gravidanza emozioniI sentimenti ci permettono di vivere e permettono al nostro corpo di dare una risposta congrua ad un’esperienza.

La nostra cultura vuole per forza dividere i sentimenti in buoni o cattivi, ma in realtà ogni sentimento è buono fin tanto che è adeguato.

Una delle attività più importanti dell’educazione dovrebbe essere quella di insegnare a controllarele emozioni, non a negarle, ma a capire perché le proviamo.

Se proviamo rabbia, o delusione, significa che ci manca qualcosa, che qualcuno non ci ha dato qualcosa di cui noi avevamo bisogno.

Se siamo felici e pieni d’amore significa che abbiamo una vita piena, ci sentiamo amati, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo.

Durante la gravidanza è molto importante chiedersi quali sentimenti proviamo: rabbia? Gratitudine? Paura? Euforia?

Essere preparati dal punto di vista emotivo significa essere in grado di capire che sentimento stiamo provando, cosa vuole dirci quel sentimento, di cosa abbiamo bisogno in quel momento: desideriamo protezione? Fiducia? Forza?

amore
Nel momento in cui capiamo di cosa abbiamo bisogno possiamo chiederlo, senza frustrazioni o delusioni nei confronti di chi “non ci capisce”: spesso incolpiamo gli altri di non darci quello che in realtà neanche noi sappiamo di volere.

Questo è tanto più importante nel momento del parto, quando entriamo a contatto col nostro io più intimo e profondo: occorre sapere cosa stiamo provando, di cosa abbiamo bisogno e cosa possiamo fare per ottenerlo.

Essere allegre durante la gravidanza fa bene alla mamma e al bambino

Uno studio dell’Università di Nagasaki, pubblicato dalla rivista Journal of Physiological Sciences, ha confermato che essere allegre durante la gravidanza fa bene alle future mamme e ai bambini in grembo.

I ricercatori hanno sottoposto quindici donne in gravidanza, divise in tre gruppi, a una serie di prove registrando le reazioni dei feti.

Al primo gruppo sono stati mostrati film e video allegri, al secondo tristi, al terzo video senza alcuna carica emozionale. Ovviamente le reazioni dei bambini erano correlate allo stato d’animo materno.

Un esame del sangue ha rivelato che la tristezza fa aumentare nei feti alcune sostanze, le catecolamine, che spingono il sangue della mamma fuori dall’utero riducendo l’afflusso del nutrimento al bambino.

feto
L’allegria della mamma in gravidanza sostiene  il nutrimento del feto, aiutando la crescita del bambino.
Libri consigliati
La tua gravidanza di settimana in settimana
Dal concepimento alla nascita
Preparazione al parto attivo
Travaglio e parto senza paura
Comprendere la funzione del dolore e alleviarlo con i metodi naturali
In Dolce Attesa
Consigli e tecniche naturali di preparazione al parto
Prodotti utili
Borsa per il parto
Provvista di tasche portaoggetti e comode maniglie di trasporto
Slip monouso dopo parto
Fascia regolabile post parto
Assorbenti dopo parto
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/gravidanza-emozioni.jpg?fit=640%2C458https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/09/gravidanza-emozioni.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGravidanza e pueperiogravidanza,neonatoI sentimenti ci permettono di vivere e permettono al nostro corpo di dare una risposta congrua ad un'esperienza. La nostra cultura vuole per forza dividere i sentimenti in buoni o cattivi, ma in realtà ogni sentimento è buono fin tanto che è adeguato. Una delle attività più importanti dell'educazione dovrebbe essere...