Quando osserviamo un bambino possiamo notare in lui come vi siano in lui caratteristiche tipiche a tutti gli infanti e al tempo stesso un’individualità che lo differenzia da tutti gli altri bambini.

Tra questi due aspetti, da una parte l’individualità e dall’altra le caratteristiche tipiche e comuni a tutti i bambini, se ne colloca un terzo, il temperamento.

Possiamo definire il temperamento utilizzando le parole di Rudolf Steiner, che lo definisce come  “quella qualità specifica insita in noi (…) che, insieme agli influssi planetari e ai geni fisici ci caratterizza”.  Per Steiner da una parte il temperamento rende unico l’individuo e dall’altra lo accomuna con tutti gli altri essere umani.

Il temperamento

Il temperamento è stato studiato e definito in modo differente da molti autori, per esempio, secondo i ricercatori Buss e Plomin (1984) le caratteristiche temperamentali sono tre e dipendono da genetica ed eredità:
1. Emotività: le persone possono oscillare da una mancanza di reazioni a reazioni emotive intense e incontrollate.
2. Attività: le persone possono variare da molto attive e veloci a poco attive e lente.
3. Socievolezza: le persone possono stare bene principalmente da sole o con poche persone, oppure prediligere relazioni di gruppo.

Goldsmith e Campos (1982) ritengono che i tratti temperamentali, a base genetica ma non necessariamente ereditari, non siano altro che emozioni primarie, ovvero rabbia,  gioia,  paura,  e interesse.

Secondo un altro approccio, dei due pediatri Thomas e Chess (1977), il temperamento pur essendo fondamentalmente innato è tuttavia il risultato di influenze prenatali sul feto nonché delle prime esperienze del bambino e del suo livello di sviluppo (Attili, 1993). Secondo questi autori il temperamento può essere definito in base ai parametri di:
1. Regolarità delle funzioni biologiche
2. Livello di attività
3. Livello di risposta agli stimoli
4. Livello di adattabilità a nuove situazioni
5. Livello percettivo e sensoriale
6. Qualità dell’umore
7. Intensità dell’espressione emotiva
8. Distraibilità
9.Perseveranza.

BAMBINO OCCHI
TEMPERAMENTO – Il temperamento è una caratteristiche che da una parte ci accomuna con altre persone che ci assomigliano, dall’altra ci distingue da altre persone che hanno caratteristiche completamente differenti, può dunque essere l’anello di congiunzione tra la propria individualità, unica e caratteristica, e l’umanità, ciò che ci accomuna tutti in quanto esseri umani.

I 4 temperamenti da un punto di vista olistico e naturopatico

Guardare ai temperamenti secondo un’ottica olistica permette di fare un’attenta valutazione dello stato fisico ed emotivo del bambino, ma soprattutto di indirizzare il lavoro educativo nella giusta direzione.

Non è infatti saggio proporre la stessa soluzione a tutti i bambini, per esempio uno stimolo proposto a un bambino flemmatico non avrà lo stesso effetto, interiore ed esteriore, rispetto allo steso stimolo proposto a un collerico.

Vediamo quali sono i 4 temperamenti, quali le loro caratteristiche e quali le strategie che una guida può attuare nel suo lavoro educativo:

• TEMPERAMENTO COLLERICO – caratterizzato da una forte INDIVIDUALITÀ
• TEMPERAMENTO SANGUINICO – caratterizzato da una forte EMOTIVITÀ
• TEMPERAMENTO MALINCONICO –  caratterizzato da una forte CORPOREITÀ
• TEMPERAMENTO FLEMMATICO –  caratterizzato da una forte VITA INTERIORE

Il bambino collerico

Il bambino collerico fisicamente si presenta spesso con una testa grande e una fronte sviluppata, statura tendente al basso rispetto alla media degli altri membri della famiglia, passo deciso, occhi generalmente scuri, ma sempre brillanti.

Il bambino collerico ha un’indole aggressiva, se non ottiene quello che vuole si arrabbia, urla e può arrivare addirittura a crisi convulsive.

bambino collerico
BAMBINO COLLERICO – Il bambino collerico ha un’indole aggressiva, se non ottiene quello che vuole si arrabbia, urla e può arrivare addirittura a crisi convulsive.

La guida per il bambino collerico

Il bambino collerico necessita di essere guidato da una persona di cui lui ha stima e rispetto, che gli ha mostrato le sue capacità e qualità. Non è sufficiente l’amore e la presenza, il bambino collerico chiede affidabilità e competenza.

Il bambino sanguinico

Il bambino sanguinico o sanguigno ha una forte spinta emotiva e fluttua in continuazione in balìa delle sue impressioni, istinti, desideri, interessi, che cambiano in continuazione. Il bambino sanguigno fa sempre diverse cose contemporaneamente, non sta mai fermo, si infiamma in modo eccezionale per tutto quello che il mondo gli porta incontro, ma in modo altrettanto veloce il suo interesse sfuma subito.

Nel bambino sanguigno si assiste alla grande mobilità dei processi vitali: respiro, digestione ecc. Alcune caratteristiche fisiche possono essere l’alta statura, il passo leggero, gli occhi chiari.

bambino sanguigno
TEMPERAMENTO SANGUINICO – Il bambino sanguinico o sanguigno ha una forte spinta emotiva e fluttua in continuazione in balìa delle sue impressioni, istinti, desideri, interessi, che cambiano in continuazione. Il bambino sanguigno fa sempre diverse cose contemporaneamente, non sta mai fermo, si infiamma in modo eccezionale per tutto quello che il mondo gli porta incontro, ma in modo altrettanto veloce il suo interesse sfuma subito.

La guida per il bambino sanguinico

Il bambino sanguigno non riesce ad avere un interesse duraturo per nulla. Occorre dunque lavorare su quelle poche cose che lo interessano maggiormente e fare in modo che riesca ad appropriarsene in maniera più approfondita. La sua guida, a differenza del bambino collerico, non deve mostrare particolari capacità pratiche, ma essere ai suoi occhi eccezionale. Il bambino sanguinico  ha bisogno di una “persona speciale” che susciti in lui interesse profondo e duraturo.

Il bambino malinconico

Il bambino malinconico ha la caratteristica di vivere dentro di sé una disarmonia, dovuta al fatto che il suo corpo fisico è particolarmente “duro” e non gli permette di esserne completamente padrone. Il bambino malinconico ha come un continuo sentire di non essere al posto giusto. Ha uno sguardo riflessivo, è portatore di una fisicità fragile e non magia molto. Il malinconico tende inoltre ad avere una cattiva gestione del proprio corpo, a non sentirsi a suo agio e può arrivare ad essere cupo e depresso.

bambino malinconico
TEMPERAMENTO MALINCONICO – bambino malinconico ha come un continuo sentire di non essere al posto giusto. Ha uno sguardo riflessivo, è portatore di una fisicità fragile e non magia molto. Il malinconico tende inoltre ad avere una cattiva gestione del proprio corpo, a non sentirsi a suo agio e può arrivare ad essere cupo e depresso.

La guida per il bambino malinconico

Il bambino malinconico ha bisogno di persone che sappiamo “leggere” il suo dolore, persone empatiche che penetrino la sua anima narrandoli le proprie storie di dolore per far nascere in lui il coraggio di andare avanti, di vivere pienamente, anche con la sofferenza.

Il bambino flemmatico

Il bambino flemmatico è dotato di un corpo eterico particolarmente forte, che lo fa tendere ad adagiarsi nella propria vita interiore. Il bambino flemmatico ama molto mangiare e bere e spesso supera nel peso gli altri bambini. Il flemmatico, fisicamente, si denota per la sua difficoltà a posare bene i piedi, non si pone nel giusto rapporto con le cose ed ha uno sguardo spento.

Possiamo trovare due tipi di bambini flemmatici:
• I bambini flemmatici naturali, sempre pronti a mangiare. Questi bambini sono belli rotondi con guance grasse, allegri e soddisfatti e non amano il movimento.
• I bambini flemmatici che per via dell’alimentazione scorretta e non sana vengono ulteriormente appesantiti: questi bambini non hanno uno sguardo allegro, le loro guance sono grosse, cadenti e non dominano correttamente la forza di gravità.

bambino flemmatico
TEMPERAMENTO FLEMMATICO – Il bambino flemmatico ama molto mangiare e bere e spesso supera nel peso gli altri bambini. Il flemmatico, fisicamente, si denota per la sua difficoltà a posare bene i piedi, non si pone nel giusto rapporto con le cose ed ha uno sguardo spento.

La guida per il bambino flemmatico

Il bambino flemmatico non si interessa molto di ciò che avviene attorno a lui, è molto pacato, spesso perso nei suoi pensieri. Per il bambino flemmatico è molto importante stabilire un rapporto con dei compagni che possano stimolarlo nella ricerca e interesse per il mondo.

mele alimentazione bambino
ALIMENTAZIONE IN BASE AL TEMPERAMENTO – temperamenti diversi richiedono attenzioni e stili educativi diversi, scopri qual è l’alimentazione consigliata per il tuo bambino in base al suo temperamento nel nostro articolo: I temperamenti del bambino e la nutrizione migliore in base al temperamento.
Libri consigliati
Il segreto dei temperamenti umani
I sette temperamenti umani
Temperamenti Umani e Nutrizione
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/12/BAMBINO-OCCHI.jpg?fit=960%2C635https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/12/BAMBINO-OCCHI.jpg?resize=150%2C150Serena RocchiSliderSviluppo infantileinfanzia,psicologiaQuando osserviamo un bambino possiamo notare in lui come vi siano in lui caratteristiche tipiche a tutti gli infanti e al tempo stesso un'individualità che lo differenzia da tutti gli altri bambini. Tra questi due aspetti, da una parte l'individualità e dall'altra le caratteristiche tipiche e comuni a tutti i...