autunno canzoncine e filastroccheNei bambini la reazione alle canzoncine  e filastrocche è immediata e istintiva.

Il senso di proporre al bambino, soprattutto sotto i 7 anni, delle canzoni e filastrocche  va cercata soprattutto nel ritmo.

Il ritmo non solo come lo intendiamo da un punto di vista musicale, ma anche un ritmo che interessa il movimento del corpo (ovvero una prima rappresentazione di schema corporeo), come anche la ritmicità, intesa come ritmo fisiologico dell’organismo del bambino, ma anche in senso più ampio come senso della giornata, di una attività che finisce per lasciare spazio ad un’altra.

In questo modo il ritmo diviene fondamentale per lo svolgimento delle attività della giornata, della settimana, del mese, dell’anno: aiuta il bambino, che non è ancora capace di concetti astratti e di comprensione del passare del tempo come l’abbiamo noi adulti, a mettere ordine, a capire in che momento della giornata si trova, che periodo dell’anno è, quali attività gli verrà richiesto di fare, il tutto in modo immaginativo e non sforzando la propria capacità di memoria astratta che, nel bambino piccolo, andrebbe invece preservata.

Leggi il nostro articolo L’importanza di riti e rituali nell’educazione del bambino.

Il bambino, attraverso le canzoni e le filastrocche che lo accompagnano durante la giornata, si avvicina alla realtà, senza paure o traumi, nutrendosi del’elemento affettivo che la melodia porta in sé.

Canzoncine e filastrocche per l’autunno

 

gallo coloratoIl gallo di San Michele

San Michele aveva un gallo,

bianco, rosso, verde e e giallo,

gli dava da mangiare

latte e miele San Michele.

(Gioco tratto da Il libro delle filastrocche di C. Lapucci – Ai bambini viene dato un velo colorato: uno rosso, uno verde, uno bianco e uno giallo. Mentre si recita la filastrocca i bambini devono alzare il velo del colore che viene pronunciato.)

Autunno

autunno foglieCadono le foglie spinte dal vento
le guarda il bambino ed è contento
Di questo ballo improvvisato
Che le adagia piano sul prato.
Corre il bambino e le raccoglie
Può finalmente toccare le foglie
Gialle rossicce ed arancione
Sono i colori di questa stagione.
Ecco l’autunno è ritornato!
Lo dicono le foglie, gli alberi, il prato.

Filastrocca dell’autunno

Filastrocca vola vola,
in autunno torni a scuola.
Nuovo nuovo il grembiulino!
Nell’astuccio del bambino
sono lunghe le matite
non ancora temperate.
Son le pagine ancor bianche,
sono i fogli senza orecchie.

Ma le piante sono stanche,
ed i rami sembran secchi.
Che succede là di fuori?
Son cadute via le foglie.
Ora un bimbo le raccoglie,
colleziona quei colori:
verdino, giallo, marrone,
viola, rossiccio mattone….

Dal riccio esce la castagna
s’addormenta la campagna.
Sono il mosto dentro ai tini
forma allegro buoni vini.

Nella festa di Ognissanti
vanno auguri a tutti quanti.
Quando inizia poi l’Avvento
aspettiamo il grande evento:
dopo l’epoca autunnale
vien l’Inverno con Natal

(Domenico Volpi)

Autunno

Cadono le foglie spinte dal vento
le guarda il bambino ed è contento
di questo ballo improvvisato
che le adagia piano sul prato.
Corre il bambino e le raccoglie
può finalmente toccare le foglie
gialle rossicce ed arancione
sono i colori di questa stagione.
Ecco l’autunno è ritornato!
lo dicono le foglie, gli alberi, il prato

da Una scuola intorno a noi, edizi. Tresei

Girotondo dell’autunno

Giro giro, giro tondo
l’autunno è in tutto il mondo.
Sotto gli alberi giganti
i funghi sono tanti.
Ci son sulle montagne
le noci e le castagne
e poi nella pianura
c’è  l’uva ben matura.
Vi sono i bei frutteti
che tutti fanno lieti
mele e pere succose
per le bimbe golose.

da “L’Arca di Noè” ediz. Leonardo

Autunno

Il fieno è falciato
il cacciatore ha sparato,
l’autunno è inaugurato:
Il grillo si è murato
nella tomba in mezzo al prato.

(G. Rodari)

Nebbia

É difficile attraversare
quando la nebbia appare:
fitta nasconde la strada
e nessuno sa dove vada.
Il suo umido grigiore
penetra fino al cuore;
a tutti dà malinconia
ma accende la luce della fantasia.

 

Foglie d’autunno

Quelle matte, matte foglie,
brune, rosse, verdi, gialle,
che disegnano nell’ aria
le figure più bizzarre,
per terra sono cadute,
ma senza farsi male.
Se taci, le puoi ascoltare :
sotto la pioggerella
canticchiano una canzone,
imparata dagli uccelli
nella bella stagione.

Girotondo d’Autunno

Girotondo, girotondo,

è l’autunno in tutto il mondo.

Ci sono le montagne,

con noci e castagne,

c’è poi tanta pianura

dove c’è l’uva matura.

Ci sono i bei frutteti,

che i bimbi fanno lieti,

con fichi, peri e meli.

(Testo: Anonimo – Musica D.Righini)

girotondo d'autunno
GIROTONDO D’AUTUNNO

Girotondo d’autunno, mp3:

 

Le castagne

castagne

E’ tempo di castagne, nel bosco noi andiam,

raccolte le più belle nel fuoco le mettiam.

Ritornello: ARDI, SCOPPIETTA, BRUCIA, RISCALDA (2 volte)

LE CALDARROSTE PRONTE SON PROPRIO UNA BONTÀ.

Ce le mangiamo tutte: non una resterà,

le caldarroste pronte son proprio una bontà.

Le caldarroste
LE CASTAGNE – spartito

Le castagne, mp3:

Canto della pioggia

pioggia

Gocce d’acqua:

tic, tic, toc!

Sulla testa

scendon giù

Sì che il bimbo

cresca san

E si allunghi

piano pian.

Canto della pioggia
CANTO DELLA PIOGGIA – Spartito

Canto della pioggia, mp3:

Tutti i canti e le filastrocche qui citati restano di proprietà dei rispettivi autori o degli aventi diritto. 
La pubblicazione ha scopo unicamente didattico e non verrà effettuata nessuna operazione di vendita o di tipo editoriale.
Libri e prodotti consigliati
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/autunno-canzoncine-e-filastrocche.jpg?fit=734%2C405https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/autunno-canzoncine-e-filastrocche.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleSliderStrumenti didatticididattica,educazioneNei bambini la reazione alle canzoncine  e filastrocche è immediata e istintiva. Il senso di proporre al bambino, soprattutto sotto i 7 anni, delle canzoni e filastrocche  va cercata soprattutto nel ritmo. Il ritmo non solo come lo intendiamo da un punto di vista musicale, ma anche un ritmo che interessa...