Secondo la medicina ayurvedica i dosha sono gli elementi costitutivi dell’individuo, espressione a loro volta delle stesse forze che animano il cosmo.

DOSHA E BENESSERE – Ogni persona contiene tutti e tre i dosha, ma in genere c’è sempre un dosha che prevale sugli altri e determina le tre diverse costituzioni fisiche o tipologie. Il segreto del benessere consiste nel raggiungere e mantenere un equilibrio dinamico tra questi tre elementi. I tre Dosha secondo l’Ayurveda, antica medicina indiana

Dosha e inverno

Il freddo invernale può far entrare l’organismo in una fase di squilibrio e questo stato di alterazione può produrre disturbi quali raffreddore, tosse, influenza, che sono i tipici malanni stagionali.

L’inverno è dominato dall’elemento kapha: pesante, umido, lento, statico. 

L’organismo è in grado di rispondere a questo aumento di Kapha ponendo attenzione alle comuni attività quotidiane, come mangiare, vestirsi, riposare.

Alimentazione invernale

Preferire cereali, verdure cotte, legumi e spezie come zenzero, curcuma, cardamomo.

Quando arivano i primi sintomi di un raffreddore, è consigliabile adottare una alimentazione più leggera, limitare i latticini, evitare le bevande fredde.

In ayurveda è molto utilizzato il trikatu (ginger, piper nigrum, piper longum) che scioglie ogni muco a livello dei seni frontali, nasali, mascellari e di trachea e bronchi; si può assumere con aggiunta di miele.

Sono consigliati cibi semplici e verdure di stagione come cavoli (adatti a persone di costituzione kapha), spinaci (adatti a persone di costituzione kapha e vata), carciofi (per kapha e pitta), finocchi (per pitta).

Legumi: lenticchie gialle (mung dal) per i tre dosha, fagioli, ma non per vata, e ceci per kapha;

Cereali: miglio (per pitta), cuscus (per kapha), avena (per vata e kapha).

Non sai qual è il tuo dosha?


Vata, Pitta o Kapha? Scopri il dosha del tuo bambino secondo l’Ayurveda

Igiene per la stagione invernale

È consigliabile inoltre il jala neti, il passaggio di acqua tiepida salata attraverso le narici. Il lavaggio nasale (Jala Neti) con il Lota Neti, ottimo rimedio in caso di sinusite, mal di testa e allergia, cos’è e come si fa.
ACQUA OSSIGENATA PER PREVENIRE IL RAFFREDDORE – Il virus dell’influenza può entrare nel corpo dal canale auricolare, non solo attraverso gli occhi o il naso o la bocca. Nel 1938 dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze usando il perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata), ma i loro successi sono stati ignorati per quasi 70 anni. Con l’acqua ossigenata è importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi. E’ sufficiente inserire poche gocce (anche solo tre) di perossido d’idrogeno al 3% (H2O2) in ciascun orecchio infetto (a volte, solo un orecchio è infetto). L’acqua ossigenata inizia ad agire sui virus entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune è quella d’aver messo nell’orecchio dell’acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d’ossigeno. Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l’acqua dal padiglione auricolare e ripetere con l’altro orecchio. Il metodo è perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicine nell’orecchio possa spaventarli. Tenere la soluzione lontana dagli occhi. Se c’è contatto con l’organo sciacquare abbondantemente. Provare per credere!
MIELE, CURCUMA E CANNELLA -Questa miscela favorisce le naturali difese dell’organismo, migliora la digestione e l’attività della flora batterica. Rimedio naturale contro raffreddore e mal di gola: MIELE-CURCUMA-CANNELLA

Vestiario invernale

Il nostro corpo per proteggersi dal freddo deve essere aiutato: in inverno e con freddo intenso sì a cappelli e sciarpe di lana e una attenzione particolare all’intimo: deve essere in fibre naturali che proteggano dagli sbalzi di temperatura e non rimangano bagnati in caso di sudore, la fibra migliore è la lana vergine.
Manuale Pratico per Curarsi in Casa
Il pronto intervento naturale per i disturbi più comuni
La Salute del Bambino
Consigli medico-pedagogici
Il Bambino con Febbre

Guida ad uso dei familiari
La Salute del mio Bambino
Riconoscere e curare oltre 150 disturbi
Termometro digitale
Tisana di tiglio
Coadiuvante dei processi fisiologici in caso di febbre

Nonostante tutto vi siete ammalati?

I rimedi in caso di influenza e raffreddore non sono sempre gli stessi: vi sono rimedi per prevenire l’influenza, altri da utilizzare ai primi sintomi, altri ancora per l’influenza in fase acuta. Scoprili tutti su Influenza: come prevenirla e come curarla naturalmente.

https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/02/ayurveda-scritta.jpg?fit=274%2C184https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/02/ayurveda-scritta.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSliderayurveda,raffreddoreSecondo la medicina ayurvedica i dosha sono gli elementi costitutivi dell’individuo, espressione a loro volta delle stesse forze che animano il cosmo. Dosha e inverno Il freddo invernale può far entrare l'organismo in una fase di squilibrio e questo stato di alterazione può produrre disturbi quali raffreddore, tosse, influenza, che sono...