spaceclearingCi circondiamo spesso con cose e pensieri inutili, di cui però non riusciamo a liberarci. Le persone per natura tendono a non separarsi dalle cose e ad accumulare: oggetti, carte, vestiti. Il solo pensiero di «buttare» ci mette ansia.

Eppure, è vero proprio il contrario: è questo accumulare che genera disordine, caos, difficoltà a trovare le cose che ci servono, inutili perdite di tempo. Nessuno spazio, armadio, acquisto sarà mai sufficiente a riempirci, appagarci, a farci sentire tranquilli.

Ed è proprio sperimentando un ragionevole e saggio lasciar andare che potremo scoprire il potere liberatorio che questo gesto contiene. Non solo nello spazio di casa, ma soprattutto nel nostro cuore e nella nostra mente.

Decluttering e space clearing

Rimettere in ordine i propri spazi di vita, liberandosi di ciò che non occorre più, permette di lasciare scivolare via una vera e propria zavorra, fisica e mentale. Per questo, dopo aver riordinato e fatto spazio nella propria stanza e nella propria casa,  ci si sente meglio e di buonumore.

Una casa in disordine e ricca di oggetti superflui è sinonimo di un confuso e inconcludente approccio alla vita. Se avessi in casa solo gli oggetti che utilizzi e che ami, essa diventerà la tua fonte di sostegno e di nutrimento psicofisico. Un regalo che non hai mai gradito, collezioni di riviste e oggetti, oggetti di qualsiasi natura che non sai più neanche perché conservi, sono accumuli (in inglese, cluster) che non solo inficiano il tuo spazio fisico, ma anche il tuo spazio mentale ed emozionale.

“ non si sa mai, potrebbe tornare utile …”
“ e’ costato una fortuna ”
sono i pensieri ricorrenti di chi non riesce a fare spazio a casa propria con leggerezza e semplicità.

Quando il nostro ambiente  è libero da cose inutili e rispecchia il nostro modo di vivere e il nostro sentire, sarà per noi una fonte di energia vitale. Eliminare il superfluo con consapevolezza diventa un’affascinante viaggio, un itinerario interiore di senso inverso alla psicanalisi , che parte dal fuori per arrivare al dentro, che ci porta a creare una nuova armonia intorno e dentro di noi. Dopo armadi e cassetti, si passa agli ambienti della casa, razionalizzandoli per approdare anche alla propria attività professionale. Si va avanti lavorando con le relazioni interpersonali e perché no? anche con il fisico seguendo programmi di disintossicazione.

decluttering
DECLUTTERING E SPACECLEANING – “Decluttering” significa “togliere quello che ingombra” e “Space cleaning” significa riorganizzare i propri spazi e di conseguenza anche la propria vita distaccandosi da tutta una serie di oggetti che ci legano troppo al passato e che a volte ci ricordano eventi spiacevoli.

Come fare spazio liberandosi di ciò che è inutile, le tecniche di spaceclearing in 4 punti

PULIRE
1 – Fare un piano, cercando di stabilire quanto tempo dedicare alla pulizia e quando (1 ora al giorno o un fine settimana intero?). Individuare le aree critiche della casa dove sono accumulati oggetti che non usiamo e che ci comunicano un senso di pesantezza. Con un piccolo sforzo di consapevolezza, impareremo non solo a riconoscere questa sensazione soffocante, ma riusciremo ad accorgerci che ci segue anche quando ci troviamo fuori casa. Può sembrare strano all’inizio, e un po’ esoterico leggendolo ora, eppure basterà poco per renderci conto che questi clutter ci fanno sentire prigionieri anche quando non li abbiamo sotto i nostri occhi.

 

pulire 2
2 – Scegliere un’area e partire da lì concentrandosi solo su quella. Quando avremo terminato il lavoro che ci siamo prefissi allora potremo passare a un’altra area della casa.

 

armadio
3 – Come fare a capire cosa tenere e cosa lasciare: questo oggetto continua a servirmi o a comunicarmi una sensazione positiva anche nel presente oppure ha esaurito il suo ruolo? La risposta è strettamente personale, e nulla vieta che tale sensazione positiva sia puramente emotiva (ad esempio un oggetto che ci ricorda un momento felice o a una persona che amiamo), ma occorre che sia ancora viva e attuale, e questo soltanto noi possiamo saperlo e ammetterlo con onestà. La nostra decisione non dovrà mai essere influenzata dal valore economico dell’oggetto o dal prezzo che abbiamo pagato in passato per averlo.  Inoltre  è vietato spostare tutto in soffitta facendo in modo che la roba vecchia inizi a sommergere anche quello spazio. Affinché il decluttering abbia un senso è necessario che le cose da eliminare escano dalla vostra casa.

 

feng shui
4 – Liberarsi delle cose non significa buttare: liberarci di ciò che abbiamo scartato non significa gettare: possiamo regalarlo a chi saprà apprezzarlo perché capace di trarne nuova utilità, oppure darlo in beneficenza. Le cose che finiranno nel pattume saranno molto poche: soltanto quelle che non possono più avere valore né per noi né per nessun altro.
Libri consigliati
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/spaceclearing.jpg?fit=640%2C480https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/spaceclearing.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleBenessereSliderpsicologiaCi circondiamo spesso con cose e pensieri inutili, di cui però non riusciamo a liberarci. Le persone per natura tendono a non separarsi dalle cose e ad accumulare: oggetti, carte, vestiti. Il solo pensiero di «buttare» ci mette ansia. Eppure, è vero proprio il contrario: è questo accumulare che genera...