capelliI capelli sono un’estensione della nostra personalità e parlano molto della persona a cui appartengono.

Da un punto di vista psicosomatico rappresentano l’identità e l’istintualità, oltre ad avere un chiaro legame con l’eros e la seduzione, soprattutto per le donne. Il capello rappresenta le nostre radici, perché racchiude in sé i ricordi ed è al tempo stesso un’antenna che ci collega a qualcosa di più in alto di noi: è proiezione delle idee, dei pensieri e della personalità dell’essere umano.

Per gli Indiani Navajo i capelli rappresentano la parte del corpo più vicina ai pensieri: le punte trattengono i ricordi più lontani e per questo è importante portare i capelli lunghi, che significa avere memoria.

L’esigenza di portare una capigliatura anziché un’altra non è solo un fattore di gusto personale ma può celare un’esigenza inconscia oppure una caratteristica della personalità che si rispecchia esternamente.

Le fanere

Le fanere sono quelle parti del corpo generate da un’iper-produzione di cheratina, proteina dura ma flessibile, da parte dell’epidermide: fanno parte di queste i peli, le unghie e i capelli.

Come i peli e le unghie i capelli svolgono principalmente un ruolo protettivo, preservano la scatola cranica dagli shock sia termici che fisici.

I capelli sono collegati al rene e la loro salute dipende anche dal sistema ormonale. Alla base della calvizie vi è infatti un’eccessiva presenza di ormoni maschili.

Anni fa l'alopecia era un problema quasi esclusivamente maschile, ai nostri giorni questo problema affligge sempre più donne.

Psicosomatica e capelli

La salute del capello non dipende però solo dal buon funzionamento dell’organismo fisico, bensì è legata anche agli aspetti più emotivi dell’essere umano.

Stress e paura

Vi è uno stretto rapporto tra la salute del capello e stress e paure. Lo stress e le forti emozioni influiscono sulle ghiandole surrenali, che secernono gli ormoni deputati alla sopravvivenza, cioè adrenalina e noradrenalina.

Ad esempio dopo uno shock come un incidente, si può avere la caduta immediata di capelli, anche i capelli bianchi dalla paura non sono solo una leggenda.

capelli cadono
La perdita dei capelli è legata alla paura di perdere qualcosa di importante, vita, persone care, lavoro, di un valore;  la perdita può essere reale o simbolica, vissuta o immaginata.
Quando avviene la caduta di un capello, questa risale a tre mesi prima e perciò dobbiamo ricercare la causa in quel periodo. Tanto ci mette un capello a morire. Se lo shock è però molto intenso la perdita dei capelli può avvenire anche più rapidamente.

Tipi di capello

Se i capelli si spezzano facilmente vuol dire che le nostre strutture interiori sono fragili, poco solide e che la stessa secchezza è dentro di noi: abbiamo paura dei nostri sentimenti, abbiamo paura che la parte sentimentale prenda il sopravvento sulla nostra razionalità.

Per quanto riguarda i capelli grassi avviene il contrario, all’insicurezza sulle nostre credenze reagiamo non irrigidendoci ma ammorbidendoci, rivestendoci di sebo così ché niente possa aderire a noi, ci scivola tutto via.

Capelli e genere femminile e maschile

donna capelli
I CAPELLI PER LA DONNA Una donna nei capelli vede la sua femminilità. Le donne insicure hanno paura di tagliare anche un centimetro di capelli.  Le donne volitive desiderano cambiamenti e novità nella propria vita ma non sono ancora pronte. quindi rimandano in eterno il taglio dei capelli. Le donne che realizzano un vero cambiamento di look manifestano un cambiamento profondo nella propria vita.

 

uomo capelli
I CAPELLI PER L’UOMO Un uomo nei capelli vede la forza, la virilità. Perderli è un trauma. Negli uomini i capelli lunghi possono indicare sia il selvaggio, sia l’artista bohémien. I re dei Franchi avevano l’abitudine di esibire una lunga chioma liscia come segno di potere e maestà, per differenziarsi dai sudditi. L’imperatore romano al contrario li tagliava corti per esprimere superiorità e fino ai giorni nostri i capelli corti sono rimasti a indicare cura di sé, adesione alle regole e alto status sociale. Molti uomini invece amano portare i capelli rasati come i marines, ai quali associano forza e virilità.

Uno dei primi sintomi che colpisce chi soffre di depressione è che smette di curare i capelli (e la barba). L’alopecia, cioè la caduta dei capelli, è spesso legata all’abbandono.

Mentre ad esempio il rituale che si fa in molte dottrine e iniziazioni del rasare i capelli è un gesto che simbolizza il  ricominciare da tabula rasa, il ritorno alla nascita, alla purezza e l’abbandono del vissuto personale.

Il gesto di una donna che taglia corti i capelli può essere interpretato come un gesto di ribellione, di emancipazione, ma anche come il "metterci la faccia" nella vita, ad esempio chi ama portare i capelli legati indietro che lasciano scoperto il viso, le persone estremamente timide tendono a coprire il viso con i capelli come quelle estremamente insicure.

Capelli e personalità

capelli rossi
CAPELLI ROSSI: SIETE DEI VULCANI. I capelli rossi segnalano un carattere fuori dagli schemi, originale e bizzarro. Difficilmente vi accontentate di quel che viene considerato normale dalla maggior parte delle persone, siete irrequieti e impulsivi e sicuramente non è facile starvi accanto.

capelli biondi
CAPELLI BIONDI: SIETE DOLCI E SENSUALI  Chi ha i capelli biondi di solito ha una personalità dolce e sente la necessità di essere seduttiva. Tende, però, ad essere un soggetto un po’ idealista, che sogna ad occhi aperti il partner della propria vita, rischiando di subire delusioni in campo affettivo.

capelli castani lunghi
CAPELLI CASTANI: SIETE ROMANTICHE E EQUILIBRATE Il carattere delle castane è affettuoso, equilibrato, pacifico. Non vi piacciono i colpi di testa, ma la fiducia e la tranquillità. Siete sempre pronte al dialogo, alle relazioni umane e non amate litigi e bizzarrie.

capelli castani
CAPELLI MORI: SIETE DETERMINATE E CONCRETE. I capelli scuri rivelano forza, tenacia e determinazione nel perseguire gli obiettivi, che a volte entra in conflitto con la vostra estrema sensibilità facendovi sentire malinconiche. Le donne more sono molto materne e manifestano una fisicità più istintiva.

capelli castani corti
CAPELLI CORTI O RACCOLTI: SIETE PRATICHE E SBARAZZINE Una donna con i capelli corti può indicare una persona sportiva, pratica, sbarazzina, elegante o che ha poco tempo da dedicarsi. Lo stesso vale per una donna che tende a tenere i capelli raccolti: ha necessità che siano a posto e quindi anche in questo caso si evidenzia la praticità.

capelli lunghi
CAPELLI LUNGHI: SIETE FEMMINILI E ELEGANTI Chi sceglie di tenere i capelli lunghi deve dedicarvi più  tempo e cure, quindi parliamo di una donna attenta alla propria femminilità e che dedica tempo a se stessa. I capelli lunghi sono molto femminili e seduttivi, soprattutto se vengono toccati e manipolati.

capelli grossi
CAPELLI GROSSI E SPESSI: SIETE CORAGGIOSI E SPREZZANTI. Questi capelli mostrano grande forza vitale e vigore psicofisico, qualità che dovrebbero permettervi di resistere bene allo stress. Avete una forte autostima e vi piace mettervi alla prova, per voi non esistono ostacoli insuperabili.

capelli sottili
CAPELLI FINI E DELICATI: SIETE SENSIBILI ED INTUITIVI Chi ha i capelli fragili e simili a seta è sensibile, intuitivo e capace di cogliere l’animo altrui. La vostra estrema sensibilità rischia di farvi soffrire, ma la vostra capacità quasi sensitiva di percepire persone e situazioni vi protegge dalle delusioni.

capelli criniera
CAPELLI FOLTI, A CRINIERA: SIETE SENSUALI E VOLITIVI. Se portate i capelli come la criniera del Re leone dimostrate grande vitalità: siete esigenti, con voi stessi e con gli altri e, in certe occasioni, anche un po’ prepotenti. Compensate con una grande carica erotica e notevole forza interiore, sopportate a lungo fatica e stress.
Nella mitologia e nella letteratura il colore e la lunghezza dei capelli hanno sempre avuto un importante significato simbolico: nelle fiabe le principesse solitamente hanno capelli lunghi e biondi, mentre le streghe hanno capelli neri. Tradizionalmente le bionde hanno rappresentato personaggi dal carattere buono, mentre le brune hanno solitamente rivestito ruoli con una valenza negativa.

La ricerca

Di Rich & Cash, 1993, ha preso in esame le riviste dell’epoca, osservando l’aumento, rispetto al 1960, di modelle bionde in copertina: ciò è significativo per le implicazioni a livello sociale nell’ambito dell’apparenza e dell’immagine.

Un altro studio, di Furnham & Joshi, 2008, ha dimostrato che da parte degli uomini vi è uguale preferenza per le donne more e bionde, mentre la lunghezza dei capelli non è stata considerata un fattore di attrazione.

Un’altra ricerca di Weira & Fine-Davis, 1989, ha evidenziato come lo stereotipo della bionda svampita esiste negli uomini ma non nelle donne, mentre la rossa con temperamento forte è uno stereotipo che esiste sia nelle donne che negli uomini. Altro pregiudizio è che la mora o la castana siano più affidabili sia a livello personale sia lavorativo.

 

 

Libri consigliati

Volto e personalità
Corso pratico di Morfopsicologia
Fisiognomica
Nei segni del volto il destino dell'uomo

https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/capelli1.jpg?fit=640%2C425https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/capelli1.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleSliderStudi e notiziepsicologia,psicosomaticaI capelli sono un'estensione della nostra personalità e parlano molto della persona a cui appartengono. Da un punto di vista psicosomatico rappresentano l’identità e l'istintualità, oltre ad avere un chiaro legame con l'eros e la seduzione, soprattutto per le donne. Il capello rappresenta le nostre radici, perché racchiude in sé i ricordi...