Nomi lettera E bimbonaturale“Nomina sunt omina”

Così i latini esprimevano la loro convinzione secondo cui ogni nome è un presagio, perché ponte sonoro tra l’uomo e la realtà: ogni nome ci evoca immagini, sensazioni, emozioni, pensieri, che gli sono stati associati nel corso degli anni. Il nome è energia, che l’uomo incanala in un veicolo fonico.

Per questo motivo abbiamo deciso di dedicare uno spazio alla scelta del nome, perché ogni mamma possa avere uno spunto di riflessione su come immagina il suo bambino, come sente che sarà e su cosa le piacerebbe dirgli tutte le volte che lo chiama.

Nomi con la lettera E

Ebe

Ebe nella mitologia greca è la divinità della gioventù, figlia di Zeus e di Era. Il suo opposto nella mitologia greca è Geras, mentre la dea corrispondente nella mitologia romana è Iuventas.

Dal greco Hebe = “bellezza, giovinezza”

L’onomastico si festeggia il 1º novembre, per la ricorrenza di Tutti i Santi,

Editta, Edith

Il nome era molto popolare fra l’aristocrazia anglosassone, e rimase comune anche dopo la conquista normanna. In Francia e in Belgio si registrò un aumento del suo uso in seguito al 1915, dopo l’uccisione di Edith Cavell da parte dei tedeschi.

Dall'inglese antico ead = "ricchezza", "prosperità" o "felicità" e guð = "guerra"

L’onomastico può essere festeggiato il 16 settembre in ricordo di santa Editta di Wilton, monaca o il 9 agosto in memoria di Edith Stein.

Edoarda, Eduarda, Odoarda / Edoardo, Eduardo, Edward, Odoardo, Ted, Teddy

Fu uno dei pochissimi nomi anglosassoni a rimanere in uso dopo la conquista normanna dell’Inghilterra, e ad essere attualmente usati anche nell’Europa continentale, in questo caso principalmente grazie alla buona fama di re Edoardo il Confessore.

Dall'anglosassone Eadweard = "che vigila sulle ricchezze"

L’onomastico si festeggia il 5 gennaio, in memoria di sant’Edoardo il Confessore, re d’Inghilterra. Altre date: 18 marzo, sant’Edoardo II, detto “il Martire”, re d’Inghilterra e martire.

Edvige, Edwige, Edda / Edvigio

In Italia, dove risulta diffuso soprattutto al Nord, si è affermato grazie alla fama di alcuni personaggi storici, come Edvige Maria d’Asburgo-Lorena, arciduchessa di Austria e principessa di Toscana  e Edvige di Brandeburgo, oltre che grazie alla popolarità della protagonista del dramma di Ibsen L’anitra selvatica. Santa Edvige è considerata la protettrice delle spose.

Dal tedesco Hathuwic = "battaglia sacra"

L’onomastico si può festeggiare il 16 ottobre in memoria di santa Edvige di Andechs, monaca cistercense, duchessa di Slesia e di Polonia. Altre date: 17 luglio, santa Edvige di Polonia, regina di Polonia.

Edvina, Eduina / Edvino, Eduino, Edwin

Il nome inglese non era molto comune dopo la conquista normanna, ma venne riportato in voga nel XIX secolo

Dall'inglese antico ead ="prosperità" o "ricco" e wine ="amico", cioè "amante della prosperità"

L’onomastico ricorre il 4 ottobre in ricordo di sant’Edwin di Northumberland,

Egle, Egla, Ecle, Eglice / Eglo

Egle nella mitologia greca è figlia di Elio e sorella di Fetonte e anche una delle Esperidi, ninfe, figlie della Notte, che, secondo le leggende, custodivano il giardino dei pomi d’oro di Era.

Dal greco Aigle = "splendore", "luce", "fulgore"

Secondo le leggende, custodivano il giardino dei pomi d’oro di Era.

Elena, Elen, Ellen, Elin, Elenia, Alena, Lena, Helena, Helene, Ilona, Yelena, Jelena / Eleno, Elenio

Portato da Elena, moglie di Menelao per la quale si diede avvio alla Guerra di Troia, il cui mito è scritto nell’Iliade di Omero; a lei s’ispirano numerose opere, e le sono dedicati il satellite di Saturno Elena e l’asteroide 101 Helena. L’uso del nome fra i primi cristiani riflette la devizione verso sant’Elena. Durante il Medioevo, in Inghilterra era più usata la forma Ellen, che dal Rinascimento venne gradualmente sostituita da Helen.

Dal greco Helene = "torcia, fiaccola", quindi "la brillante"

L’onomastico si festeggia il 18 agosto in onore di sant’Elena imperatrice, madre dell’imperatore Costantino I il Grande. Si ricordano anche: 22 maggio, sant’Elena di Auxerre, discepola di sant’Amatore di Auxerre- 31 luglio, sant’Elena di Skövde, detta anche Elin di Västergötland.

Eleonora, Leonora, Leonor, Elinor, Ellinor, Nora

Sulla nascita di questo nome ci sono diverse ipotesi: una fa risalire il nome a Eleonora d’Aquitania il nome di battesimo Aenor o Anor  il quale era portato già da sua madre, Aénor di Châtellerault. Secondo tale teoria, il popolo provenzale cominciò a chiamare la figlia alia Aenor, “l’altra Aenor”, per distinguerla dalla madre, e divenne così la prima a chiamarsi Eleonora. Questa ipotesi si scontra col fatto che esistevano altre donne che portavano questo nome in periodi antecedenti a Eleonora d’Aquitania, per esempio Eleonora di Blois.  Un’altra teoria la ritiene una forma provenzale di Elena.

Forse dal tedesco Alienor = "cresciuta nella luce"

L’onomastico si festeggia il 21 febbraio in memoria di Eleonora di Provenza, regina d’Inghilterra.

Elettra, Electra, Elektra / Elettro

Figlia di Agamennone e sorella di Oreste, Elettra è la protagonista di alcune tragedie greche, come l’ “Elettra” di Euripide e quella di Sofocle.

Dal greco Elektron = "scintillante, che risplende"

L’onomastico può essere festeggiato il primo di novembre, festa di Ognissanti.

Elfrida, Elfreda, Elfriede / Elfrido

In inglese il nome era raro dopo la conquista normanna, ma venne ripreso nel XIX secolo. Frida viene considerato abbreviazione di Elfrida, ma invece ha un’etimologia propria.

Dall'inglese antico  ælf = "elfo" e þryð ="forza", cioè  "forza degli elfi"

L’onomastico può essere festeggiato il primo di novembre, festa di Ognissanti.

Elia, Elias, Eljas, Elis, Ellis Ilya, Ilyas

Nome maschile. Il profeta Elia, della città di Tishbà nel paese di Galaad e perciò detto anche il Tishbita, è una delle figure più rilevanti dell’Antico Testamento; le sue gesta sono narrate nei due “libri dei Re” della Bibbia. Questo nome si scrive allo stesso modo di  Elia, la forma italiana femminile del nome Elio, che però è pronunciata Èlia, non Elìa.

Dall'ebraico Eliyah = "il mio Dio è Yahweh"

L’onomastico si festeggia il 20 luglio in memoria di sant’Elia, profeta biblico. Altre date: 16 febbraio, sant’Elia, martire – 21 marzo, sant’Elia, eremita – 17 aprile, sant’Elia, martire- 24 aprile, sant’Elia Iorest- 4 luglio, sant’Elia I, patriarca di Gerusalemme – 9 luglio, sant’Elia Facchini, sacerdote e martire- 17 agosto, sant’Elia di Enna detto “il Giovane”, monaco – 19 dicembre, sant’Elia di Murom, monaco.

Elia, Elina / Elio, Eliano

Elia, femminile di Elio,  si scrive come Elìa, che si usa al maschile e ha una propria etimologia.

Dal greco antico helios = "sole"

L’onomastico si può festeggiare il 28 ottobre in memoria di sant’Elio di Lione, vescovo oppure il 18 luglio in ricordo di sant’Elio di Capodistria, diacono.

Eliodora, Eliodor / Eliodoro

Nome analogo a Isidoro, Teodoro e Apollodoro, Eliodoro condivide la stessa radice del nome Elio.

Dal greco antico helios = "sole" e doron = "dono", dunque "dono del Sole" (inteso come Dio del Sole)

L’onomastico si può festeggiare: 6 maggio, sant’Eliodoro, martire – 3 luglio, sant’Eliodoro, vescovo di Altino- 28 settembre, sant’Eliodoro, martire – 21 novembre, sant’Eliodoro, martire.

Eligia, Ligia, Eloi / Eligio, Ligio

La diffusione del nome è sostanzialmente dovuta al culto del santo che l’ha portato.

Dal latino Eligius = "scelto", "eletto".

L’onomastico ricorre il 1º dicembre in memoria di sant’Eligio, vescovo di Noyon e protettore degli orafi e dei lavoratori del ferro.

Elisa, Elisabetta, Elisea, Elsa, Lisa / Eliseo

Elisa viene perlopiù indicato come una forma tronca di Elisabetta. Eliseo è il nome del profeta successore di Elia.

Dall’ebraico Elisheba = “il mio Dio è la perfezione”

Eloisa, Eloise

In inglese, fino al XIII secolo era diffusa una forma medievale, Helewis; dopo la scomparsa di quest’ultima venne riportata in voga nel XIX secolo la forma Eloise.

 Dal germanico heil = "in salute", "sano" e wid ="grande", "ampio"

L’onomastico si festeggia l’11 febbraio in memoria di santa Eloisa.

Elvira, Elwira / Elviro

Nome molto diffuso durante il Medioevo. Nei paesi di lingua inglese non giunse fino al XIX secolo, quando venne reso popolare dalle trasposizioni del Don Giovanni di Mozart eByron.

Forse dal germanico al = "tutto" e wer = "vero"

L’onomastico si può festeggiare: 27 gennaio, santa Elvira, vergine – 16 luglio, santa Elvira (o Erlvira), badessa a Öhren.

Emanuela, Manuela, Emmanuela / Emanuele, Emmanuele, Manuele, Manuel

La versione originale del nome, Emmanuele, è menzionata per la prima volta nella Bibbia dal profeta Isaia (7:14 e 8:8) durante il regno di Acaz (761-746 a.C.). In Matteo 1:23, Emmanuele è un nome o titolo attribuito a Cristo il Messia.

Dall'ebraico Immanuel = "Dio è con noi"

L’onomastico può essere festeggiato: 26 marzo in memoria di sant’Emanuele martire – 7 giugno, san Manuele, martire – 21 maggio, sant’Emanuele, martire a Roma – 13 luglio, sant’Emanuele Le Van Phung- 15 agosto, sant’Emanuele Morales, martire – 17 settembre, sant’Emanuele Nguyen Van Trieu, sacerdote e martire – 11 ottobre, santa Maria Soledad Torres Acosta, al secolo Bibiana Antonia Manuela, fondatrice delle Serve di Maria Ministre degli Infermi.

Emilia, Emiliana, Milia, Milietta, Emily / Emilio, Emiliano, Miliano, Emil

È basato sul cognomen romano Aemilius, tipico della gens Aemilia. Emiliano deriva da Emilio, col significato “discendente da Emilio”

Dal latino aemulus ="rivale", "competitore", "imitatore"

L’onomastico si può festeggiare: 22 maggio, sant’Emilio, martire in Africa – 28 maggio, sant’Emilio, martire – 5 gennaio, santa Emiliana, zia di san Gregorio Magno, vergine- 28 gennaio, sant’Emiliano, vescovo di Trevi –  10 marzo, sant’Emiliano, abate – 17 maggio, sant’Emiliano I, vescovo di Vercelli- 30 giugno, santa Emiliana, vergine e martire a Roma- 18 luglio, sant’Emiliano, martire – 8 agosto, sant’Emiliano, vescovo – 13 settembre, sant’Emiliano, vescovo di Valence- 6 novembre, sant’Emiliano, vescovo irlandese e pellegrino a Roma- 12 novembre, sant’Emiliano, sacerdote, monaco ed eremita – 6 dicembre, sant’Emiliano, martire in Africa.

Emma, Ems / Emmo

Venne introdotto in Inghilterra da Emma di Normandia, divenendo comune dopo la conquista normanna. Ripreso nel XVIII secolo, forse in parte grazie al poema di Matthew Prior Henry and Emma. Emma è uno dei nomi più popolari attribuiti alle bambine nate negli Stati Uniti d’America, collocandosi secondo sia negli anni tra il 2003 e il 2006 che nel 2009. Negli ultimi anni risulta tra i nomi più popolari scelti per le nuove nate anche in Italia, rientrando sempre tra i primi dieci della relativa classifica istat.

Dal tedesco Imme = "valoroso", "operoso"

L’onomastico viene festeggiato il 19 aprile in ricordo di sant’Emma di Sassonia, vedova. Si ricordano anche: 29 giugno, sant’Emma di Gurk, contessa austriaca- 3 dicembre, sant’Emma di Lesum.

Enea, Eneas, Eneja

Enea è il protagonista assoluto dell’Eneide di Virgilio: le vicende successive alla sua fuga da Troia, caratterizzate da lunghe peregrinazioni e da numerose perdite, favorite dall’ira di Giunone, si concluderanno con il suo approdo nel Lazio e col suo matrimonio con la principessa Lavinia, figlia del re locale Latino.

Dal greco Aineias = "degno di lode"

L’onomastico si festeggia 15 novembre in onore del beato Enea di Faenza.

Enna, Eanna, Enda

Venne portato da numerosi re ed eroi classici d’Irlanda.

Dall'irlandese Enna = "simile a un uccello"

L’onomastico si può festeggiare il 21 marzo in memoria di sant’Enda di Aran, principe e fondatore del monastero di Killeaney.

Enos, Enosh

È citato nel Libro della Genesi: terzo discendente diretto di Adamo ed Eva, figlio primogenito di Set e padre di Chenan.

Dall'ebraico Enosh = "uomo"

Nome adespota, l’onomastico si può festeggiare il 1 novembre, giorno di Ognissanti.

Enrica / Enrico, Errico, Arrigo, Henrik

Il nome era popolare nelle case reali dell’Europa continentale, si diffuse in tutta Europa grazie al prestigio dei diversi sovrani che lo portarono, oltre che per via del culto di un buon numero di santi così chiamati, Il nome è presente in alcune opere letterarie, di autori quali Shakespeare, Pirandello e Novalis.

Dal tedesco Haimrich = "potente nella sua patria"

L’onomastico si festeggia il 13 luglio, in memoria di sant’Enrico II, Sacro Romano Imperatore. Si ricordano anche: 20 gennaio, sant’Enrico, vescovo di Uppsala- 27 gennaio, sant’Enrique Antonio de Ossó y Cervelló, sacerdote, fondatore della Compagnia di Santa Teresa di Gesù- 1º febbraio, sant’Enrico Morse, uno dei quaranta martiri d’Inghilterra e Galles- 7 aprile, sant’Enrico Walpole, sacerdote gesuita martire.

Erasma, Erma,/ Erasmo, Ermo, Elmo, Telmo

Sant’Erasmo è protettore dei pescatori e dei marinai.  Dal nome Erasmo deriva, nell’italiano antico, il “mal di San Rasmo”, semplicemente il mal di pancia, per la tradizione che il santo fosse stato torturato e sventrato.

Dal greco Erasmos = "amato, desiderato"

L’onomastico viene festeggiato il 2 giugno in onore di sant’Erasmo, vescovo e martire a Formia, patrono dei marinai che lo invocano con il nome di sant’Elmo. Si ricordano anche: 3 giugno, sant’Erasmo, martire – 18 giugno, sant’Erasmo, anacoreta e confessore- 3 settembre, sant’Erasmo, martire – 25 novembre, sant’Erasmo, martire ad Antiochia –  3 settembre  santa Erasma, vergine e martire ad Aquileia.

Elma, Telma / Elmo, Telmo

E’ una variante del nome Erasmo. Il nome Elmo è divenuto popolare poiché con il nome di “fuochi di Sant’Elmo”, venivano indicati alcuni fenomeni, allora inspiegabili, di natura elettrica sulle cime degli alberi delle navi durante i temporali (Sant’Elmo era considerato il patrono dei marinai).

Dal greco Erasmos = "amato, desiderato"

L’onomastico viene festeggiato il 2 giugno in onore di sant’Erasmo, vescovo e martire a Formia, patrono dei marinai che lo invocano con il nome di sant’Elmo. Si ricordano anche: 3 giugno, sant’Erasmo, martire – 18 giugno, sant’Erasmo, anacoreta e confessore- 3 settembre, sant’Erasmo, martire – 25 novembre, sant’Erasmo, martire ad Antiochia –  3 settembre  santa Erasma, vergine e martire ad Aquileia.

Erica, Erika / Erico, Eric, Erik

Si è diffuso in Italia in base anche grazie all’accostamento, comune a molti nomi, come Margherita, Viola, Rosa, con un pianta, l’erica, selvatica ma spesso coltivata come ornamentale. Il vichingo Erik il Rosso arrivò in America prima di Colombo. In sua memoria molti re svedesi e danesi portarono questo nome.

Nome di origine germanica o scandinava interpretabile come: "padrone ricco d'onore"

L’onomastico si festeggia il 18 maggio, in memoria di sant’Erik IX di Svezia, martire ad Uppsala.

Ermanna, Ermana/Ermanno, Ermano, Herman

Deriva da un nome di origine germanica tradotto in latino nella forma Harimannus.

Dal tedesco Hermand = "guerriero"

L’onomastico viene festeggiato il 7 aprile in onore del beato Ermanno Giuseppe di Colonia.

Ermeta, Ermione, Hermione / Ermes, Ermete, Hermes, Ermeo

Ermete / Hermes è una divinità della mitologia greca e della religione greca. Il ruolo principale che egli svolge è quello di messaggero degli dèi. Figlio di Zeus e della Pleiade Maia, è uno dei dodici dèi Olimpi. Corrisponde al dio Mercurio. Ermes è protettore dei ladri e dei mercanti. I nomi Ermione, Ermagora, Ermogene ed Ermolao sono nomi teoforici derivati da Ermes.

Deriva dal nome greco Hermes o, raramente, Hermetes, latinizzato in Hermes Hermetis, di ignoto significato

L’onomastico viene festeggiato il 28 agosto, giorno di sant’Ermete, martire a Roma. Si ricordano anche: 4 gennaio, sant’Ermete, martire ad Arčer- 13 gennaio, sant’Erbin o Hermes di Cornovaglia – 1º marzo, sant’Ermete di Numidia, martire- 25 agosto, sant’Ermete, martire venerato anticamente con san Giulio- 22 ottobre, sant’Ermete, diacono di Costantinopoli, martire- 4 novembre, sant’Ermeo (o Ermete), martire – 30 dicembre, sant’Ermete, esorcista, martire – 31 dicembre, sant’Ermete, sacerdote ed esorcista, martire.

Erminia / Erminio

Questo nome è presente nella mitologia romana, dove è portato da Erminio, un compagno di Enea.

Dal latino herminius = "nativo dell'Armenia" o forse da Ermes, di ignoto significato

L’onomastico si può festeggiare: 25 aprile, sant’Erminio di Lobbes, vescovo, abate e confessore belga – 24 aprile,  sant’Erminio martire, venerato a Perugia – 1 maggio, san Riccardo Pampuri, al secolo Erminio Filippo Pampuri, religioso.

Ernesta / Ernesto, Ernst

Atterso la forma tedesca Ernst, che corrisponde a quella moderna, assunse nel Seicento il significato di “serio”. Nome di importanti personaggi come lo scrittore Hemingway ed il guerrigliero Che Guevara.

Dal germanico arni = "battaglia"

L’onomastico si può festeggiare il 7 novembre in onore di sant’Ernesto, abate di Zwiefalten e martire.

Eros

Deriva dal nome greco del dio dell’amore, il Cupido dei Romani. Possiede la stessa radice etimologica del verbo greco “erasthai”, amare.

Dal greco Eros = "amore"

L’onomastico ricorre il 24 giugno in memoria di sant’Eros, martire.

Esmeralda, Smeralda / Esmeraldo, Smeraldo, Emerald

È un nome augurale che riprende il nome di una pietra preziosa, lo smeraldo.

Dal greco Smaragdos = "gemma verde"

L’onomastico si può festeggiare il 20 gennaio in ricordo di santa Eustochia Smeralda Calafato, badessa delle clarisse

Ester , Esther, Esterre / Estero, Esterino

Moglie del re di Babilonia, è la protagonista del “Libro di Ester” dell’Antico Testamento. Probabilmente è un adattamento dall’assiro-babilonese Ishtar, nome della dea del sesso e della guerra

Dall'ebraico Ester = "stella"

L’onomastico viene festeggiato il 1º luglio in onore di santa Ester, regina di Babilonia.

Ettora, Ettorina / Ettore, Hector

Nome di matrice classica, nell’Iliade Ettore è il figlio maggiore di Priamo, re di Troia, e di Ecuba, che viene ucciso in combattimento da Achille; da lui prende il nome 624 Hektor, il più grande fra gli asteroidi troiani di Giove. Il nome Ettore si è ampiamente diffuso nel Nord Italia, ed ha avuto maggiore incremento nell’800 con il romanzo di M. D’Azeglio, Ettore Fieramosca, che guidò la disfida di Barletta.

Dal greco Hektor = "sostegno"

L’onomastico viene festeggiato il 20 giugno in memoria di sant’Ettore, martire in Grecia.

Eugenia, Genia / Eugenio, Genio, Eugen, Ewan

Il nome non era molto comune nell’Europa occidentale (Inghilterra compresa) durante il Medioevo; il suo uso si intensificò più tardi in parte grazie alla notorietà del principe Eugenio di Savoia. Sant’Eugenio è patrono di Firenze.

Dal greco Eughenios = “ben nato, di nobile stirpe”

L’onomastico si può festeggiare: 4 gennaio, sant’Eugenio, martire – 24 gennaio, sant’Eugenio, martire – 4 marzo, sant’Eugenio, vescovo martire – 7 marzo, sant’Eugenio, vescovo e martire – 12 marzo, sant’Eugenio, martire – 20 marzo, sant’Eugenio, martire – 2 maggio, sant’Eugenio, vescovo e martire in Africa- 21 maggio, sant’Eugène de Mazenod, vescovo – 2 giugno, sant’Eugenio I, papa – 13 luglio, sant’Eugenio di Cartagine, vescovo- 29 luglio, sant’Eugenio, martire – 23 agosto, sant’Eugenio (o Eoghan) di Ardstraw, vescovo – 6 settembre, sant’Eugenio, martire – 13 novembre, sant’Eugenio III di Toledo, vescovo- 15 novembre, sant’Eugenio, martire – 17 novembre, san’Eugenio di Firenze, diacono- 13 dicembre, sant’Eugenio, martire – 30 dicembre, sant’Eugenio di Milano, vescovo.

Europa

Europa, figlia del re fenicio Agenore, fu rapita da Zeus sotto forma di toro e fu portata a Creta. Ebbe da Zeus tre figli: Minosse, Radamanto, Sarpedonte che vennero in seguito adottati da suo marito Asterione re di Creta. Dopo la morte di Asterione, Minosse divenne re di Creta. In onore del padre e della madre di quest’ultimo, i Greci diedero il nome “Europa” al continente che si trova a nord di Creta. Da qui il nome del continente.

Dal greco eurus = "ampio" e ops = "occhio", con significato di "ampio sguardo"

Nome adespota, può essere festeggiato il 1 novembre, giorno di Ognissanti.

Eva, Evita, Ewa, Eve

Eva è il nome che Adamo, primo uomo secondo la Genesi 3,20, ha dato alla sua compagna dopo che l’aveva chiamata “donna”.

Dall'ebraico Hauuah = "madre dei viventi"

L’onomastico può essere festeggiato il 6 settembre, in ricordo di sant’Eva, vergine e martire.

Evelina, Evelin, Avelia, Evelia, Velia / Evelino, Avelio, Evelio

Si tratta di una forma latinizzata di Aveline. Venne riportato in uso dalla scrittrice Fanny Burney, che lo usò per la protagonista del suo romanzo del 1778 Evelina.

Dal tedesco Avila = "ringraziamento"

L’onomastico si può festeggiare il 1º novembre, giorno di Ognissanti.

Ezia / Ezio

È noto per essere stato portato da Flavio Ezio, il generale romano che respinse Attila.

Dal greco Aetios = "aquila"

L’onomastico viene festeggiato il 6 marzo in memoria di sant’Ezio di Amorio.

Libri consigliati
Nomi & segni zodiacali
Scegliere il nome del tuo bambino in accordo con le caratteristiche del suo segno
Il libro dei nomi
Per lui e per lei
Nomi
Origine, significato, giorno di festa
Il messaggio racchiuso nei nomi
Prodotti utili
Nome adesivo
Decorazione per cameretta personalizzabile
Lettera decorativa per nomi bambini
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/Nomi-lettera-E-bimbonaturale.jpg?fit=670%2C352https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/Nomi-lettera-E-bimbonaturale.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleNominomi“Nomina sunt omina” Così i latini esprimevano la loro convinzione secondo cui ogni nome è un presagio, perché ponte sonoro tra l’uomo e la realtà: ogni nome ci evoca immagini, sensazioni, emozioni, pensieri, che gli sono stati associati nel corso degli anni. Il nome è energia, che l’uomo incanala in...