cacca vasino

Nella maggior parte dei casi il fare la pipì e la cacca nel vasino è per i bambini un gesto spontaneo. Capita a volte però che, anche senza che ci siano problemi o disagi psicologici, si sporchino. Può succedere per comodità, perché son troppo intenti a giocare oppure, come per la cacca, il bambino abbia imparato a farsela nel pannolino, in piedi o accovacciato, e perciò forse semplicemente ritiene sia l’unico modo per farla.

Leggi il nostro speciale su come togliere il pannolino

Allora, più che con teorie, agiamo con “strategia”: innanzitutto, dobbiamo mantenerci rilassati, non prendiamocela troppo, non sgridiamo il bambino, non facciamo commenti ma puliamo e comportiamoci come fosse la cosa più normale del mondo.

Non colpevolizziamoci, di aver tolto troppo presto, troppo tardi, nel momento sbagliato, nel modo sbagliato il pannolino, siamo rilassate perché tutto si può aggiustare.

Come far fare la cacca nel vasino

Per far fare qualcosa a un bambino non occorre costringerlo, arrabbiarsi, impuntarci, ma semplicemente, fargli provare il “bello” di fare quella cosa, attraverso il gioco, le storie, le canzoni, la fantasia, creando un rituale sano che tenderà a ripetersi anche senza il nostro stretto controllo.

Riguardo alla cacca dobbiamo fa provare ai nostri bambini il “bello” di fare la cacca nel vasino!

Il vasino

Procuriamoci un bel vasino (molto meglio il vasino, all’inizio, perché lo si può mettere in ogni stanza della casa, quindi vicino a dove gioca il bimbo, può essere decorato e di varie forme, può essere utilizzato anche per giocare, quindi diventare un “oggetto caro”. Inoltre la posizione accovacciata è la più efficace per evacuare)

Mostriamo (o facciamo scegliere) il vasino al bambino e cominciamo a raccontare a cosa serve, che e’ solo per i bimbi grandi che vanno alla scuola dell’infanzia, e che lo può portare dove vuole.

Il rituale

Facciamo diventare il “momento della cacca” un momento di gioco, ci si siede sul bel vasino e si legge una storiella, si canta, si gioca con i pezzetini di legno, etc.

Provate a notare in che momento della giornata il bambino fa la cacca (spesso i bambini la fanno dopo poco che si sono alzati dal letto o poco dopo aver mangiato) e fatelo diventare un vero e proprio “rito”, con canzoncina di preparazione, togliere le mutandine, prendere il libricino da leggere, sedersi, leggere la storiella, etc etc etc. noterete dopo un po’ che appena sentirà lo stimolo, andrà da solo a prendere il libricino e il vasino e Voi capirete che scappa la cacca.

Come iniziare

Per la prima volta proviamo così: appena si nota che il bambino sta facendo la cacca addosso, senza togliergli il pannolino o la mutandina, proviamo con molta allegria a farlo sedere sul vasino (per es. “uuuuuh proviamo a vedere se il vasino e’ contento che la tua cacca gliela regali, lui è felice!”)

Appena si ha successo in questo primo passo significa che il bambino ha preso coraggio e non è più così spaventato dai suoi stimoli corporei. Con calma proseguiamo togliendo le mutandine o il pannolino (approfittiamo delle temperature ancora calde e lasciamolo senza mutandine o pannolino nel momento della giornata in cui prevedi che farà la cacca, oppure sarà forse il bimbo a chiederci di togliere il pannolino per dare “la pappa” al vasino!)

Usiamo la strategia anche nel “buttare” la cacca: il bimbo, nel fare la cacca, fa un “regalo” al mondo, a chi si occupa di lui, a coloro nei quali nutre fiducia incondizionata. Veder buttare un proprio regalo non e’ mai piacevole e può portare il bambino a non volerlo più “fare”. Perciò apprezziamo sempre tutto ciò che il bambino ci “dona” e troviamo una storiella o un rituale anche per gettare la cacca nel water -per es. io con i miei figli raccontavo che la cacca scendeva per il tubo, andava nei fiumi, poi arrivava al mare ed era felicissima perche’ c’era un bel sole e poi trovava un pesciolino colorato e lei diventava la sua pappa ed anche il pesciolino era tanto contento e diceva “grazie, caro bimbo, che mi hai mandato questa bella pappa!”-

I festeggiamenti

Ad ogni piccolo successo durante il percorso indicato non far mai mancare feste, complimenti, festeggiamenti quando torna il papà, il bambino deve provare la soddisfazione di essere riuscito in una conquista.

Se un giorno non riesce, fate finta di niente e non commentate (a meno che il bambino chieda rassicurazione, allora spiegategli che anche a Voi capitava quando eravate piccoli, ma poi avete imparato, quindi può stare tranquillo, oppure usate storie da leggere che lo facciano sentire non solo.
Libri consigliati

Pannolino addio!
Il metodo naturale e senza lacrime
Mai più pipì a letto
Come affrontare serenamente e con successo questo problema così comune

Prodotti utili

Mutandina Trainers Large 12-14 Kg
WC per bambini
Il mio amico Potty Vasino
Traversa lettino

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/cacca-vasino.jpg?fit=299%2C211https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/cacca-vasino.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleSliderSviluppo infantileeducazione,infanzia,psicologiaNella maggior parte dei casi il fare la pipì e la cacca nel vasino è per i bambini un gesto spontaneo. Capita a volte però che, anche senza che ci siano problemi o disagi psicologici, si sporchino. Può succedere per comodità, perché son troppo intenti a giocare oppure, come per...