vitamina DLa vitamina D è una vitamina molto importante per il buon funzionamento dell’organismo e molto particolare: infatti, se da un lato si tratta di una vitamina, dall’altro, una volta trasformata dall’organismo, essa agisce come un ormone, in grado di regolare diverse funzioni del nostro organismo.

Il suo ruolo principale è quello di aiutare il calcio a fissarsi nelle ossa.

Gli studi più recenti dimostrano anche una sua funzione nei muscoli, occhi, cuore, polmoni.

Scopri tutte le proprietà delle vitamine nel nostro articolo: Vitamine, cosa sono, quali sono, a cosa servono, dove trovarle e quali sono i sintomi da carenza.

Vitamina D (Calciferolo)

La vitamina D viene sintetizzata grazie all’esposizione della pelle ai raggi del sole. Nei periodi dell’anno in cui non c’è molta luce possiamo integrarla con una alimentazione sana: la vitamina D si trova nel pesce, soprattutto olio di fegato di merluzzo, tonno, salmone, nell’uovo, nel latte e nei formaggi, nei cereali integrali.

sole vitamina D
VITAMINA D – indispensabile per l’assorbimento e l’utilizzo di calcio e di fosforo, mantenendo sani ossa e denti. LA TROVIAMO: latte, rosso d’uovo, tonno e salmone, viene sintetizzata grazie all’esposizione della pelle ai raggi del sole.

Quanta vitamina D serve

I dosaggi di vitamina D vengono espressi in microgrammi di colecalciferolo (μg ) o in Unità Internazionali (UI). L’equivalenza è 100 UI = 2,5 μg e 400 UI = 10 μg

dosaggi vitamina d

Il fabbisogno quotidiano di vitamina D varia a seconda dell’età, questo il fabbisogno giornaliero:

  • Adulti: almeno che non siano costretti a rimanere a casa, non hanno bisogno di vitamina D con la dieta. Comunque nell’adulto l’apporto giornaliero deve essere di 10 µg/die.
  • Neonati: 10 µg/die.
  • Bambini da 1 a 3 anni: quando non hanno una buona esposizione al sole, si consiglia un apporto di vitamina D non inferiore a 10 µg/die.
  • Bambini oltre i 3 anni e adolescenti: essendo in una fase di rapido accrescimento dello scheletro, hanno una richiesta particolarmente elevata di vitamina D, che dovrebbero però riuscire a coprire con un’esposizione adeguata al sole. Nel caso di esposizione insufficiente, un’assunzione di 10 – 15 µg/die è comunque idonea a mantenere i livelli plasmatici ai valori desiderati.
  • Gravidanza e Allattamento: aumenta il fabbisogno di vitamina D, per l’aumentato utilizzo di calcio e fosfato nella mineralizzazione dello scheletro in crescita, sia nel feto che nel neonato. Numerosi studi hanno dimostrato che si possono avere carenze. Si raccomandano 10 µg/die.

fabbisogno vitamina d

Se manca o eccede la vitamina D

I sintomi da carenza di vitamina D sono: rachitismo, ritardo della crescita, gambe curve, addome sporgente, fragilità delle ossa, contrazioni e spasmi muscolari, aumento di peso. La carenza di vitamina D è stata collegata a 17 tipi di cancro, oltre che a malattie cardiache, pressione alta, ictus, malattie autoimmuni, diabete, dolore cronico e osteoporosi.

I sintomi da iperdosaggio di vitamina D  sono: irritabilità, nausea, perdita di peso.

La vitamina D  viene danneggiata dai contraccettivi orali.

bambini sole
ALMENO IL 50% DEI BAMBINI ITALIANI HA UN DEFICIT DI VITAMINA D – La Consensus sulla vitamina D in età pediatrica, promossa dalla Società Italiana di Pediatria (SIP) e dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e sociale (SIPPS), in collaborazione con la Federazione Medici Pediatri (FIMP), è il primo documento in Italia che fornisce le raccomandazioni mirate alla prevenzione dell’ipovitaminosi D in età pediatrica. Approfondisci su: Vitamina D in età pediatrica, a cosa serve e come garantire a bambini e ragazzi il giusto apporto.

La vitamina D protegge dalle infezioni

Ultimamente, in uno studio pubblicato dal British Journal of Nutrition, condotto nel Regno Unito su più di 6700 adulti, si è visto che più erano elevati i livelli di vitamina D, più basso era il rischio d’infezione.

Il fatto che il picco di infezioni virali si abbia in inverno, quando la sintesi di vitamina D è debole, lo conferma.

Inoltre i bambini con grave carenza di vitamina D manifestano prima ancora del rachitismo una forte suscettibilità alle infezioni virali.

Altre proprietà della vitamina D

La vitamina D non è solo un regolatore della formazione ossea, ma come abbiamo visto anche un immuno-modulatore.

La vitamina D potrebbe avere il suo ruolo anche nel proteggere da malattie cardiovascolari, diabete, molti tipi di cancro e numerose patologie autoimmuni, per questo è sempre più studiata.

Dunque, anche d’inverno è importante stare all’aria aperta, soprattutto quando c’è il sole, cercando di aiutarsi con quegli alimenti che contengono naturalmente vitamina D.

Gli alimenti più ricchi di vitamina D

Ecco i 10 alimenti più ricchi di vitamina D

  1. Olio di fegato di merluzzo
  2. Salmone
  3. Aringhe
  4. Pesce azzurro (sardine, alici, sgombri)
  5. Uova
  6. Funghi
  7. Soia e derivati
  8. Caviale e uova di pesce
  9. Frutti di mare (cozze, ostriche, vongole)
  10. Ricotta

 

vitamina d alimenti

 

Libri consigliati
Vitamine e minerali
Curare i disturbi scegliendo gli alimenti adatti
Il libro delle vitamine e dei sali minerali
Integrare l'alimentazione secondo il proprio stile di vita
Vitamine e minerali
Guida clinica
Le vitamine
Elementi essenziali di una sana alimentazione
La vitamina D
Il Superormone: come proteggersi dalle Malattie Croniche
Vitamina C per Liberarti da Malattie Infettive e Tossine
La via naturale della guarigione
Prodotti utili
Integratore alimentare di alta qualità con Premium Acai e un Plus di vitamine B
Vitamina C - 1 Kg
Acerola - Vitamina C
Vitamina D
Vitamine gruppo B
Vegan B12
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/11/vitamina-D.jpg?fit=822%2C523https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/11/vitamina-D.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGli indispensabilialimentazione,naturopatia,rimedi naturaliLa vitamina D è una vitamina molto importante per il buon funzionamento dell'organismo e molto particolare: infatti, se da un lato si tratta di una vitamina, dall'altro, una volta trasformata dall'organismo, essa agisce come un ormone, in grado di regolare diverse funzioni del nostro organismo. Il suo ruolo principale è quello...