bambiniAmare i propri figli non significa trovare scusanti ai fallimenti e agli errori. E’ importante che i bambini, conformemente alla propria età, ricevano degli ammonimenti quando il loro comportamento non è accettabile.

La critica costruttiva

1 – Contiene sempre un aspetto positivo

Per essere costruttiva la critica dovrebbe sempre contenere un riconoscimento.

Invece di: “smettila subito, possibile che ti comporti sempre male!”

Prova:  “Non ci si comporta così, ma sono contenta che ti mi abbia ascoltato subito quando ti ho richiamato”

2- Si rivolge all’azione, non alla persona

La critica per essere costruttiva dovrebbe essere rivolta a una azione e non alla persona.

Invece di: “sei sempre il solito”

Prova: “è meglio se la prossima volta fai così”

3 – Ha un fine, non è un’offesa gratuita

La critica costruttiva dovrebbe avere come obiettivo la correzione di un comportamento o una attività e offrire un aiuto.

Invece di: “ma guarda se questo è il modo di fare!”

Prova: ” “forse se fai così la prossima volta andrà meglio”

Le critiche che rafforzano il senso di competenza

Le critiche e i rimproveri possono essere dei momenti molto formativi se diventano anche occasione per lodare i bambini (ricordando per esempio altre situazione in cui si sono comportati positivamente), per rassicurarli sul fatto che li amiamo e per rafforzare il loro senso di competenza (dall’errore nasce la capacità).

Il rimprovero non dovrebbe mai comunicare insofferenza e astio ed essere irrevocabile, ma dare la possibilità al bambino di dimostrarci che sa fare meglio!

Invece di: “Non ne posso più di te!”

Prova: “Sono veramente fuori di me per la rabbia! Adesso la mamma si calma un po’ e poi parliamo di come potrai rimediare a quello che hai fatto!”

Lasciate da parte il vostro risentimento: ha sbagliato ma può rimediare o, comunque, imparare che quel comportamento in famiglia non viene accettato.

Educare figli responsabili

Far vivere i bambini in un ambiente positivo non significa eliminare l’insuccesso, gli errori, le critiche, la responsabilità.

Al contrario, le critiche servono proprio per creare figli responsabili.

  • Cerchiamo prima di tutto di prenderci noi adulti le nostre responsabilità, noi siamo per loro l’educazione vivente.
  • Evitiamo di fornire loro scuse per fuggire dalla responsabilità: “Sei troppo piccolo” “Non potevi fare altro” “Non è colpa tua” “La maestra è troppo dura”
  • Correggiamo i nostri bambini quando usano queste espressioni.
  • Cerchiamo soluzioni, non colpevoli.
  • Facciamo in modo che i nostri figli non debbano avere paura di dire la verità: “Non sono contento di quello che hai fatto, ma sei stato bravo a dirmi la verità, adesso pensiamo a come rimediare”
  • Evitiamo di sostituirci a loro in compiti e doveri.
  • Ammettiamo che è possibile sbagliare e che non bisogna avere paura di ammetterlo.
  • Affrontiamo le situazioni difficili invece di fuggire.
  • Spieghiamo con tranquillità ai nostri figli dove hanno sbagliato secondo noi e aiutiamoli a trovare soluzioni per rimediare.
  • Permettiamo ai nostri figli di esprimere le proprie opinioni e difendere il proprio punto di vista senza farli sentire stupidi.
Libri consigliati
I bambini prendono tutto alla lettera
Come sviluppare la loro autostima
Aiutare i bambini con poca autostima
Attività Psicoeducative con il supporto di una Favola
L'autostima nei bambini
Ne parlo con mio figlio
Come sviluppare l'autostima dei bambini
Le regole d'oro per aumentare la fiducia in se stessi dei nostri figli e favorire un atteggiamento positivo
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/05/bambini.jpg?fit=640%2C426https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/05/bambini.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAutostimaeducazione,psicologiaAmare i propri figli non significa trovare scusanti ai fallimenti e agli errori. E' importante che i bambini, conformemente alla propria età, ricevano degli ammonimenti quando il loro comportamento non è accettabile. La critica costruttiva 1 - Contiene sempre un aspetto positivo Per essere costruttiva la critica dovrebbe sempre contenere un riconoscimento. Invece di: 'smettila...