newborn baby cryingLe coliche sono tra gli argomenti più sentiti tra i neo-genitori, probabilmente perché sono un disturbo di cui ancora non si conosce a fondo l’origine né le soluzioni.

Cerchiamo dunque di scoprire di più sul pianto incontrollato dei neonati e di capire in termini pratici cosa è possibile fare.

Perché il neonato piange? E’ mal di pancia?

Il fatto che il neonato, quando piange, si contorca, contragga ogni muscolo, chiuda i pugni, porti le gambe sul pancino e quindi emetta aria ha sempre fatto pensare che piangesse per il mal di pancia. In realtà questi movimenti e contrazioni sono del tutto normali: il neonato si muove ancora in modo scoordinato e quando piange, piange con tutto il corpo.

L’emissione di aria è dovuta al fatto che l’aria è sempre presente nel tubo digerente di ogni essere umano, ad ogni età, a maggior ragione nei neonati che si nutrono di latte, contenente il lattosio, che è uno zucchero e quindi fermenta facilmente nell’intestino, dando origine alla famigerata aria nel pancino.

E' possibile che alcuni neonati soffrano di fastidi e dolori addominali, ma non tutti i pianti serali (anche se accompagnati da contorsioni, spinte del bambino e aria) sono dovuti a coliti.

A cosa potrebbero essere dovuti i pianti del neonato

Il neonato piange principalmente per due motivi, ha un bisogno impellente oppure sta esprimendo un’emozione.

neonato coliche piange
PERCHÉ IL BEBÈ PIANGE – Scopri di più su Il mio neonato piange! Cosa posso fare?

Prova un bisogno

Il neonato vive nel presente e che appena sente un bisogno piange in modo disperato anche per motivi che a noi potrebbero apparire insignificanti. Questo perché il neonato non sa che il fastidio passerà e non sa che se avrà la pazienza di aspettare 5 minuti tutto verrà risolto!

Per questo è importante mantenere la calma e provare sempre una cosa per volta (proviamo ad allattarlo, se non smette entro 5 minuti di piangere, proviamo a cambiarlo, aspettiamo altri 10 minuti, se non si calma proviamo qualcos'altro, etc.) e dare il tempo al neonato di sfogarsi prima di proporre nuove alternative.

Esprime un’emozione o scarica una tensione

Non è certo facile, ma è importante imparare a non farci sopraffare dalle nostre emozioni per ACCETTARE, RISPETTARE E DARE IL PERMESSO al nostro bambino si esprimersi.

Magari è arrabbiato perché non lo avete preso in braccio, magari è ancora scosso perché ha avuto una nascita difficile, magari vuole dare l'opportunità a voi di sfogare le vostre emozioni e piange perché non ha nessun altro strumento a disposizione.

Detto questo è importantissimo che il genitore non si senta sminuito, incompetente, insicuro, perché non si sente in grado di far smettere immediatamente il suo neonato di piangere, ma che si prenda tempo per capire perché si sente impotente e per accettare che TUTTI I NEONATI PIANGONO!

Perché il neonato piange di più la sera

Le spiegazioni possono essere due: la prima è che fisiologicamente le fermentazioni intestinali peggiorano la sera e durante la notte quando, con la stasi del riposo, il metabolismo rallenta, questo è il motivo per cui le coliche peggiorano nelle ore serali.

Il secondo aspetto è più psicologico: la sera i genitori sono stanchi, sanno che magari li aspetterà una nottata difficile o addirittura insonne, sanno di non avere più la farmacia sotto casa aperta, sanno che per chiamare il pediatra dovranno aspettare domattina, e accumulano tensione…

Cosa fare in pratica

I genitori che si confrontano su questo tema con il pediatra solitamente vengono indirizzati verso l’assunzione di prodotti farmacologici, più o meno naturali.

Simeticone (nomi commerciali Meteosim, Mylicon, Simecrin e Simetic)

Farmaco da banco molto utilizzato: gli studi sperimentali che ne confrontano l’efficacia con quella di un semplice “placebo” non hanno evidenziato alcun effetto sulle coliche del lattante.

Cimetropio bromuro (nome commerciale Alginor)

In Italia è abbastanza utilizzato. Non ci sono studi che ne valutino l’efficacia.

All'estero sono invece usati Diciclomide e Dicicloverina, non commercializzati in Italia per il rischio di effetti collaterali. Questi farmaci rischiano poi di attenuare la sintomatologia di una vera eventuale patologia gastroenterica acuta, facendo correre il rischio di sottostimare i sintomi e porre in ritardo la diagnosi.

Omeopatia

Cuprum metallicum

5-7 CH 3 granuli 3 volte al giorno

Per colica addominale nel neonato violente e improvvise.

Antimonium crudum 

5-7 CH 3 granuli tre volte al giorno

Per coliche gassose del neonato mangione e vorace, con aria nella pancia.

Nux vomica

5-7 CH 3 granuli tre volte al giorno o prima di ogni pasto

Per lattanti irritabili e  nervosi, molto mangioni.

Chamomilla

9 CH 3 granuli tre volte al giorno

Per il neonato irritabile con meteorismo e diarrea.

Fitoterapia

A volte vengono proposti prodotti fitoterapici (es. Colimil) oppure infusi di finocchio e camomilla.

Dieta per la mamma che allatta

Gli studi finora effettuati non hanno dimostrato che eliminare alcuni alimenti dalla dieta delle mamme che allattano diminuisca in maniera apprezzabile il pianto dei neonati.

Effetti positivi di una dieta materna priva di latte vaccino sembrano esserci nel caso si sia in presenza di una colite del bambino da intolleranza alle proteine del latte vaccino

Cambio di latte artificiale

Anche in questo caso non c’è la dimostrazione scientifica che sostituire il normale latte artificiale con latti speciali elimini le “coliche”.

Rimedi dolci

Rilassamento e pazienza

Adesso che sappiamo realmente cosa sono le “coliche” e perché un bimbo piange, potremo cercare di essere più rilassati. Tantissimi genitori provano o hanno provato le nostre difficoltà.

Armiamoci di pazienza, sapendo che quando impareremo con l’esperienza a capire cosa il nostro bimbo vuole dirci tutto passerà (questo avviene in genere entro i 6 mesi di vita del bambino)

Il bambino non piange per farci dispetto né perché è "viziato", ma perché ha delle esigenze e non è ancora capace di aspettare. Ricordate di rispettare i suoi tempi e di proporre cose nuove con calma, aspettando la reazione del bambino.

Rassicurazione

Spesso la situazione migliora se sappiamo che abbiamo una “scappatoia” o un'”uscita di emergenza”, per esempio possiamo chiamare il pediatra, andare al pronto soccorso o in farmacia. Cerchiamo allora di avere sempre a disposizione nei primi mesi una persona fidata che possiamo chiamare ad ogni ora e che eventualmente può venire a casa nostra in caso di “emergenze”, per esempio una nonna, una zia, un’ostetrica, una doula, una puericultrice.

Competenza

Spesso i farmaci, le tisane, etc funzionano non in sé, ma semplicemente perché sentiamo di avere uno strumento tra le mani in grado di alleviare i nostri problemi, ci sentiamo più competenti, cioè in grado di affrontare il problema e abbiamo tante “cartucce” ancora da utilizzare.

E’ molto utile frequentare dei gruppi di incontro o dei corsi genitore/bambino dove ci insegnino dei “trucchi” oppure dove possiamo confrontarci con altre mamme per sentire di non essere sole.

Massaggio

Il massaggio infantile specifico per le coliche dell’A.I.M.I. (Associazione Italiana Massaggio infantile) è stato oggetto di studio e verifiche e si è rivelato efficace per affrontare e migliorare la situazione.

Il beneficio deriva anche dal fatto di avere uno “strumento” in più a disposizione (il massaggio) e dal fatto di avere un’insegnante a disposizione per risolvere dubbi e problemi (contenimento) oltre al poter liberamente confrontarsi con altre mamme di neonati (rassicurazione).

neonato
MASSAGGIO ANTI-COLICHE – L’AIMI promuove un massaggio specifico contro le coliche. Scopri di più su Il tuo bambino ha le coliche? Usa il massaggio!

Contenere e cullare

Il bambino ama essere contenuto (attraverso l’appoggio delle mani, l’essere tenuto in braccio, l’essere tenuto stretto in una copertina, nella fascia o nel marsupio, etc.)

Quando avete un bambino che si “tira” in continuazione, si agita, si muove, provate a contenerlo, a massaggiarlo e a fasciarlo.

fasciare neonato
FASCIARE IL NEONATO –  Vai al nostro approfondimento sulla fasciatura del neonato

 

marsupio-terapia
LA MARSUPIO-TERAPIA – E’ stato provato che anche la marsupio-terapia è molto efficace in caso di coliche. Scopri di più su La marsupio terapia, cos’è, come utilizzarla, quali sono i benefici

I neonati amano molto essere cullati. Potete provare il “paleggio indiano” (tenere il bambino sulle vostre ginocchia e “galoppare”) oppure a cullare il bambino tra le braccia o metterlo su un’amaca o in un lenzuolo e tenendo da una parte la mamma e dall’altra il papà cullarlo con vigore. Spesso lo stesso effetto si ottiene con un “giro in auto”.

I fermenti lattici contro le coliche gassose del lattante

Uno studio condotto presso l’ospedale Regina Margherita di Torino e pubblicato di recente sulla rivista Pediatrics, prova che il Lactobacillus reuteri somministrato ai bimbi di donne che allattano al seno diminuisce in modo significativo l’insorgenza del pianto dovuto alle coliche.

Per arrivare alla conclusione gli studiosi hanno lavorato su un gruppo di 50 bambini metà dei quali trattati con placebo e metà col probiotico, ottenendo differenze significative nei due gruppi, oltre al fatto che analizzando la flora batterica intestinale dei due gruppi si è osservato che la somministrazione del lactobacillus ha favorito l’aumento delle specie batteriche “benefiche”.

La bella novità sta nel fatto che, rispetto all’efficacia del Simeticone (principio attivo dei più famosi farmaci contro le coliche) che garantisce un miglioramento nel 25-30 % dei trattamenti, il lactobacillus arriva fino al 70-75 per cento.

Libri consigliati

Quando il bebè piange
Come rasserenarlo identificando le cause del suo disagio
L'arte di capire il tuo bebè
Comprendere il mondo sensoriale del bambino e renderlo felice

Prodotti utili

Cuscino per Alleviare le Coliche
Infuso di finocchio
Lactobacillus reuteri
Balsamo per Ombelico
Per l'equilibrio emotivo e un sonno più tranquillo, senza dolori e coliche alla pancia.

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/neonato-coliche1.jpg?fit=849%2C565https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/neonato-coliche1.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGravidanza e pueperioSliderneonato,rimedi naturaliLe coliche sono tra gli argomenti più sentiti tra i neo-genitori, probabilmente perché sono un disturbo di cui ancora non si conosce a fondo l'origine né le soluzioni. Cerchiamo dunque di scoprire di più sul pianto incontrollato dei neonati e di capire in termini pratici cosa è possibile fare. Perché il neonato piange? E'...