Gli studi che dimostrano la correlazione tra il fumo di sigaretta e svariate malattie, tra cui asma, bronchite cronica ostruttiva, infarto e angina pectoris, ictus e tumori, sono centinaia.

PERCHÉ LE SIGARETTE FANNO MALE – Le sigarette sprigionano circa 4.000 sostanze nocive, che attaccano le vie respiratorie superiori, fino ad arrivare anche profondamente nei polmoni, bronchioli e alveoli. Il fumo contiene prima di tutto sostanze irritanti, che causano danni immediati alle vie respiratorie: acido cianidrico, acroleina, formaldeide, ammoniaca. Nelle sigarette è poi contenuto il catrame (costituito da benzopirene e idrocarburi aromatici) che ha un sicuro effetto cancerogeno e può attraversare la placenta. L’ossido di carbonio che si sprigiona dal fumo si lega all’emoglobina e riduce la capacità del sangue di trasportare l’ossigeno ai tessuti. Inoltre il costituente principale, la nicotina: è un alcaloide naturale presente nel tabacco, che di per sé non è particolarmente tossico, ma genera dipendenza.

Proprio la dipendenza causata dalla nicotina necessita di una forte forza di volontà per smettere di fumare. Immaginare come l’organismo si rigenera dopo l’ultima sigaretta può essere un buon incentivo, almeno per provarci.

Come l’organismo si rigenera dopo l’ultima sigaretta

DOPO L’ULTIMA SIGARETTA: – Entro 8 ore diminuiscono i livelli di monossido di carbonio nel sangue e si alzano quelli dell’ossigeno. Pressione arteriosa e frequenza cardiaca tornano nella norma. Dopo 1 giorno i polmoni cominciano a ripulirsi dal muco e dai depositi. Diminuisce il rischio di essere colpiti da un attacco cardiaco. Dopo 2 giorni migliorano i sensi dell’olfatto e del gusto. Dopo 3 giorni migliora la capacità polmonare. Tra le 2 e le 12 settimane la circolazione migliora, come le funzioni respiratorie e la conseguente resistenza fisica.Tra i 3 e i 9 mesi aumenta il livello generale di energia. Respiro corto, tosse, sibili e congestione nasale scompaiono. Dopo 1 anno il rischio cardiovascolare si dimezza rispetto a quello di chi continua a fumare.

Rimedi naturali per ripulire l’organismo

Una buona depurazione è molto consigliata ha chi ha fumato per molti anni, accumulando tossine e sostanze nocive, e ha deciso di smettere.

La prima regola è senz’altro di bere molto (circa 2 litri di acqua leggera al giorno) per depurare e idratare l’organismo, ma è molto consigliato integrare nella dieta frutta e verdura fresca, ricca di sostanze disintossicanti e antiossidanti.

Ecco alcuni rimedi utili per supportare l’organismo in questa fase.

OLIVO E BIANCOSPINO – Olivo e Biancospino, sotto forma di tintura madre o gemmoderivato, favoriscono la regolarità della pressione arteriosa e di tenere sotto controllo la tachicardia. 35 gocce 2 volte al giorno in poca acqua. Scopri di più su Ipertensione: cause, lettura psicosomatica, sintomi e rimedi naturali

 

ARONIA MELANOCARPA – Il succo o i frutti, freschi o essiccati, dell’Aronia Melanocarpa sono utilizzati per il loro contenuto di principi attivi, in particolare Polifenoli, Antociani e Vitamina C. Polifenoli e Antociani possiedono attività antiossidante, antinfiammatoria, vasoprotettrice e regolatrice della permeabilità vasale e possono essere utili nel migliorare le condizioni dell’organismo in caso di immunodepressione e degenerazioni dell’organismo a causa di deficit organici ed età. I Flavonoidi ad attività antiossidante come Antociani, Carotenoidi, Luteina e Zeaxantina hanno effetti immunostimolanti e di aumento della protezione dell’organismo da infezioni batteriche e virali. La sua azione Antiossidante è indicata per tutti i problemi di invecchiamento cellulare e dell’organismo in generale dovuti all’età avanzata quali processi infiammatori, fragilità dei vasi sanguigni, ischemie, stati degenerativi cronicizzanti. Scopri di più su Aronia melanocarpa, tutti gli usi e le proprietà

 

ZEOLITE – La zeolite è una speciale forma di composto di silicio, che contiene nutrienti vitali come silicio, calcio, magnesio, sodio e potassio e essa agisce come una spugna che può catturare e far defluire grazie alla sua forma micro-porosa una grande quantità di agenti inquinanti. Questa funzione è particolarmente utile in tempi di crescente inquinamento ambientale per la purificazione e la pulizia dell’organismo. Scopri di più su La zeolite, cos’è, quali sono le sue proprietà, come usarla e in quali casi è controindicata

 

ROSA CANINA – La Rosa Canina in capsule è indicata ai fumatori: 25 mg di Vitamina C per ogni sigaretta aiutano a limitare i danni del fumo. La Rosa Canina è un potente antiossidante utile a proteggere le molecole indispensabili dell’organismo come i lipidi, le proteine, i carboidrati il Dna e Rda, dai danni dei radicali liberi. Grazie ai suoi componenti ha un’azione positiva contro tutte le forme di allergia, ha un’azione antinfiammatoria nelle mucose nasali negli occhi e nelle vie aree, in situazioni di eccessivo catarro, in situazioni di rinite, congiuntivite e asma.

 

KUDZU – Aiuta a diminuire i sintomi dell’astinenza e a combattere la dipendenza da alcol e nicotina. Kuzu (Kudzu) alimento macrobiotico dalle molteplici proprietà: come si trova in commercio, come utilizzarlo e qualche ricetta

 

Prodotti utili
Succo di Aronia Melanocarpa
Prima Qualità - 100% naturale, senza conservanti, senza coloranti, senza liquidi di diluizione
Zeolite Plus Attivata
180 capsule
Rosa Canina
Integratore alimentare di Vitamina C Naturale
Kudzu
La pianta per combattere la dipendenza dalla nicotina e dall'alcol
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/03/salute-benessere-yoga-1.png?fit=1024%2C637https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/03/salute-benessere-yoga-1.png?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSlidernaturopatia,psicologia,rimedi naturaliGli studi che dimostrano la correlazione tra il fumo di sigaretta e svariate malattie, tra cui asma, bronchite cronica ostruttiva, infarto e angina pectoris, ictus e tumori, sono centinaia. Proprio la dipendenza causata dalla nicotina necessita di una forte forza di volontà per smettere di fumare. Immaginare come l'organismo si rigenera dopo...