Nomi lettera B bimbonaturale“Nomina sunt omina”

Così i latini esprimevano la loro convinzione secondo cui ogni nome è un presagio, perché ponte sonoro tra l’uomo e la realtà: ogni nome ci evoca immagini, sensazioni, emozioni, pensieri, che gli sono stati associati nel corso degli anni. Il nome è energia, che l’uomo incanala in un veicolo fonico.

Per questo motivo abbiamo deciso di dedicare uno spazio alla scelta del nome, perché ogni mamma possa avere uno spunto di riflessione su come immagina il suo bambino, come sente che sarà e su cosa le piacerebbe dirgli tutte le volte che lo chiama.

Nomi con la lettera B

Balbina, Balbi / Balbino, Balbin

Continua il cognomen romano Balbinus, basato sul nomen Balbus e avente quindi il significato di “appartenente a Balbo”.

Dal greco Balbus = "balbuziente, che non sa parlare"

L’onomastico viene festeggiato il 31 marzo in ricordo di santa Balbina, vergine e martire a Roma con suo padre san Quirino: il luogo della sua sepoltura, sito lungo lavia Appia, prese il nome di “Cimitero di Santa Balbina”.

Barbara, Barbra, Barbera, Barbie / Barbaro, Barbero

Era un nome imposto frequentemente alle schiave straniere nell’antica Roma. Diventò comune all’inizio del Medioevo, grazie alla devozione verso santa Barbara.  In Italia, Barbara è stato particolarmente in voga negli anni ’70: infatti è costantemente fra i primi 10 nomi più attribuiti alle bambine dal 1969 fino al 1977, raggiungendo il secondo posto in graduatoria (dopo Maria) nel 1971. Un vezzeggiativo molto noto è Barbie,  proprio della lingua inglese e ispirato alla celebre bambola omonima, che a sua volta prende probabilmente il nome dalla figlioletta della sua creatrice, Ruth Handler.

Dal greco Barbaros = "balbuziente, che non sa parlare" riferito ai popoli stranieri rispetto ai greci, divenuto poi sinonimo di "straniero"

L’onomastico si festeggia:  dicembre, santa Barbara, protettrice di artiglieri e artificieri – 6 maggio, san Barbaro, martire –  14 maggio, san Barbaro, martire – 17 maggio, santa Barbara, vergine e martire – 27 maggio, sante Barbara Kim e Barbara Yi, martiri – 15 giugno, santa Barbara Cui Lianzhi, madre di famiglia e martire- 18 luglio, santa Barbara (Varvara) Jakovleva, religiosa e martire – 9 agosto, beata Marianna Cope, al secolo Barbara Koob – 19 settembre, santa Barbara, monaca spagnola.

Bardo, Bardone

Il bardo è un antico poeta o cantore di imprese epiche presso i popoli celtici.

Dal latino Bardus = "poeta, cantore"

L’onomastico può essere festeggiato l’11 giugno in ricordo di san Bardo o Bardone, vescovo di Magonza.

Bartolomea, Bartolommea, Bortolomea, Mea, Tolomea / Bartolomeo, Bartolo, Bartol, BartTolomeo, Meo

Nel Nuovo Testamento è chiamato Bartolomeo uno degli apostoli di Gesù, questo nome si diffuse durante il Medioevo per la venerazione verso l’apostolo.

Dall'aramaico Bar Talmay = "figlio di Talmay" (Talmay significa pieno di rughe)

l’onomastico si festeggia: 24 agosto, santo apostolo Bartolomeo – 21 gennaio, san Bartolomeo Albano Roe, benedettino e martire – 24 giugno, san Bartolomeo, eremita benedettino – 26 luglio, santa Bartolomea Capitanio, fondatrice delle Suore di Maria Bambina – 19 agosto, san Bartolomeo di Simeri, eremita.

Battista, Batista, Baptista

Nome tipicamente cristiano,  viene dato generalmente in onore di Giovanni il Battista, il profeta che battezzò Gesù nel fiume Giordano, spesso anche nella forma composta Giovanni Battista. E’ un nome maschile ma raramente viene usato anche al femminile.

Dal greco Baptizein = "immergere nell'acqua"

L’onomastico si festeggia: 24 giugno, san Giovanni Battista – 7 aprile, san Giovanni Battista de la Salle, sacerdote, fondatore dei lasalliani.

Beatrice, Bice, Bea, Beatrix

Era comune fra i primi cristiani grazie al suo significato, cioè “colei che rende felici”, “che dà beatitudine”, riferito alla beatitudine celeste e dell’anima. n Italia il nome ha sempre goduto di una certa popolarità grazie alla fama di Beatrice Portinari, la donna amata da Dante, di Beatrice Cenci, alla cui triste vicenda furono dedicate numerose opere letterarie di vasta diffusione, e grazie al prestigio di numerose regine e nobili. Negli anni più recenti l’ISTAT ne attesta la presenza tra i nomi più popolari per le nuove nate, con una posizione in classifica che oscilla tra il 18º e il 22º posto, cioè circa l’1% delle neonate.

Dal latino Beatrix = "colei che rende beati"

L’onomastico si può festeggiare: 17 agosto, santa Beatrice de Silva- 29 agosto, santa Beatrice di Nazareth, religiosa – 6 novembre, santa Beatrice di Olive, monaca cistercense- 13 novembre, santa Beatrice di Boemia, religiosa.

Becky

Per significato e onomastico vai a Rebecca.

Belinda

Questo nome appare nel ciclo carolingio, dove è portato dalla moglie di Orlando.  Questo nome non entrò però nell’uso comune in inglese fino al XVII secolo, quando venne adoperato in opere letterarie come la Didone ed Enea di Purcell e Il ricciolo rapito di Pope. Anche in Italia il nome ebbe successo perché ricondotto al significato “bella” alterato con il suffisso -inda, molto popolare all’epoca. Venne ulteriormente diffuso, nel XIX secolo, dal romanzo di Maria Edgeworth Belinda.

Dal tedesco Bet = "brillante" e da Lind = "dolce, tenera"

L’onomastico viene eventualmente festeggiato il 1º novembre, giorno di Ognissanti.

Benedetta, Benedicta, Benita, Benny / Benedetto, Ben, Benedettino, Benito, Bennet, Benedikt

Nome augurale di origine religiosa, divenne molto usato fra i cristiani dopo che san Benedetto fondò l’ordine dei benedettini nel VI secolo.

Dal latino benedictus, participio passato del verbo benedicere = "dire bene"

L’onomastico viene festeggiato: 11 luglio, San Benedetto da Norcia, fondatore dell’Ordine Benedettino e dell’Abbazia di Montecassino)- 12 gennaio, san Benedetto Biscop, abate e confessore- 12 febbraio, san Benedetto d’Aniane, monaco – 11 marzo, san Benedetto I di Milano- 23 marzo, san Benedetto di Campania, monaco ed eremita- 4 aprile, san Benedetto il Moro, frate- 14 aprile, san Benedetto di Hermillon, iniziatore dei frati pontieri di Avignone – 16 aprile, san Benedetto Giuseppe Labre, confessore – 22 aprile, san Benedetto, vescovo di Alba- 24 aprile, san Benedetto Menni – 8 maggio, san Benedetto II, papa –  13 ottobre, san Benedetto martire- 23 ottobre, san Benedetto, confessore- 23 ottobre, san Benedetto di Sebaste- 12 novembre, san Benedetto di Gnesen, martire polacco – 12 novembre, san Benedetto di Benevento –  4 gennaio, santa Benedetta, martire a Roma – 16 marzo, santa Benedetta di Assisi, badessa- 21 marzo, santa Benedetta Cambiagio Frassinello, religiosa, fondatrice delle suore Benedettine della Provvidenza- 6 maggio, santa Benedetta, vergine- 29 giugno, santa Benedetta di Sens, vergine- 8 agosto, santa Benedetta, vergine e martire – 9 agosto, santa Teresa Benedetta della Croce (o Edith Stein) – 29 dicembre, santa Benedetta Hyon Kyong-nyon, vedova e catechista, martire coreana.

Beniamina, Mina/ Beniamino, Benjamin, Mino

È un nome di tradizione biblica: nella Genesi, Beniamino è l’ultimo dei dodici figli di Giacobbe (dai quali ebbero origine le dodici tribù di Israele): sua madre Rachele, prima di morire di parto, lo chiamò Ben-‘oniy, “figlio del mio dolore”, ma Giacobbe gli cambiò il nome subito dopo (Ge 35:16-19). Poiché nel racconto biblico Beniamino era il figlio preferito dal padre, in italiano il sostantivo “beniamino” è passato ad indicare per antonomasia una persona prediletta.

Dall'ebraico Binyamin = "figlio della mano destra", ovvero "figlio prediletto"

L’onomastico si festeggia: 31 marzo, san Beniamino, diacono e martire – 7 gennaio, san Beniamino, martire – 14 gennaio, san Beniamino, monaco e martire – 10 giugno, san Beniamino, martire- 25 giugno, san Beniamino, eremita in Egitto- 29 luglio, san Beniamino, martire.

Bernarda, Berarda, Bernardetta, Bernadetta, Bernardina, Bernadette / Bernardo, Dino, Bernald, Berardo, Benno, Bernard, Ben, Barney

Nome di origine germanica,  venne portato in Inghilterra dai normanni, dove rimpiazzò il nome imparentato inglese antico Beornheard.

Dal tedesco Beor = "orso" e da Hart = "coraggioso, forte" quindi "coraggioso come un orso"

L’onomastico vienefesteggiato: 20 agosto, san Bernardo di Chiaravalle, abate – 16 aprile, santa Bernadette Soubirous, veggente di Lourdes – 20 maggio, san Bernardino da Siena – 16 gennaio, san Berardo protomartire – 12 gennaio, san Bernardo da Corleone, religioso cappuccino – 22 gennaio, san Bernardo di Vienne, arcivescovo di Vienne – 12 marzo, san Bernardo di Carinola, vescovo- 14 aprile, san Bernardo di Tiron, patrono dei tornitori- 8 maggio, beato Bernardino de’ Bustis, francescano- 28 maggio, san Bernardo da Mentone, confessore e fondatore di ospizi- 2 e 3 luglio, san Bernardino Realino, sacerdote, patrono di Lecce – 20 agosto, san Bernardo Tolomei – 23 agosto, san Bernardo, cappuccino- 13 settembre, san Bernardo, pellegrino – 14 ottobre, san Bernardo, confessore – 26 ottobre e 20 novembre, san Bernoardo vescovo di Hildesheim – 4 dicembre, san Bernardo degli Uberti, della congregazione benedettina vallombrosana, cardinale e vescovo, patrono di Mantova e Parma –  19 dicembre, san Bernardo, patrono di Teramo.

Biagia, Biagina / Biagio, Biaggio, Blas

È analogo per significato a Barbara e Balbino.

Il nome deriva dal latino blaesus e significa "bleso, balbuziente".

L’onomastico viene festeggiato: 3 febbraio, san Biagio vescovo, invocato contro i mali di gola e la tosse- 22 aprile, san Biagio, vescovo di Verona- 29 novembre, san Biagio di Veroli.

Bianca, Blanca, Blanka, Blanche / Bianco, Blanko, Blanco

In epoca longobarda, l’appellativo Blancha veniva dato alle nasciture “di pelle chiara”. La forma italiana è nota anche in altre lingue grazie all’uso che ne fece Shakespeare in due delle sue opere, La bisbetica domata (1593) e Otello (1603); da uno di tali personaggi prende il nome Bianca, un satellite di Urano.

Dal tedesco Blank = "bianco"

L’onomastico può essere festeggiato: 14 gennaio, santa Bianca, vergine – 2 agosto, san Bianco, eremita con san Pellegrino sull’Appennino tosco-emiliano – 5 luglio, santa Gwen Teirbron, chiamata anche Blanca –  18 ottobre, santa Wenna di Talgarth, chiamata anche Blanca – 2 dicembre, santa Bianca di Castiglia, regina di Francia e religiosa- 2 dicembre, san Bianco, martire di Brescia.

Bibiana

Per significato e onomastico vai a Viviana.

Boris, Borys

Nome proprio di persona slavo maschile, in particolare russo, bulgaro, macedone, croato e sloveno.

Dal bulgaro-turco Bogoris = "piccolo" oppure da Boron = "che guadagna la gloria combattendo"

L’onomastico può essere festeggiato: 24 luglio, san Boris, principe della Rus’ di Kiev – 2 maggio, in onore di sanBoris I Michele, re di Bulgaria.

Brancazia, Branca / Brancazio, Branca

Per significato e onomastico vai a Pancrazio.

Branda, Brandolina / Brando, Brandolino

Forma contratta del nome Aldobrando.

Dal tedesco Brandx = "Spada lucente"

Nome adespota, l’onomastico può essere festeggiato il 1º novembre.

Brenno

Nome del celebre condottiero dei Galli che sconfisse nel 390 A.C. i Romani, occupando la città

Dal celtico, latinizzato in Brennus =  forse "re", "principe"

Nome adespota, l’onomastico può essere festeggiato il 1º novembre.

Brigitta, Brigida, Brigitte, Bridget, Birgit, Berit, Britta / Brigido

Era originariamente il nome di Brigid, la dea irlandese del fuoco, della poesia e della saggezza. La figure di santa Brigida d’Irlanda (che, secondo alcune fonti, non sarebbe altro che una rielaborazione in chiave cristiana della dea pagana) e di santa Brigida di Svezia contribuirono alla diffusione del nome in ambienti cristiani.

Dal celtico Brighid = "l'eccelsa"

L’onomastico viene festeggiato: 1º febbraio, santa Brigida d’Irlanda – 23 luglio, santa Brigida (o Birgitta) di Svezia, patrona d’Europa- 15 gennaio, santa Britta o Brigida- 21 gennaio, santa Brigida di Kilbride- 28 gennaio, santa Brigida, donna scozzese martire – 1º febbraio, santa Brigida di Fiesole.

Bruna, Brunella, Brunetta /Bruno, Brunone, Brunello, Brunetto

Dal nome medievale Bruno che, come accadeva spesso nell’onomastica antica, allude chiaramente al colore dei capelli.

Dal danese Brun = "di color scuro"

L’onomastico si festeggia: 6 ottobre, san Bruno di Colonia monaco, fondatore dei certosini – 2 febbraio, san Bruno, duca di Sassonia- 14 febbraio, san Bruno vescovo- 9 marzo, san Brunone Bonifacio, camaldolese – 11 marzo, san Brunetto da Prato – 27 maggio, san Bruno di Würzburg, vescovo- 18 luglio, san Bruno di Segni, vescovo e confessore – 11 ottobre, san Bruno I di Colonia detto “il Grande”, vescovo.

Brunilde,  Brunilda, Brunechilde, Brunelda, Brunihild, Brunhilde / Brunildo

Brunilde è un personaggio della mitologia norrena. Ne L’anello del Nibelungo di Richard Wagner è la protagonista al fianco di Sigfrido delle tre giornate

Dal tedesco Brunhilde = "guerriera dalla chioma scura"

l’onomastico può essere festeggiato il 1º novembre, in occasione di Ognissanti.

Libri consigliati
Nomi & segni zodiacali
Scegliere il nome del tuo bambino in accordo con le caratteristiche del suo segno
Il libro dei nomi
Per lui e per lei
Nomi
Origine, significato, giorno di festa
Il messaggio racchiuso nei nomi
Prodotti utili
Nome adesivo
Decorazione per cameretta personalizzabile
Lettera decorativa per nomi bambini
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/Nomi-lettera-B-bimbonaturale.jpg?fit=592%2C331https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/Nomi-lettera-B-bimbonaturale.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleNominomi“Nomina sunt omina” Così i latini esprimevano la loro convinzione secondo cui ogni nome è un presagio, perché ponte sonoro tra l’uomo e la realtà: ogni nome ci evoca immagini, sensazioni, emozioni, pensieri, che gli sono stati associati nel corso degli anni. Il nome è energia, che l’uomo incanala in...