Una alimentazione sana e completa necessita dell’assunzione di tutti quegli elementi indispensabili alla costruzione e al mantenimento del corpo fisico.

Tra questi ci sono le vitamine, i sali minerali, gli oligoelementi, le proteine, i carboidrati e i grassi.

I grassi nell’alimentazione del bambino

olio
I bambini hanno bisogno di diversi nutrienti per stare in buona salute, con un apporto del 10-15% di proteine, del 30% di grassi e del 55-60% di carboidrati.

I grassi sono necessari per la nostra dieta, ma è importante sapere quali e quanti assumerne.​

Gli studi hanno dimostrato che alcuni tipi di oli possono aiutare a ridurre il colesterolo, la pressione sanguigna e a prevenire tutta una serie di malattie infiammatorie. Ma non è solo questo, alcuni oli, come quello di argan e quello di cocco sono famosi per i loro benefici per capelli e pelle.

Grassi saturi, mono-insaturi, polinsaturi

Gli acidi grassi sono i componenti comuni e fondamentali dei lipidi. Gli acidi grassi possono essere: saturi, monoinsaturi o polinsaturi.

I grassi saturi

Gli acidi grassi saturi hanno due caratteristiche negative: tendono a depositarsi con più facilità sulle pareti delle arterie e tendono ad innalzare il livello di colesterolo nel sangue.

I grassi polinsaturi

Gli acidi grassi polinsaturi, se ben conservati ovvero se non hanno subito ossidazione a causa di una conservazione o a una preparazione errata, tendono ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue e a fluidificare lo stesso.

Di contro, un consumo eccessivo di grassi polinsaturi è associato a immunosoppressione e insorgenza di neoplasie.

I grassi trans

Vi sono poi i cosiddetti acidi grassi trans che si ottengono aggiungendo idrogeno ad un olio vegetale con l’obiettivo di renderlo solido. I grassi normalmente presenti negli alimenti hanno nelle struttura morbida e flessibile delle pareti cellulari, l’idrogenazione induce invece un processo di indurimento che rende i grassi trans non adatti alla nostra fisiologia.

I grassi trans hanno un effetto ossidante, aumentando quindi i processi infiammatori e degenerativi a carico di cellule e tessuti, e il loro consumo frequente accresce, tra l’altro, il rischio di patologie cardiache.

Troviamo i grassi trans in tutti gli alimenti che riportano come dicitura tra gli ingredienti: oli vegetali idrogenati, oli vegetali parzialmente idrogenati, grassi vegetali idrogenati, grassi vegetali parzialmente idrogenati, margarina. Da tenere in particolare sotto controllo biscotti, dolci, merendine, gelati, prodotti di pasticceria, surgelati e liofilizzati.

Questi grassi, a differenza di quelli elencati sopra, non dovrebbero far parte della dieta. Sappiamo comunque che l’assunzione della microalga Klamath, grazie alla presenza di acidi grassi essenziali del tipo omega 3 in forma bio-disponibile, costituisce un importante bilanciamento e difesa dai danni dei trans e altri grassi poco salutari presenti in una alimentazione scorretta.

Il consumo ideale di grassi nella dieta prevede una ripartizione in proporzioni uguali di grassi monoinsaturi, polinsaturi e saturi ottenibile con un consumo frequente di pesce grasso e un consumo alternato di grassi animali e vegetali.

In quali alimenti troviamo i grassi

Grassi mono-insaturi

grassi monoinsaturi bimbonaturale
GRASSI MONOINSATURI – Troviamo i grassi monoinsaturi  nell’olio d’oliva, olio di girasole, arachidi, sesamo, olive e frutta a guscio

Grassi polinsaturi

grassi polinsaturi bimbonaturale
GRASSI POLINSATURI – Troviamo i grassi polinsaturi, come gli omega 3, nell’olio di soia, nel pesce grasso, nei semi di zucca, di girasole, di sesamo, di lino, nella soia, nel tofu.

Grassi saturi

grassi saturi bimbonaturale
GRASSI SATURI – I grassi saturi sono contenuti in alcuni tagli di carne di agnello, di manzo, di maiale, nella pelle del pollo, nella panna, nel latte, nel burro e nello strutto oltre che nel formaggio.
COLESTEROLO – Il Colesterolo è un grasso che svolge un ruolo fondamentale per il funzionamento del nostro organismo e proviene da 2 vie essenziali: una esterna (esogena), cioè quello alimentare assunto con ciò che mangiamo e l’altra interna (endogena), cioè quello che produciamo autonomamente attraverso fegato, intestino, pelle e ghiandole surrenali. La funzione del colesterolo è talmente importante che la produzione endogena costituisce circa l’80%, mentre solo il 20% circa viene introdotto attraverso gli alimenti. Scopri di più su Colesterolo alto: cos’è, quali sono le cause, la visione psicosomatica e naturopatica
Libri consigliati
Il potere degli omega 3
Gli acidi grassi essenziali alla nostra Salute
Grassi buoni, grassi cattivi
Scegliere i cibi giusti per mantenere in forma corpo e mente
La Verità sul Colesterolo
I rischi delle statine e le possibili alternative - Un libro che può salvarti la vita
Riduci il colesterolo con i rimedi naturali
Così salvi il cuore, cervello e arterie. Eviti ipertensione, aterosclerosi, infarto e ictus
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/olio.jpg?fit=1024%2C638https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/olio.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazioneSlideralimentazione,rimedi naturaliUna alimentazione sana e completa necessita dell'assunzione di tutti quegli elementi indispensabili alla costruzione e al mantenimento del corpo fisico. Tra questi ci sono le vitamine, i sali minerali, gli oligoelementi, le proteine, i carboidrati e i grassi. I grassi nell'alimentazione del bambino I grassi sono necessari per la nostra dieta, ma è importante...