Chi non conosce l’ortica, nota per essere una delle piante più “antipatiche”: i peli che ricoprono i suoi fusti e le sue foglie sono infatti particolarmente irritanti, non per niente la parola urticante richiama il nome “Urtica”, che a sua volta rimanda al latino “urere”, cioè “bruciare”.

Forse sono in meno a conoscere le sue eccezionali proprietà, che la rendono un’efficace pianta medicinale, oltre che tintoria, che può essere utilizzata in cucina nella preparazione di gustose pietanze.

I suoi impieghi curativi e culinari erano già noti in Grecia fin dall’antichità, quando, per tradizione, l’ortica doveva essere raccolta prima del sopraggiungere della primavera. Il fatto che l’ortica emetta le sue foglie giovani proprio in questo periodo ne fa una delle piante più consigliate nella dieta primaverile, che deve essere insieme disintossicante e ricostituente.

L’ortica, cos’è e quali sono i suoi principi attivi

L’ortica (Urtica dioica) è una pianta erbacea della famiglia delle Urticaceae, diffusa praticamente in tutto il mondo e conosciuta principalmente per il suo potere irritante.

ortica bagno di vapore
FOGLIE DI ORTICA – Sono soprattutto le foglie a contenere i numerosi principi attivi conosciuti, tra cui vitamine del gruppo B (B2, B5 ed acido folico), le vitamine A,C ed E e molti minerali come il magnesio, il ferro, il silicio ed alcuni oligoelementi come lo zinco ed il rame.

Le proprietà dell’ortica

Le ortiche sono usate da millenni sia in ambito culinario, le trovavamo già sulle tavole di Greci  e Romani, sia in ambito curativo: sin dall’Antico Egitto infatti veniva usata questa pianta contro le artriti. I soldati romani la utilizzavano per trattare la stanchezza muscolare e i reumatismi. ma anche gli studi odierni ne hanno provato l’efficacia contro artriti, reumatismi, riniti allergiche, infezioni del tratto urinario, problemi cardiovascolari e per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna.

ORTICA
ORTICA CONTRO L’ANEMIA – Una delle proprietà più conosciute dell’ortica sono quelle anti-anemiche: le sue foglie contengono clorofilla in grandi quantità, la cui composizione chimica è molto simile a quella dell’emoglobina. L’ortica è dunque utilissima in primavera e a ogni cambio di stagione, contro l’anemia causata da mancanza di ferro o da perdite di sangue, perché contiene  ferro e acido folico in abbondanza, che stimolano la produzione di globuli rossi. Inoltre, grazie alle sue proprietà vasocostrittrici ed emostatiche è impiegata in caso di emorragie nasali e uterine (quindi indicata per quelle donne che soffrono di mestruazioni abbondanti.

 

ortica
ORTICA, UN GRANDE RICOSTITUENTE – L’ortica è consigliata in caso di convalescenza, denutrizione e di esaurimento, perché le foglie sono ricchissime di sali minerali, specialmente di silicio, che stimola il sistema immunitario, di fosforo, magnesio, calcio, manganese e potassio e di vitamine A, C e K, che la rendono remineralizzante, ricostituente e tonificante.

 

ORTICA MANI UNGHIE
ORTICA PER RINFORZARE UNGHIE E CAPELLI – Le foglie di ortica contengono buone quantità di rame e di zinco, che rendono il suo consumo indicato a chi desidera rinforzare unghie e capelli.

 

salute
IL POTERE RE-MINERALIZZANTE DELL’ORTICA – La ricchezza di oligoelementi presenti nelle foglie di ortica, la rende una pianta dalla proprietà remineralizzanti, adatta ad essere consumata da parte di coloro che soffrono di artrite e di malattie di tipo reumatico.  L’ortica ha inoltre una grande capacità di alcalinizzare il sangue, permettendo l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo.

 

allattamento-al-seno
LE PROPRIETÀ GALATTOGENE DELL’ORTICA – Vi sarà capitato di trovare l’ortica tra gli ingredienti delle tisane dedicate alle mamme che allattano: l’ortica infatti ha un’azione galattogena, cioè è capace di aumentare la secrezione del latte materno.

 

mal di pancia
LA SALUTE DELL’APPARATO DIGERENTE CON L’ORTICA – L’ortica contiene piccole quantità di creatina, un ormone che stimola la secrezione del succo pancreatico e la motilità dello stomaco e della cistifellea: l’ortica facilita la digestione e migliora la capacità di assimilare i cibi. Grazie alla presenza di tannini possiede inoltre proprietà astringenti ed è perciò usata con successo in caso di colite o dissenteria. A livello intestinale, oltre all’azione astringente l’ortica sembra avere, grazie alla presenza della secretina simile a quella umana, un’azione normalizzatrice della flora batterica intestinale.

 

ortica viso pelle
UNA PELLE PIÙ SANA CON L’ORTICA – L’ortica viene utilizzata nel trattamento delle malattie croniche della pelle, specialmente in caso di eczemi, eruzioni cutanee, alopecia e acne, perché è in grado di purificare e rigenerare la pelle.  Per un migliore risultato usare sia per uso interno, che esterno.

Come usare l’ortica

L’ortica può essere utilizzata in modi molteplici: possiamo usarla fresca, in questo caso possiamo cogliere direttamente le foglie giovani e fresche di piante sane e lontane da fonti di inquinamento. Possiamo anche utilizzarla essiccata, oppure in succo di pianta fresca o tintura madre.

Vediamo alcuni degli usi più comuni dell’ortica:

Ortica fresca in cucina

Il modo più semplice per assumere ortica è attraverso l’alimentazione, utilizzando foglie giovani e fresche. Nelle preparazioni di cucina è sufficiente sbollentare le foglie di ortica per pochi minuti, per poterle in seguito sminuzzare ed utilizzare come ingrediente per la normale preparazione di risotti, minestroni, zuppe, vellutate e torte salate.

ortica da mangiare in cucina
Si possono utilizzare anche le foglie essiccate, che si fanno rinvenire in acqua bollente e si utilizzano per risotti e minestre, ma anche per creare gnocchi o ripieno per ravioli.

Infuso di ortica

Per la preparazione dell’infuso è sufficiente lasciare riposare un cucchiaio di sommità di ortica essiccata (o una manciata di ortiche fresche) in una tazza di acqua bollente.

ortica te infuso
INFUSO ALL’ORTICA – Si può fare sia con foglie fresche sia essiccate. Lasciare in infusione per 7-8 minuti e filtrare.

Tintura Madre di ortica

In commercio possiamo trovare facilmente succo di ortica o tintura madre. Possiamo facilmente farci da soli la notra tintura madre casalinga lasciando a macero 10 grammi di foglie essiccate di ortica in 50 grammi di alcol per uso alimentare e  50 millilitri d’acqua. E’ necessario utilizzare un flacone o una bottiglia di vetro scuro, da lasciare riposare al buio per dieci giorni.

olio essenziale melissa
ORTICA IN TINTURA MADRE – Adulto: posologia media 30-50 gocce, 1-3 volte al dì. Bambini: dose media di 1 goccia/kg di peso da suddividere in più somministrazioni.

L’ortica come pianta tintoria

L’ortica è stata usata per secoli come pianta per tingere stoffe e lana, le foglie danno una colorazione verde, mentre le radici tendente al giallo. Per utilizzare il potere tintorio dell’ortica è necessario farla bollire insieme al tessuto che si desidera colorare, lasciando riposare per alcune ore, fino ad ottenere la tonalità desiderata. Per fissare il colore è poi necessario passare la stoffa appena tinta in una soluzione composta da quattro parti d’acqua e da una parte di aceto bianco.

L’ortica in agricoltura

Il macerato di ortica è uno dei rimedi più comunemente usati nella agricoltura biologica biodinamica. Il suo contenuto minerale ha la capacità di aumentare nella pianta le concentrazioni di acido salicilico, il macerato di ortica usato puro è un erbicida in quanto attacca le pareti delle foglie delle piante. Usato al 5% diluito in acqua ha un effetto di stimolazione di crescita delle piante e di aumento della difesa immunitaria.

ortica macerato
MACERATO DI ORTICA PER FERTILIZZARE LE PIANTE – Per fare il macerato si usano 10 kg di ortica in 10 litri di acqua di sorgente o piovana non clorata. L’ortica va raccolta sempre prima della fioritura, se si usa ortica disidratata ne servono 200 gr. per 10 litri. Bisogna mischiare il macerato ogni 2 giorni: quando è pronto si devono vedere le bolle della fermentazione, il tempo di macerazione dipende molto dalla temperatura atmosferica.

L'ortica tuttofare
Per la salute e la bellezza, in giardino e in cucina
L'ortica
Piccoli segreti naturali
Ortica Tintura Madre
Polvere di ortica per agricolturaSucco di ortica
Tisana di ortica

https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/07/ortica-bagno-di-vapore.jpg?fit=640%2C426https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/07/ortica-bagno-di-vapore.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSlideralimentazione,naturopatia,rimedi naturaliChi non conosce l'ortica, nota per essere una delle piante più 'antipatiche': i peli che ricoprono i suoi fusti e le sue foglie sono infatti particolarmente irritanti, non per niente la parola urticante richiama il nome 'Urtica', che a sua volta rimanda al latino 'urere', cioè 'bruciare'. Forse sono in meno...