miglio bruno selvaticoCibo è: ogni sostanza inserita nel nostro organismo affinché diventi parte integrante dei nostri fluidi, quindi tutto ciò che è estraneo ad esso (scorie, conservanti, principi attivi unici e non bilanciati, ecc.), non viene digerito né assorbito.

L’acqua è il componente principale, seguono senza minor importanza: proteine, carboidrati, grassi, sali minerali, vitamine, enzimi, altre sostanze non commestibili come la cellulosa.

Le funzioni del cibo sono: calore ed energia, costruzione del corpo, regolazione dei processi organici.

Un conto è mangiare anche esagerando, altro invece è poter assimilare.

Mangiare non significa digerire ed assimilare, ciò dipende dal potere digestivo e di assimilazione di ognuno.

Le funzioni e la rigenerazione dei tessuti (sangue compreso)  viene resa possibile dall'equilibrio degli elementi nutrizionali che il nostro apparato digestivo riesce ad estrarre con la trasformazione degli alimenti che ingeriamo.

Più equilibrato, ricco e vitale è un alimento più ne saranno  garantiti l’assorbimento e l’efficacia per la salute.

I Sali minerali inorganici sono tra gli elementi nutrizionali i più importanti per garantire una salute equilibrata.

“I tessuti si indeboliscono e si ammalano perché le cellule che li compongono non contengono più, nelle percentuali richieste, le sostanze minerali che entrano a far parte della loro costituzione. L’apporto bilanciato, progressivo e a piccole dosi di queste sostanze consentirà alle cellule di ristabilire la loro integrità e vitalità”.

Assumere i Sali minerali dai minerali non risulta molto efficace per la difficoltà di assorbimento ed il rischio di accumuli.

La natura ci viene incontro con i suoi doni dal mondo vegetale.

La pianta è un complesso di elementi vivi e vitali, è in grado di trasformare e rendere bio-assorbibile ogni fonte nutrizionale contenuta in essa.

Il tutto in un complesso bilanciato e sinergico  se assunto integralmente.

Infiniti sono i doni di Madre Natura, uno tra i tanti è  il Miglio Bruno Selvatico.

Il Miglio bruno Selvatico

Il Miglio bruno Selvatico è un cereale originario dell’India orientale; è privo di glutine, appartiene alla famiglia dell’avena. Già in era pre-cristiana si diffonde in Germania dove viene coltivata. Il ruolo nutrizionale del Miglio Bruno Selvatico è molto importante, anche se nel tempo si è persa la memoria.

Contiene una notevole quantità di Acido Silicico (SILICIO), oltre a zolfo, fluoro, ferro, potassio, magnesio, fosforo, zinco. Presenta particolare ricchezza di vitamine del gruppo B (B1, B2, B6, B17, acido pantotenico e nicotinnammide. In soli 100gr di Miglio Bruno Selvatico troviamo 59mg di Acido SILICICO , 170mg di Magnesio, 6,8 mg di ferro, 0,6 mg di fluoro, 3 mg di sodio. Rappresenta un fornitore eccellente di sostanze minerali essenziali. Sono presenti inoltre oligoelementi in forma molto fine il che rappresenta un contributo per la crescita, la rigenerazione di cartilagini e ossa.

Per le piante l’acido silicico possiede soprattutto una funzione di costituzione e di sostegno. Ma anche nel corpo umano l’acido silicico rappresenta un elemento indispensabile per l’ordine. Insieme al calcio agisce soprattutto a favore della funzione di sostegno, a cui l’acido Silicico fornisce in prima linea l’elasticità e il calcio la solidità. L’acido silicico rinforza anche il tessuto connettivo che dà struttura a tutto il corpo e avvolge i singoli organi. Il tessuto connettivo è il tessuto primordiale nel corpo.

La pelle, che ci avvolge come un involucro di silicio, ne rappresenta la chiusura verso l’esterno.

Gli effetti sulla salute dell’assunzione di miglio bruno selvatico

I benefici per la pelle

Il contenuto elevato di acido Silicico è all’origine anche di una pelle fresca e liscia e di capelli forti e brillanti. L’acido Silicico e il fluoro favoriscono la guarigione dei denti e garantiscono la durezza delle unghie delle mani e dei piedi.

Difesa naturale del corpo

L’acido Silicico stimola anche i sistemi di difesa naturali del corpo e stimola la formazione degli anticorpi che distruggono virus e batteri nel sangue e nel sistema linfatico.

La salute del metabolismo

L’acido Silicico gioca un ruolo indispensabile nel metabolismo, provvede al rifornimento di ormoni, regola il bilancio idrico ed è addirittura corresponsabile dello scambio di sostanze nutritive.

Il miglio può riparare tutti quei danni provocati da un certo tipo di alimentazione.
Mamme che vogliono aumentare e migliorare la montata lattea

 Il miglio ha ottimi effetti soprattutto per le madri che allattano e per i bimbi in fase di crescita e dentizione.

Guarigione fratture ossee e infiammazioni, artrosi e osteoporosi

Un’alimentazione a base di Miglio Bruno Selvatico può spesso contribuire ad accelerare la guarigione anche di infiammazioni – ad esempio della vescica.

 Il Miglio Bruno Selvatico è  l’alimento di base in caso d´artrosi, degenerazioni discali, calcificazioni, osteofiti, placche calcifiche ateromatosiche, cisti tendinee, osteoporosi, ecc. Non è più un segreto che il Miglio Bruno Selvatico integrale e crudo ha un’influenza positiva sulla guarigione da artrosi delle articolazioni grandi e piccole e della colonna vertebrale. Questa incredibile facoltà curativa del miglio crudo deve però essere supportata da una nutrizione sana e naturale e, nello stesso tempo, da un sano stile di vita.

Il corpo può ingerire le sostanze nutritive più facilmente se il Miglio Bruno Selvatico viene consumato senza essere stato bollito o riscaldato. Consumato crudo anche il Miglio Bruno Selvatico fa parte di quei cereali in grado di dar vita a basi e che così prevengono l’eccessiva acidificazione, la perdita di minerali e l’accumulo di scorie.
Per gli animali

Fa bene anche ai nostri amici a quattro zampe garantendo un bel  pelo lucido.

Come assumere il miglio bruno selvatico

Il Miglio Bruno Selvatico va assunto sotto forma di macinato crudo per maggiore efficacia, perché i fiocchi di miglio, nel corso della loro produzione, vengono cotti a vapore e stabilizzati.

Si può assumere a colazione con l’aggiunta di succo di mela limpido, latte vegetale e ogni  tipo di bevanda, come ad esempio a spremute fresche di frutta o di verdura, e altrettanto bene a brodi o yogurt.

Per Bibliografie e schede tecniche consiglio di visitare: www.migliobruno.it, www.embio.it (cod. invito 03G02P)

Miglio bruno selvatico
Farina di miglio bruno selvatico

 

 

https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/miglio-bruno-selvatico.jpg?fit=287%2C175https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/miglio-bruno-selvatico.jpg?resize=150%2C150Christine ParisiAlimentazionealimentazione,rimedi naturaliCibo è: ogni sostanza inserita nel nostro organismo affinché diventi parte integrante dei nostri fluidi, quindi tutto ciò che è estraneo ad esso (scorie, conservanti, principi attivi unici e non bilanciati, ecc.), non viene digerito né assorbito. L’acqua è il componente principale, seguono senza minor importanza: proteine, carboidrati, grassi, sali...