene è stato appurato nel 1975, anno in cui lo dimostrò una ricerca pubblicata dalla prestigiosa rivista The Lancet.

Lo studio appurò come in 20 pazienti sottoposti a tre mesi di pratiche yogiche la pressione sistolica fosse diminuita in media di 29 punti e quella diastolica di 15.

I probiotici e la pressione

I probiotici possono contribuire a tenere sotto controllo la pressione del sangue.

La nuova ricerca è stata pubblicata sulla rivista Hypertension e combina i risultati di nove studi che hanno richiesto ad una parte dei partecipanti di assumere con regolarità dei probiotici.

Gli esperti hanno rilevato che consumare un quantitativo appropriato di probiotici per almeno due mesi risulta in grado di abbassare la pressione del sangue.

Le erbe che abbassano la pressione

Uno studio condotto nel 2009, pubblicato sull’Indian Journal of Biochemistry & Biophysicsha, ha dimostrato che la polvere di cardamomo, somministrata nella quantità di 1 cucchiaino al giorno ha portato a una riduzione significativa della pressione sanguigna.

Il biancospino è uno dei rimedi erboristici più noti per chi soffre di pressione alta. E’ una fonte di antiossidanti utili per i vasi sanguigni e per il cuore e viene utilizzato per migliorare la funzione cardiaca e in caso di battiti irregolari. Il biancospino abbassa la pressione sanguigna rilassando e dilatando le pareti delle arterie.

biancospino
BIANCOSPINO – Il biancospino abbassa la pressione sanguigna rilassando e dilatando le pareti delle arterie.

 

Attenzione all’altitudine

Uno studio condotto sull’Everest dall’Università di Milano Bicocca,pubblicato nel 2014 sull’European Hearth Journal, ha dimostrato l’aumento della pressione sanguigna in alta quota.

Chi è iperteso può andare in montagna, ma consapevole che più in alto si spinge, più sarà necessario tenere sott'occhio i valori della pressione sanguigna.

Russare peggiora la situazione

Dormire bene e a sufficienza permette di regolare la pressione sanguigna, si è però visto che chi russa o soffre di apnea patisce l’aumento della pressione: dal 35 all’80% dei russatori ha la pressione alta e il 40% degli ipertesi russa.

Se russiamo durante il sonno conviene far controllare la pressione.

C’è anche la App per tenere sotto controlla la pressione

La Siia (Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa) ha lanciato la App per tenere un diario digitale dei propri valori pressori, da mostrare al dottore ad ogni controllo. La puoi scaricare gratuitamente su http://siia.it/

Libri consigliati

Curare l'Ipertensione senza Farmaci
Metodi naturali per ridurre la pressione sanguigna
Ipertensione: Prevenire e Curare con il Cibo
80 Ricette Vegetariane, semplici e gustose, per affrontare e sconfiggere l'Ipertensione a tavola
Ipertensione: curarla a tavola
I consigli del medico per tenere sotto controllo l'alta pressione arteriosa, con sani comportamenti, controlli periodici, farmaci e rimedi naturali e buona alimentazione. Le ricette e i menù dello chef per tradurre i consigli medici anche in cucina.
Alle cellule piace andare in bicicletta
Combattere e prevenire ipertensione, arteriosclerosi, ictus, infarto, vivendo più sani e più a lungo

Prodotti utili

Misuratore di Pressione evoluto da braccio
Misuratore di pressione
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/ipertensione.jpg?fit=717%2C439&ssl=1https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/ipertensione.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSlidergravidanza,naturopatia,rimedi naturaliL' ipertensione è una condizione clinica in cui la pressione del sangue nelle arterie risulta elevata. L'ipertensione, pur non essendo una malattia, è un fattore di rischio per l'ictus, per l'infarto del miocardio, per l'insufficienza cardiaca, per gli aneurismi delle arterie (es. aneurisma aortico), per la malattia arteriosa periferica ed è una causa della malattia renale cronica. Anche moderate elevazioni della pressione...