Quante volte, di fronte a un mal di gola o a tosse, si ritiene che l’antibiotico sia l’unico rimedio possibile ed efficace.

Secondo gli esperti del Public Health England (Phe), agenzia del ministero della Salute inglese, circa un quinto delle prescrizioni di antibiotici non sono necessarie, perché si tratta trattandosi di malattie che guariscono da sole.

“La maggior parte di noi guarisce dalle infezioni di volta in volta grazie al proprio sistema immunitario. Spesso gli antibiotici non sono necessari per disturbi comuni”, spiega Paul Cosford, direttore medico di Phe. “I pazienti non dovrebbero quindi andare dal medico aspettandosi che gli venga prescritto l’antibiotico. L’indicazione che dovrebbero ricevere, per infezioni che il nostro organismo può gestire da solo, è di riposare, bere molti liquidi e usare farmaci per far passare dolore e fastidi, come il paracetamolo. Un medico è in grado di dire quando l’antibiotico è davvero necessario”.

Quando l’antibiotico è indispensabile

Gli antibiotici sono indispensabili in caso di sepsi, polmonite, meningiti batteriche e altre gravi infezioni, mentre non lo sono, ad esempio, per tosse o bronchite, che passano da sole in tre settimane.

L’antibiotico, in questo caso, secondo gli esperti inglesi, può ‘accorciarne’ la durata solo di 1-2 giorni.

Allarme antibiotico-resistenza

L’abuso di antibiotici rende le infezioni più difficili da trattare, creando dei batteri resistenti a molti farmaci. Si stima infatti che 4 casi su 10 di infezione nel sangue da Escherichia coli non si possa trattare con gli antibiotici di prima scelta, e che entro il 2050 le infezioni resistenti nel mondo mieteranno più vittime di quante ne faccia il cancro attualmente.

ANTIBIOTICO RESISTENZA – L’antibiotico-resistenza è la capacità dei batteri di sopravvivere all’azione di uno o più antibiotici. Esistono batteri in grado di sopravvivere a tutti gli antibiotici esistenti, è il caso di un tipo di Escherichia coli trovato nelle urine di una donna della Pennsylvania, negli Stati Uniti. Questo batterio, secondo rapporto pubblicato su Antimicrobial Agents and Chemotherapy è resistente persino all’antibiotico di ultima generazione Colistin. L’antibiotico-resistenza non viene sviluppata dall’organismo, né umano né animale, ma dai batteri che vengono ospitati in questi organismi. Leggi anche Allarme antibiotico-resistenza: la visione naturopatica
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/10/antibiotico-antibiotici.jpg?fit=960%2C576https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/10/antibiotico-antibiotici.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleBenessereSliderbenessereQuante volte, di fronte a un mal di gola o a tosse, si ritiene che l'antibiotico sia l'unico rimedio possibile ed efficace. Secondo gli esperti del Public Health England (Phe), agenzia del ministero della Salute inglese, circa un quinto delle prescrizioni di antibiotici non sono necessarie, perché si tratta trattandosi di malattie...