fiordalisoI fiori del Fiordaliso sono impiegati per la presenza in antociani e flavonoidi nelle infiammazioni a carico dell’occhio sotto forma di acqua distillata, infusi e compresse oltre che colliri e lavande.

Fu l’erborista Pierandrea Mattioli a raccomandare la pianta basandosi sulla dottrina delle segnature, secondo la quale l’aspetto esterno di una pianta è indice delle sue applicazioni terapeutiche. Il colore blu del fiordaliso simbolizzava gli occhi sani.

I fiori di Fiordaliso vengono spesso associati al meliloto e alla piantaggine nel trattamento esterno delle congiuntiviti.

Infuso di fiordaliso per la salute degli occhi

Per curare congiuntiviti ed arrossamenti delle palpebre, è consigliabile fare dei lavaggi con l’infuso di fiordaliso.

Tale infuso si ottiene unendo un cucchiaio di fiori per una tazza d’acqua bollente, si lascia in infusione 5 minuti, si filtra e si pone a raffreddare coperto. E’ possibile conservarlo in frigorifero per 3.-4 giorni. Si applica poi con un contagocce come un collirio, 4-5 gocce per occhio all’occorrenza.

L’infuso unito a dell’acqua di rose, è anche usato per inzuppare delle compresse da applicare sugli occhi, così da renderli luminosi.

Collirio con estratto di fiordaliso
Occhi Sani - Mascherina per Occhi
Per occhi stanchi, irritati, arrossati, palpebre gonfie
Il benessere degli occhi
CD
Eyes Cool - Maschera fredda
Rilassamento degli occhi

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/fiordaliso.jpg?fit=640%2C423https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/fiordaliso.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleRimedi naturalinaturopatia,rimedi naturaliI fiori del Fiordaliso sono impiegati per la presenza in antociani e flavonoidi nelle infiammazioni a carico dell’occhio sotto forma di acqua distillata, infusi e compresse oltre che colliri e lavande. Fu l’erborista Pierandrea Mattioli a raccomandare la pianta basandosi sulla dottrina delle segnature, secondo la quale l’aspetto esterno di una...