oli essenzialiCi sono numerosissimi oli essenziali di cui si potrebbe parlare. Riferendomi alla mia esperienza, a casa non posso fare a meno dell’olio essenziale alla verbena: dal profumo piacevole e delicato che ricorda un po’ il limone, lo trovo molto utile vaporizzato nell’ambiente grazie ad un brucia essenze.

L’effetto che ottengo è un immediata sensazione di pulizia dell’aria, rilassamento mentale e fisico, che mi porta a concentrarmi nelle attività di studio ma anche mi aiuta a combattere l’insonnia quando, dopo una giornata molto dinamica sono eccessivamente “carica” e stanca al tempo stesso, risultandomi difficile il rilassamento.

La verbena risulta anche antisettica, antispasmodica, antinfiammatoria, febbrifuga, oltre che calmante e purificante per l’ambiente.

L'aromaterapia è considerata un ottimo rimedio naturale per favorire più funzioni sul piano fisico, mentale ed emotivo della persona: infatti i profumi agiscono sull'ipotalamo e sull'ipofisi, innescando reazioni a catena sul piano ormonale.

Gli oli essenziali per il rilassamento

Si possono scegliere anche altri oli essenziali per attivare le funzioni della mente e favorire il rilassamento, con una nota di freschezza per l’ambiente (consigliati inoltre anche la purificazione delle vie aeree):

  • la menta piperita, ottima anche per calmare cefalee e dolori al collo (massaggiando alcune gocce direttamente nelle parti interessate)
  • rosmarino, timo, finocchio dolce
  • ed altre essenze agrumate come lemongrass, cedro, arancio, limetta e bergamotto per alleviare lo stress, facilitare lo studio e la lucidità di idee.

Gli oli essenziali contro l’ansia e le paure

Le essenze che invece lavorano maggiormente sulle emozioni, combattendo l’ansia, l’insicurezza e le paure, favorendo il rilassamento e l’innalzamento del tono dell’umore sono:

  •  lavanda, palmarosa, Ylang Ylang, cannella.

Anche se l’obiettivo risulta essere cognitivo e attentivo, spesso può essere più efficace partire con un rimedio che allevi i sintomi ansiosi, preferendo solo successivamente quelli specifici per la concentrazione.. L’importante è sempre domandarsi quale sia la causa del problema!

Come utilizzare gli oli essenziali

Vaporizzazione

Come primo utilizzo giusto per iniziare questa esperienza consiglio sempre la vaporizzazione nell’ambiente con brucia essenze (o con uno spruzzino vaporizzatore, però in questo caso non si prolunga di molto l’effetto ed è da ripetere di frequente): bastano poche gocce diluite in acqua, poi se il profumo risulta gradevole si possono aumentare le quantità (iniziare con 4-5 gocce e aumentare a piacimento, di solito la fragranza è ben intensa stando nelle 10 gocce).

Inalazione

Alcune gocce di olio essenziale possono anche essere diluite in un fazzoletto per respirarne il profumo o versate nella vasca da bagno, per inalarne il vapore in caso di raffreddore (o come tonificante di mente e corpo).

In entrambi i casi suggerisco di usare con più cautela questa opzione, scegliendo bene la tipologia di essenze: di solito quelle che liberano le vie respiratorie risultano molto efficaci ma soprattutto rinfrescanti e non sempre vengono gradite, provare sempre poche gocce).

Frizioni

Piuttosto può essere piacevole per una funzione rilassante diluire gli oli essenziali in olio vettore e massaggiare poi su collo, schiena e gambe: preferire le profumazioni dolci o agrumate per questo scopo.

Note: poiché gli oli essenziali possono risultare particolarmente stimolanti nelle persone sensibili o in alcuni casi portare anche a fotosensibilità se massaggiati sulla pelle, si consiglia di non esporsi al sole e di preferire la modalità di diffusione ambientale, rispetto al contatto diretto, per le donne in gravidanza.
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/oli-essenziali.jpg?fit=425%2C282&ssl=1https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/oli-essenziali.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Giulia SchiavonRimedi naturaliSlidernaturopatia,rimedi naturaliCi sono numerosissimi oli essenziali di cui si potrebbe parlare. Riferendomi alla mia esperienza, a casa non posso fare a meno dell'olio essenziale alla verbena: dal profumo piacevole e delicato che ricorda un po' il limone, lo trovo molto utile vaporizzato nell'ambiente grazie ad un brucia essenze. L'effetto che ottengo...