Per asma si intende una patologia respiratoria cronica che colpisce i bronchi, con spasmi che provocano difficoltà nel respiro, respiro sibilante, costrizione toracica, tosse.

L’asma può comparire gradualmente ma anche all’improvviso, con una intensità che può variare di volta in volta.

Gli studi confermano che il consumo di bevande zuccherate e di zucchero è correlato con lo sviluppo di patologie bronchiali oltre ad aggravare i sintomi dell’asma.

Lo zucchero aumenta il rischio di asma

Consumare troppeo zucchero aumenta il rischio di asma nei bambini. Alti livelli di zucchero nel sangue influenzano, secondo gli scienziati, la possibilità di soffrire di asma, oltre che di obesità. Il motivo sarebbe da ricercare nel fatto che lo zucchero provoca una risposta infiammatoria dell’organismo, che a sua volta comporta sviluppo di patologie anche polmonari.

ABITUDINI ALIMENTARI E ASMA – Uno studio coordinato da Sheryl Rifas-Shiman, della Harvard Medical School di Boston, ha preso in considerazione le abitudini alimentari di 100 coppie madre/figlio per ottenere informazioni sulla salute dei bambini. I ricercatori hanno potuto osservare come i figli di madri che durante la gravidanza consumavano più bevande con zuccheri aggiunti avevano il 70% in più di probabilità di avere un figlio con una diagnosi di asma rispetto alle madri che raramente bevevano queste bevande. Inoltre i bambini che consumavano più fruttosio nella dieta presentavano il 79% in più di probabilità di sviluppare asma rispetto ai piccoli che consumavano raramente questo zucchero. Lo stesso incremento è stato riscontrato indipendentemente dal fatto che i bambini fossero obesi o meno.

Un cane in casa protegge dall’asma

LO STUDIO SUI BENEFICI DELL’AVERE UN CANE IN CASA PER I BIMBI ASMATICI – Gli ultimi studi confermano  che la presenza di un cane in famiglia riduce del 30% infezioni virali e batteriche, oltre a proteggere da asma, allergie ed eczemi. Un cane in casa protegge il bambino da asma, allergie e infezioni virali e batteriche

L’asma si cura in famiglia

UN PRANZO INSIEME L’ASMA MIGLIORA – Alcuni ricercatori dell’università dell’Illinois, negli Stati Uniti, in base a dati raccolti su una sessantina di bambini asmatici hanno affermato convinti: «I pranzi in famiglia aiutano a ridurre i sintomi dell’asma, perché diminuiscono l’ansia da separazione dai genitori tipica di questi piccoli con problemi respiratori». L’asma si cura in famiglia
Libri consigliati
Guarire dall’asma
Attacco all'asma
Guarire con la psicosomatica
Vincere l'asma. Respirare bene per vivere meglio
Con nuovi ed efficaci esercizi
 Prodotti utili

Essenza Respiro

Verde balsamico, aiuto delle vie respiratorie
Propolina in Legno - Diffusore
Per asma bronchiale e allergica
Succo di sambuco biologico
Utile per il sostegno delle naturali difese dell’organismo e la funzionalità delle prime vie respiratorie
Estratto contrato di rosa naturale
Utile in caso di asma
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/12/zucchero.jpg?fit=960%2C640https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/12/zucchero.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleSliderStudi e notiziebenessere,medicinaPer asma si intende una patologia respiratoria cronica che colpisce i bronchi, con spasmi che provocano difficoltà nel respiro, respiro sibilante, costrizione toracica, tosse. L'asma può comparire gradualmente ma anche all'improvviso, con una intensità che può variare di volta in volta. Gli studi confermano che il consumo di bevande zuccherate e...