Chi non conosce il rosmarino, una piantina tutto sommato umile, che si trova davvero in ogni orto e giardino?

E conosciuto è anche il suo aroma, davvero inconfondibile, che si presta a molti utilizzi culinari.

Ma il rosmarino ha anche altre proprietà? Può essere utilizzato in altri modi?

Rosmarino

Conosciuto come Rosmarino, il suo nome botanico è Rosmarinus officinalis L., appartiene alla famiglia delle Labiate o Lamiaceae, particolarmente ricche di sostanze aromatiche (oli eterici).

Di questa famiglia fanno parte la maggior parte delle piante aromatiche, tra cui Melissa, Salvia, Menta, Basilico, Santoreggia, Timo, Issopo, Lavanda e moltissime altre.

ROSMARINO PIANTA DALLE STRAORDINARIE PROPRIETÀ – Proprio al suo alto contenuto di oli eterici (detti anche oli essenziali) si devono le meravigliose proprietà del Rosmarino, oltre che il suo spiccato aroma. Ma non solo, il rosmarino è ricco di importanti costituenti chimici, tra cui derivati terpenici e flavonoidi, cineolo, linalolo, canfora alfa e beta, pinene, borneolo, canfene, diterpeni, triterpeni, acido rosmarinico.

Le proprietà più conosciute del rosmarino

PROPRIETÀ BENEFICHE SU TUTTO L’ORGANISMO – In generale il rosmarino è un ottimo tonico: esercita sull’organismo un’azione stimolante e fortificante. Utile in caso di astenia, affaticamento fisico e mentale.  Inoltre ha azione antispastica, antinfiammatoria e antidolorifica. Il rosmarino è antisettico, antiparassitario e antibatterico e svolge un’efficace azione preventiva anche in caso di malattie infettive. Al Rosmarino sono inoltre riconosciute notevoli proprietà antiossidanti e antimutagene, grazie alla presenza dell’acido rosmarinico.

 

ROSMARINO IN CUCINA PER IL BENESSERE GASTROINTESTINALE – Non è un caso che il rosmarino, come altre lamiaceae, sia molto utilizzato in cucina. Le sue proprietà sono particolarmente evidenti a livello gastrico e intestinale: la pianta possiede spiccate proprietà digestive, aromatiche e carminative che favoriscono l’espulsione dei gas intestinali. Indicato nei digestivi, dalla flatulenza al reflusso esofageo, stimola l’appetito, la peristalsi ed è anche vermifugo, grazie all’attività del borneolo, un principio attivo contenuto nell’olio essenziale.

 

ROSMARINO, EFFICACIA DEPURATIVA – Il rosmarino apporta benefici sull’apparato urinario e su fegato, cistifellea e pancreas: favorisce la diuresi ed è coleretico, colagogo e colecistocinetico, stimola cioè la funzionalità del fegato e l’escrezione della bile. Grazie a queste proprietà si utilizza con efficacia nelle patologie del fegato e della colecisti in generale. La sua azione antispastica e, allo stesso tempo, stimolante sulla cistifellea, lo rende indicato nelle dispepsie biliari, in presenza o assenza di calcoli.

 

ROSMARINO PER USO ESTERNO – Il Rosmarino dà buoni risultati nel trattamento delle affezioni reumatiche e muscolari, anche in caso di distorsioni, negli stati di ipotonia muscolare in generale e nelle forme di gotta. È consigliato per lenire i dolori causati dall’infiammazione del nervo sciatico. Inoltre, grazie alla sua azione purificante e normalizzante della secrezione sebacea, risulta un ottimo rimedio per i capelli grassi. Viene impiegato anche nelle cure contro la calvizie prematura, per l’attività stimolante sui follicoli dei capelli. Per ultimo il Rosmarino vanta anche un’efficace azione deodorante e antisettica che lo rende largamente utilizzato anche per l’igiene orale.

 

ROSMARINO, ERBA DEL RICORDO – Così era definito già da W. Shakespeare nell’Amleto, ma ora la conferma viene anche dai ricercatori del Dipartimento di Psicologia della Northumbria University, in Inghilterra: il rosmarino aiuta e sostiene la memoria, soprattutto quella prospettica, ovvero quella che ci aiuta a ricordare cosa fare. Secondo l’indagine universitaria chi respira l’aroma di rosmarino ottiene un miglioramento della memoria che oscilla tra il 5 e il 7 per cento. Per scoprirlo i ricercatori hanno diffuso il profumo in alcune classi, constatando poi che gli allievi hanno ottenuto risultati migliori nei test di memoria rispetto ai compagni seduti nelle classi non aromatizzate. Secondo gli esperti di Northumbria, ad aiutare la memoria potrebbe essere il fatto che l’olfatto umano è molto sensibile e manda messaggi al cervello suscitando reazioni e risposte. Inoltre l’aroma di questa pianta pare sia in qualche modo utile ad attivare a livello farmacologico la facoltà del ricordo.  Allora, in vista di interrogazioni ed esami, aiutiamoci con qualche goccia di olio essenziale di rosmarino, magari su un fazzoletto da tenere con noi.

 

ROSMARINO, BENESSERE PER LA MENTE E IL CORPO – Il rosmarino è indicato in caso di tensione nervosa e nelle forme depressive. Viene utilizzato con successo anche nel trattamento di cefalee, emicranie, oppure per nevralgie.

 

Come utilizzare il rosmarino

PER VIA INTERNA – Il modo più semplice per godere dei benefici del rosmarino è quello dell’infusione. INFUSO DI ROSMARINO – Basta prendere delle foglie di rosmarino fresche, o fatte essiccare all’aria, e immergerle per 10-15 minuti in acqua bollente. Filtrare e bere 3 volte al giorno, dopo i pasti. Quantità 1-2 cucchiaini di droga essiccata in una tazza grande di acqua. TINTURA MADRE – Più difficile da prepararsi da soli, si trova facilmente in commercio. 30 gocce di T.M. 3 volte al giorno in poca acqua tiepida. OLIO DI ROSMARINO – Si può preparare da soli immergendo dei rametti di rosmarino in olio di oliva. Può essere usato sia per via interna (per condire i piatti) o per via esterna (come oleolito sulla pelle). Olio (oleolito) di rosmarino, ricetta e indicazioni per prepararlo fai-da-te

 

USO ESTERNO – Come tonico, usare infuso di rosmarino su un batuffolo di cotone per pulire la pelle impura e acneica. Ottima l’applicazione anche di olio o oleolita di rosmarino. LOZIONE PURIFICANTE PELLE – Con il rosmarino si può preparare una lozione per viso e decolletè: porre 50 gr. di rosmarino, meglio se fiorito, in 1 litro di acqua bollente, lasciare in infusione e utilizzare come tonico per completare la pulizia serale della pelle oppure come risciacquo per i capelli. BAGNI AL ROSMARINO – Per stimolare la circolazione sanguigna aggiungere all’acqua del bagno 1-2 litri di infuso di Rosmarino (ricetta sopra). Questi bagni risultano utili anche in caso di reumatismi, durante le convalescenze, in caso di parassitosi (es. scabbia) e sono fortificanti, anche per i bambini. DECOTTO DI ROSMARINO PER BAGNI ALLE GAMBE – In caso di gambe pesanti, prendere 70 grammi di rosmarino, 2 cucchiai di sale grosso e 3 litri di acqua. Lasciare bollire 10 minuti, poi filtrare, e utilizzare per un bagno tiepido alle gambe allungando il decotto con acqua fino a ricoprirle. Terminare con una doccia fredda alle gambe. Il decotto di Rosmarino risulta efficace anche utilizzato sulle piaghe, come lozione lenitiva e in caso di reumatismi, artrite, distorsioni, dolori articolari e muscolari si possono utilizzare compresse di garza imbevute di infuso o decotto di rosmarino. Favoriscono un’azione topica stimolante della circolazione e antidolorifica. L’infuso di rosmarino è indicato per gargarismi ad azione antisettica e rinfrescante della gola, della bocca e delle gengive. 

 

IRRIGAZIONI CON ROSMARINO – In caso di leucorrea, cioè un aumento delle secrezioni vaginali, possono essere utili irrigazioni con il decotto di rosmarino. Utilizzare una manciata di rosmarino in un litro d’acqua, lasciare bollire per 15 minuti, poi filtrare ed effettuare le irrigazioni vaginali quando il liquido è tiepido. Oppure usare 5 gocce di olio essenziale di rosmarino in un litro d’acqua. Scopri di più Come, quando e perché fare il lavaggio vaginale

 

Controindicazioni all’uso del rosmarino

La pianta non risulta tossica, se assunta alle dosi terapeutiche consigliate.

In sovra-dosaggio può invece causare diversi effetti collaterali:

  • convulsioni
  • irritazioni
  • vomito
  • difficoltà respiratorie
  • disturbi gastrointestinali
  • disturbi alle vie urinarie
  • insonnia

Il rosmarino, a causa della sua azione stimolante, è sconsigliato per via interna nei bambini, in gravidanza, in soggetti epilettici e in caso di accertata ipersensibilità individuale ai componenti.

L’olio essenziale non va mai usato puro per evitare irritazioni e va usato per brevi periodi.

 

 Libri consigliati
Le virtù medicinali del rosmarino
20 Piante Medicinali
Pr la farmacia di casa - Rimedi e ricette per curare i disturbi più comuni con le erbe di tutti i giorni
Erbe e Piante per la Salute dei Capelli
Dall'arnica al limone, dal rosmarino all'ortica, ciascuna erba ha un suggerimento da dare, un aiuto da offrire per ristabilire l'equilibrio al corpo e lo splendore ai capelli.
Tre piante miracolose. Salvia, timo e rosmarino
Aromi per la vita.
Prodotti utili
Olio essenziale rosmarino
Bio Demeter
Bagno tonificante al rosmarino
Dona nuova energia
Diffusore di Essenze a Ultrasuoni
Unisce benessere integro degli oli essenziali a un rilassante percorso cromatico
Rosmarino - Estratto Totale senza Alcool
Soluzione bevibile in gocce senza alcool aggiunto
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/05/rosmarino.png?fit=960%2C636https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/05/rosmarino.png?resize=150%2C150Serena RocchiRimedi naturaliSlidernaturopatia,rimedi naturaliChi non conosce il rosmarino, una piantina tutto sommato umile, che si trova davvero in ogni orto e giardino? E conosciuto è anche il suo aroma, davvero inconfondibile, che si presta a molti utilizzi culinari. Ma il rosmarino ha anche altre proprietà? Può essere utilizzato in altri modi? Rosmarino Conosciuto come Rosmarino, il...