lavandaLa lavanda è una delle piante più utilizzate per la salute e il benessere: il suo uso risale almeno agli antichi Greci, anche se sono stati i Romani a diffondere il suo uso in tutta l’Europa.

I Romani la utilizzavano principalmente per i bagni e per agevolare il parto, l’espulsione della placenta e favorire le mestruazioni.

Il nome notanico della lavanda è Lavandula L. ed appartiene alla famiglia della Lamiaceae, è un arbusto sempreverde che fiorisce a giugno nelle famosissime spighe color blu-viola con un profumo inconfondibile e molto conosciuto e apprezzato.

La lavanda è conosciuta fin dai tempi più antichi per le sue proprietà antiemetiche, antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche, per i dolori muscolari ed è considerata un blando sedativo. L'olio essenziale di lavanda è l'olio eterico più utilizzato in profumeria.

Etimologia

L’etimologia della Lavanda deriva dal latino lavare (lavare), con riferimento al suo uso come detergente.

Tuttavia si suggerisce che il nome può effettivamente essere derivato dal latino livere , “bluastro”.

gommage lavanda
Anche l’etimologia della lavanda richiama il suo forte potere detergente.

La lavanda nella tradizione

I fiori di lavanda sono normalmente molto profumati di natura e sono stati utilizzati per la fabbricazione di pot-pourri per secoli.

Nella tradizione i fiori di lavanda venivano utilizzati per:
– indurre un buon sonno
– rituali di purificazione
– mantenere pace e armonia nella casa

olio essenziale lavanda
LA LAVANDA NELLA TRADIZIONE – La lavanda viene da sempre utilizzata per portare calma e serenità, pulire e purificare la casa, indurre un buon sonno.

Le proprietà della lavanda

Le proprietà che si riconoscono alla lavanda sono principalmente antinfiammatorie e antisettiche: è stata infatti utilizzata come potente antisettico anche durante le guerre mondiali.

La lavanda viene utilizzata, oltre che come profumatore e cosmetico, con successo in caso di:

– condizioni batteriche e virali (contro retrovirus, stafilococco, streptococco)
– sovraccarico del sistema nervoso (depressione, emicrania, ansia, tensione…)
– problemi gastrointestinali (flatulenza, nausea, vomito, etc.)
– agevolare le funzioni femminili (mestruazioni, parto, espulsione placenta…)
– problemi respiratori (tosse, asma…)
– disinfettante esterno (acne, gonfiore, leucorrea, disinfettante ferite, …)
– repellente (anti-zanzare, pediculosi, …)
– impacco (in caso di reumatismi, dolori nevralgici, distorsioni…)
– pediluvio (contro stanchezza, cattivi odori, micosi…)

lavanda
PROPRIETÀ LAVANDA – La lavanda è particolarmente efficace come antibatterico e antimicotico, si utilizza quindi con buon successo nella disinfezione e pulizia sia del corpo che dell’ambiente. Il suo aroma è inoltre molto rasserenante, si utilizza quindi in caso di ansia, depressione, mal di testa, è utilissima nella preparazione al parto e durante il parto ed è uno dei primi oli essenziali a poter essere utilizzato col neonato, a partire dai 3 mesi.

Usi della lavanda

Per via interna

In caso di problemi gastrointestinali, per agevolare le funzioni femminili, come nel caso di mestruazioni irregolari, per facilitare il parto, in caso di infezioni batteriche o virali, la lavanda può essere assunta per via interna.

Per assumere la lavanda per via interna, utilizziamo l’infuso di fiori essiccati. Un cucchiaio per tazza d’acqua in infusione da 3-10 minuti.

infuso lavanda
INFUSO DI FIORI DI LAVANDA – Per via interna è possibile assumere la lavanda attraverso infuso: 2 tazze al giorno di infuso ottenuto ponendo un cucchiaino di fiori di lavanda in una tazza di acqua bollente per 5-7 minuti.

Per via esterna

L’uso della lavanda per via esterna è certamente il più conosciuto e apprezzato.

Vengono utilizzati con successo oli essenziali, oleoliti, idrolati, creme, detergenti. Per via esterna la lavanda è un ottimo disinfettante e antisettico e in questo caso si utilizzano oleolito e creme alla lavanda.

SPRAY REPELLENTE – Dalla lavanda si ottiene un ottimo repellente contro zanzare e insetti, Leggi il nostro articolo in cui ti spieghiamo come prepararlo.

pelle pura
LAVANDA PER UNA PELLE PURA – Con la lavanda si può effettuare una pulizia della pelle profonda e delicata al tempo stesso. Leggi il nostro articolo, Le erbe da utilizzare in caso di acne e pelle impura.

 

lavanda colino
In caso di problemi respiratori, come tosse e asma, utilizzare l’olio essenziale di lavanda nel diffusore oppure qualche goccia in acqua bollente per degli efficaci suffumigi.

 

olio lavanda bimbonaturale
Se vi sentite la testa pesante o siete stanchi o tesi due gocce di olio essenziale di lavanda sulle tempie, con un breve massaggio circolare vi aiuteranno a ritrovare energie e vitalità.

Prodotti utili
Detergente intimo con acqua di lavanda
Acqua alla lavanda
Per pelli sensibili, secche, con couperose
Tisana alla lavanda
Lavanda, olio essenziale biologico
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/lavanda1.jpg?fit=640%2C426https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/lavanda1.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGli indispensabiliSlidernaturopatia,rimedi naturaliLa lavanda è una delle piante più utilizzate per la salute e il benessere: il suo uso risale almeno agli antichi Greci, anche se sono stati i Romani a diffondere il suo uso in tutta l'Europa. I Romani la utilizzavano principalmente per i bagni e per agevolare il parto, l'espulsione...