Sappiamo che la fibra è un elemento essenziale della dieta, che si trova principalmente in verdura e frutta, nei legumi e nei cereali integrali.

I bambini possono mangiare alimenti contenenti fibra? da che età e in che quantità?

Le fibre nell’alimentazione

Le fibre sono dei polisaccaridi  (fanno parte dei carboidrati) che non hanno valore nutritivo ma sono indispensabili al buon funzionamento dell’organismo, perché aiutano l’intestino a funzionare bene.

IN CHE ALIMENTI SONO CONTENUTE LE FIBRE? – Ne sono particolarmente ricchi i legumi (circa 15 grammi/100g), i cereali (tra i 6 e i 9 grammi/100g), gli ortaggi (soprattutto carote, carciofi, broccoli, sedano), la frutta (soprattutto pere, mele, pesche e la frutta secca). Le fibre, cosa sono e in quali alimenti trovarle

Perché le fibre sono importanti

Le fibre, così poco conosciute, hanno un ruolo importantissimo per la salute.

Diversi studi correlano a una dieta ricca di fibre la riduzione del rischio di morte prematura determinando un abbassamento del rischio di contrarre alcune tra le più diffuse patologie croniche, come il diabete di tipo 2, malattie cardiache, infarto fino ad arrivare al cancro.

Recenti studi di meta-analisi indicano che ogni 10 grammi di fibra introdotta giornalmente con la dieta, equivale un abbassamento della mortalità dal 10% al 15%. La mortalità si riduce persino del 25% nei soggetti con una dieta ricchissima di fibre rispetto a chi non ne mangia per niente.

Uno studio australiano, condotto dai ricercatori del Garvan Institute of Medical Research di Sidney, rivela come un’alimentazione ricca di fibre fortifichi l’organismo e aiuti a prevenire le infiammazione e le malattie infettive.

Dalla fermentazione delle fibre nell’intestino, l’organismo è in grado di produrre alcuni metaboliti che, da una parte, servono da nutrienti per le cellule che rivestono le pareti del colon, dall’altra, a regolare il sistema immunitario.

L’IMPORTANZA DELLE FIBRE – Le fibre contribuiscono indubbiamente al mantenimento di un buono stato di salute e aumentano la longevità, riducendo il rischio di contrarre patologie e promuovendo una corretta crescita della flora batterica intestinale.

Quante fibre dovrebbe assumere un bambino

5/7 porzioni tra frutta e verdura al giorno sono sufficienti per soddisfare il fabbisogno di fibra. Consigliabili i cereali semi-integrali, per i bambini meglio evitare cibi completamente integrali. E’ bene infatti stare attenti ad assumere la giusta quantità di fibra, un eccesso non è mai raccomandabile, soprattutto per i bambini.
Troppa fibra apporta un eccesso di acido fitico, una sostanza che ostacola l’assorbimento di alcuni minerali tra cui il calcio, il selenio, il ferro e lo zinco.

Razione giornaliera raccomandata

  • Adulto circa 20-35 g al giorno (con un rapporto 3/1 tra fibre insolubili e solubili in acqua)
  • Bambino 0,5 g per chilogrammo di peso corporeo

COME CALCOLARE DI QUANTA FIBRA HA BISOGNO TUO FIGLIO – L’apporto raccomandato in età evolutiva è di 8,4 g/1000 kcal. Per calcolare nello specifico di quanta fibra ha bisogno tuo figlio usa questa formula: età + 5 per ottenere la quantità di fibra minima raccomandata ed età + 10 per ottenere la quantità massima. Sotto l’anno di età è bene non consumare cereali completamente integrali, meglio optare per il semi-integrale.

AUMENTARE LA BIO-DISPONIBILITÀ DI FERRO E CALCIO – Consumare i legumi previo ammollo in acqua di almeno una notte e lunga cottura, così da ridurre il contenuto di fitati (sostanze associate alla fibra, presenti in cereali e legumi, e responsabili del diminuito assorbimento di alcuni nutrienti) – Utilizzare il succo di limone per il condimento di insalate e verdure a foglia verde, perché l’assorbimento di ferro viene aumentato dalla presenza di vitamina C e acido citrico.

Come far mangiare frutta e cereali integrali al bambino

Non è facile abituare il bambino a mangiare verdura e cereali integrali, la loro percezione del gusto è molto diversa da quella degli adulti.

I bambini hanno in genere una forte preferenza per il dolce e il salato e non amano l’amaro, che invece in piccole dosi è gradito all’adulto. Il gusto del bambino è molto più raffinato rispetto all’adulto: un sapore che per noi adulti potrebbe non risultare forte, può invece essere eccessivo per un bambino.

PERCHÉ IL BAMBINO NON MANGIA AMARO – Il sapore amaro scoraggia dall’ingerire cibi velenosi o nocivi in grandi quantità, l’avversione ai cibi amari deriva perciò dal nostro corredo genetico per salvaguardarci.
Come convincere i bambini a mangiare frutta e verdura senza capricci – Spesso, quando offriamo frutta e verdura ai bambini otteniamo un no secco e alcuni pianti. Scopri i trucchi per abituare il bambino a mangiare verdura. Come convincere i bambini a mangiare frutta e verdura senza capricci
Libri consigliati
Il cucchiaino d'argento
Bambini a tavola in 1/2 ora
E io non mangio!
Interpretare i capricci dei bambini a tavola e prevenire i disturbi alimentari
Fate la pappa
Come risolvere i problemi del vostro bambino a tavola e farlo mangiare felice
Bambini si mangia!
Errori da evitare e trucchi da utilizzare per farli mangiare sani e contenti
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/08/bambina-mangia-frutta-e-verdura.jpg?fit=932%2C547https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/08/bambina-mangia-frutta-e-verdura.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazioneSliderSappiamo che la fibra è un elemento essenziale della dieta, che si trova principalmente in verdura e frutta, nei legumi e nei cereali integrali. Le fibre nell'alimentazione Le fibre sono dei polisaccaridi  (fanno parte dei carboidrati) che non hanno valore nutritivo ma sono indispensabili al buon funzionamento dell'organismo, perché aiutano l'intestino...