curcuma miele cannellaCome utilizzare il potere della natura contro i malanni invernali?

Miele

La saggezza popolare ci dice che contro la tosse non c`è niente di meglio di un cucchiaio di miele. Ora la conferma dell’efficacia di questo rimedio popolare viene da uno studio dell’Università di Tel Aviv (Israele) e pubblicato su Pediatrics.

Pare che il miele contenga una sostanza, simile al destrometorfano, che viene usata nei farmaci contro la tosse. Questa sostanza agisce sui centri respiratori che regolano lo stimolo della tosse rendendoli meno sensibili. Il vantaggio è che questa sostanza nel miele è contenuta sotto forma di “complesso” ed essendo di origine naturale non provoca gli effetti collaterali del farmaco sintetico. Per avere l’effetto desiderato è sufficiente un cucchiaio di miele prima di coricarsi la sera.

miele cucchiaio
EFFICACIA DEL MIELE – L`efficacia del miele è stata dimostrata anche da uno studio del dipartimento di Pediatria e di Scienze della sanità pubblica dell’Università della Pennsylvania. I risultati della ricerca hanno evidenziato che il miele è stato più efficace nel combattere la tosse persino del dextrometrofano (uno dei calmanti più utilizzati), consentendo ai bambini di passare una notte libera dalla tosse.

Curcuma

La Curcuma agisce grazie al suo potentissimo principio attivo: la Curcumina, aiutando a mantenere un buon funzionamento cognitivo, alla normale circolazione sanguigna del cervello, proteggere le cellule e i tessuti dai danni ossidativi, mantenere la mobilità e la flessibilità delle articolazioni, aumentare la resistenza fisiologica dell’organismo in caso di condizioni ambientali difficili, mantenere i livelli fisiologici e l’equilibrio dei lipidi nel sangue, mantenere i livelli fisiologici di zuccheri nel sangue, ottenere un effetto di rilassamento e ritrovare il buon umore naturalmente.

Curcuma_longa_roots (800x523)
IL SEGRETO DELLA CURCUMA, LACURCUMINA – La Curcuma agisce grazie al suo potentissimo principio attivo: la Curcumina. Scopri di più su Curcuma: cos’è, come si usa, le sue incredibili proprietà e le possibili controindicazioni.

Cannella

La Cannella agisce anche sulla normalizzazione dei valori glicemici: aiuta a regolarizzare la glicemia, stimola l’organismo, in particolare l’apparato gastrico, aiuta a smaltire le tossine, calma il sistema nervoso.

cannella
CANNELLA – Riscalda e aiuta a smaltire le tossine.

Il rimedio naturale contro raffreddore e mal di gola: miele – curcuma – cannella

Per aumentare le naturali proprietà del miele è possibile unirlo al potere antinfiammatorio della Curcuma e  riscaldante della Cannella.

curcuma miele cannella
MIELE, CURCUMA E CANNELLA -Questa miscela favorisce le naturali difese dell’organismo, migliora la digestione e l’attività della flora batterica.

Come unire tra loro le proprietà di questi super alimenti?

Procurati:

  • 100 gr di miele.
  • 1 cucchiaino di Curcuma in polvere.
  • un pizzico di cannella in polvere.

Miscela bene tutti gli ingredienti e conservali in un barattolo di vetro. E’ consigliabile consumarlo entro 3-4 giorni.

Assumine un cucchiaino più volte al giorno e insieme a bevande calde come tè o tisane.
Libri consigliati
Il Miele: la Miglior Cura
É un concentrato di sostanze preziose. Come usarlo per rigenerare l'organismo
Curcuma
Le incredibili proprietà e i benefici per la salute - Con gustose ricette
Prodotti utili
Miele Millefiori Bio
Nato dalla rigorosa ricerca delle materie migliori
Curcuma in polvere
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/curcuma-miele-cannella.jpg?fit=544%2C315https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/curcuma-miele-cannella.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGli indispensabilifai da te,naturopatia,rimedi naturaliCome utilizzare il potere della natura contro i malanni invernali? Miele La saggezza popolare ci dice che contro la tosse non c`è niente di meglio di un cucchiaio di miele. Ora la conferma dell’efficacia di questo rimedio popolare viene da uno studio dell’Università di Tel Aviv (Israele) e pubblicato su Pediatrics. Pare che il miele...