salute olisticaLa definizione del concetto di malattia o patologia implica la considerazione dei concetti di “normalità” e di salute, ovvero si ritiene che la malattia stia all’opposto della salute.

Malattia e sintomi

La malattia si manifesta attraverso dei sintomi, che vengono ritenuti sgradevoli e perciò da far scomparire il prima possibile.

Ma il sintomo, come può essere per esempio il dolore, è un segnale.

Il dolore è il segnale che ci permette di capire che in quel momento non stiamo andando nella giusta direzione, dal punto di vista fisico, psichico o energetico. Stiamo chiedendo troppo a una parte di noi e per questo il nostro corpo mette in atto delle risposte biologiche.

Il dolore e la malattia danno alla persona la possibilità di capire qualcosa che non capiremmo diversamente, ci avvisano che non stiamo andando nella direzione giusta e che dobbiamo modificare qualcosa nella vita che conduciamo in quel momento (perché, per esempio, stiamo abusando di alcune sostanze che non fanno bene al nostro corpo, oppure siamo in una situazione emozionale intensa, oppure stiamo andando in una direzione non conforme al nostro progetto spirituale, etc.)

Quando mettiamo a tacere dall'esterno un sintomo, una malattia, una problematica, attraverso una azione chimica o artificiale(per es. farmaci) è come se “imbrogliassimo” il cervello: gli mandiamo il messaggio che il problema è stato risolto.

Ma in realtà il problema sta persistendo e se la persona non fa niente per cambiare qualcosa nello stile di vita che lo ha provocato, non solo questo si accentuerà, ma si “cronicizzerà” e infine andrà ad attaccare altre parti, in modo ancora più grave.

La medicina allopatica considera l'eliminazione del sintomo come remissione della malattia.

A volte può essere sufficiente mettere a “riposo” l’organo, ma può anche essere che la malattia ci voglia portare a modificare qualcosa nella nostra vita, come alimentazione, situazioni affettive, stress, posizione nella società, significato di ciò che facciamo, etc.

Pensiamo alla nostro automobile: quando la spia dell'olio segnala che c'è qualcosa che non va andiamo dal meccanico e ci facciamo mettere l'olio. Ma se il meccanico piuttosto che sistemare la nostra auto, ci staccasse il collegamento elettrico della luce della spia (e' quello che fa la medicina allopatica) noi non vedremmo più la luce rossa e saremmo ben felici di aver risolto il problema con poco costo, salvo poi restare a piedi, dopo più o meno tempo, con il motore in panne poiché non abbiamo "ascoltato" ciò che aveva da dirci.

La visione olistica

Secondo l’olismo, termine è stato coniato da Jan Christiaan Smuts (nel suo libro Olismo e Evoluzione del 1926) e che deriva dal greco olos, cioè “tutto”, le proprietà di un dato sistema non posso essere determinate dalla somma delle sue componenti, bensì è il sistema in generale che determina il comportamento delle parti.

L’intero è maggiore della somma delle sue parti, Aristotele, Metafisica

L’opposto dell’olismo è il riduzionismo secondo cui un sistema può essere studiato riducendolo alle sue parti fondamentali.

L’applicazione dell’olismo alla salute ha portato, intorno agli anni ’70, alla nascita della cosiddetta medicina olistica, che ritiene che le malattie si debbano giudicare a livello del complesso sistema uomo, in cui fattori biologici, psicologici e sociali sono fortemente interconnessi.

L’Auto-guarigione

Non esiste nessuno in grado di guarire qualcun altro, la guarigione non è altro che una fase di cambiamento che può attuarsi automaticamente, se la persona possiede abbastanza energia, oppure essere agevolata dall’apporto di un’altra persona.

Il concetto di auto-guarigione modifica sostanzialmente il rapporto terapeuta-paziente: il terapeuta non lavora “sulla” persona, ma “con” la persona.

Della massima importanza è la preparazione del terapeuta, che non è un contenitore di rudimenti, ma una persona completa, cosciente delle proprie problematiche e dolori, attenta a se stessa, flessibile e capace di lasciar fluire l’energia.

Libri consigliati

I dialoghi del corpo
Un approccio olistico alla salute e alla malattia
Medicina Somato-Psichica

Prodotti consigliati

Audiocorso di Introduzione alla Naturopatia
La filosofia olistica e le nuove ricerche
Audiocorso di Anatomia per Operatori della Salute

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/salute-olistica.jpg?fit=349%2C234https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/salute-olistica.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleNaturopatiaSliderantroposofia,naturopatiaLa definizione del concetto di malattia o patologia implica la considerazione dei concetti di 'normalità' e di salute, ovvero si ritiene che la malattia stia all'opposto della salute. Malattia e sintomi La malattia si manifesta attraverso dei sintomi, che vengono ritenuti sgradevoli e perciò da far scomparire il prima possibile. Ma il sintomo, come può essere per esempio...