bambino beveSappiamo bene quanto sia importante offrire una adeguata idratazione al corpo, soprattutto quando si tratta di anziani e bambini.

Nel bambino l’acqua costituisce quasi l’80% del peso corporeo, contro circa il 60% nel caso di un adulto, per questo motivo se un adulto di circa 60 Kg, sono sufficienti 2 litri circa di acqua al giorno, nel caso di un neonato di 6 Kg è necessario circa 1 litro d’acqua, quindi necessita di molta più idratazione, rispetto al peso, di un adulto.

Un bambino piccolo ha bisogno, in proporzione, di più acqua di un adulto e di un rifornimento più costante.

Dallo svezzamento fino a un anno, va benissimo dare al bimbo acqua nel biberon, magari con tettarelle sempre più grandi, in modo che faccia poca fatica a bere. Poi, si può passare ai contenitori a becco d’oca a quelli con cannuccia incorporata, dalle comode bottiglie da ciclista a quelle termiche per l’estate.

E' importante seguire i bambini durante i pasti per controllare che assumano la giusta quantità di acqua.

Quanto dovrebbe bere un bambino al giorno

quanto deve bere un bambino

Quando un bambino dovrebbe bere

bambino piccolo bere
QUANDO DEVE BERE IL BAMBINO – Occorre bere ogni qualvolta se ne sente lo stimolo. Alcune persone sono disabituate a percepire lo stimolo della sete, soprattutto i bambini e gli anziani. Per questo è necessario offrire da bere ritmicamente durante la giornata. A volte la sete viene scambiata per fame, allora prima di sgranocchiare qualcosa bere un bicchiere d’acqua o un infuso: se la fame passa significa che era sete.

Perché è importante bere per un bambino

bambino scuola studia
IDRATAZIONE E CONCENTRAZIONE – Una corretta idratazione non è importante solo per il sano funzionamento dell’organismo, ma aiuta anche a scuola. Si calcola infatti che una riduzione dell’1-2% dell’acqua corporea fa calare del 10% la concentrazione durante lo studio.

 

BAMBINO BEVE 2
IDRATAZIONE E OBESITÀ – Una giusta idratazione consente di prevenire l’obesità (bere meno acqua è correlato a obesità e a un maggior introito calorico), aiuta nello sport (una leggera disidratazione riduce l’energia e le capacità motorie fino al 25%) e contrasta l’aumento del rischio di patologie come calcoli renali o alla colecisti.

Bere è importante anche in inverno

Spesso si crede, erroneamente, che in inverno non sia importante bere quanto d’estate. Vediamo perché in questo periodo è così importante offrire il giusto apporto d’acqua ai nostri bambini:

  • Raffreddore e influenza mettono sotto stress l’organismo, bere aiuta il bambino a riprendersi e a prevenire ulteriori indisposizioni.
  • Il riscaldamento nelle abitazioni e negli asili favorisce la sudorazione e la perdita di liquidi che vanno assolutamente reintegrati.
  • I neonati: nei piccoli possiamo arrivare a perdite giornaliere di liquido fino al 15% del peso del corpo nei primi mesi di vita. I bambini sono dunque esposti al pericolo della disidratazione molto più degli adulti, considerando poi la presenza, in questo periodo dell’anno di raffreddamento, influenza, etc. magari accompagnati da vomito e diarrea.
  • In caso di febbre il fabbisogno di liquidi aumenta del 10% per ogni grado superiore ai 37, calcolando che un bambino nel primo anno di vita necessita di circa 150 ml/Kg al giorno di acqua, 120ml/Kg nel secondo anno, tra 70 e 100ml/Kg tra 4 e 10 anni.

Quale acqua è indicata per i bambini

acqua bere bicchiere
QUALE ACQUA PER IL BAMBINO – L’acqua più indicata per i bambini è la oligominerale a bassa mineralizzazione.  La legge chiama oligominerali o leggermente mineralizzate le acque che contengono meno di 500 mg. per litro di sali minerali e ricche di sali minerali quelle il cui contenuto supera 1.500 mg. per litro.
infuso tè tisana
INFUSI E TISANE – E’ possibile offrire al bambino anche tisane e infusi non zuccherati che, insieme all’idratazione, forniscono vitamine e sali minerali.

La sete

La sete rappresenta uno dei meccanismi principali con cui l’organismo compensa le perdite di liquidi e regola il fabbisogno di acqua. Perché alcune persone hanno sempre sete e altri non sentono mai lo stimolo a bere?

Il bambino che beve troppo

Un bambino che chieda di bere in continuazione e superi le esigenze quotidiane di idratazione è un bambino da tenere sotto controllo.

La sete anormale è proprio uno dei sintomi del diabete mellito (sia quello di tipo 1 sia quello di tipo 2), che in Giappone veniva chiamato, non a caso, “malattia della sete”.

bambino beve troppo
BAMBINO CHE BEVE TROPPO – La sete eccessiva (o polidipsia) può essere sintomo di disidratazione, diabete e insufficienza renale ed è uno dei sintomi tipici del diabete mellito. Si accompagna spesso a  poliuria, perdita di peso, aumento dell’appetito e debolezza. Il diabete insipido, invece, è caratterizzato da emissioni di urine in grandi quantità, con aumento smodato della sete e del bisogno di introdurre liquidi.

Il bambino che non ha mai sete

Spesso, invece, il bambino fa fatica a bere e non manifesta mai la sete. Per quale motivo?

bambino sete bere beve
BAMBINO CHE NON HA MAI SETE – Si chiama adipsia, cioè la mancanza dello stimolo della sete e interessa in modo particolare bambini e anziani. Nei bambini, come pure nelle persone anziane il fisiologico sistema di equilibrio idrico non funziona benissimo e quindi bisogna sempre prestare attenzione alla giusta quantità di acqua che questi assumono. Solo nel caso in cui un bambino abbia sempre avuto sete e d’improvviso non senta più lo stimolo necessita di essere controllato dal medico, la mancanza di sete può infatti essere correlata a malattie metaboliche ed epatiche.
Libri consigliati
Prodotti utili

 

https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/bambino-beve.jpg?fit=640%2C427https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/bambino-beve.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazionealimentazione,infanzia,naturopatiaSappiamo bene quanto sia importante offrire una adeguata idratazione al corpo, soprattutto quando si tratta di anziani e bambini. Nel bambino l’acqua costituisce quasi l’80% del peso corporeo, contro circa il 60% nel caso di un adulto, per questo motivo se un adulto di circa 60 Kg, sono sufficienti 2 litri...