ortoSecondo i dati di Coldiretti sono 37 su 100 gli italiani che si dedicano regolarmente alla cura di fiori e piante, con una sorprendente percentuale di giovani tra i 25 e i 34 anni particolarmente interessata a questa attività.

Sembrerebbe dunque che ritornare alla terra sia la nuova frontiera, vuoi per motivi economici ma soprattutto perché i più giovani sono particolarmente attenti all’ecologia e alla salute.

Secondo il “British Medical Journal”, che pubblica uno studio svedese dell'Università di Uppsala durato 35 anni, fare l'orto allungherebbe la vita di 1 anno almeno.

Ortoterapia o Horticultural Therapy

Sempre più conosciuta anche l’ortoterapia o Horticultural Therapy: parrebbe che la vita all’aria aperta sostenga l’attività di relazione, ricreativa ed educativa.

orto
FARE L’ORTO, I BENEFICI – Fare l’orto contribuisce a risvegliare interessi, senso di responsabilità, stabilità emotiva, consapevolezza di sé e del tempo; ha effetti antidepressivi e calmanti, migliora l’umore e le facoltà mentali. Secondo uno studio condotto dall’Università del Minnesota e pubblicato sulla rivista scientifica Health and Place, il contatto quotidiano con la natura migliora la qualità della vita nella terza età, aumentando la speranza di vita. 

L’orto lo possiamo fare tutti e non serve a volte nemmeno avere un grande spazio.

Si può cominciare col creare un orticello anche sul proprio balcone, partendo per esempio dalla coltivazione delle piante aromatiche che sono facili da curare e possono essere usate da subito sia in cucina sia per preparare semplici rimedi naturali casalinghi.

orto
FARE L’ORTO MIGLIORA L’UMORE – Secondo uno studio condotto dall’Università di Westminster e di Essex, in Inghilterra, pubblicato sul Journal of Public Healt, dedicarsi almeno 30 minuti alla settimana all’orto casalingo fa bene all’umore. Lo studio è stato condotto su un gruppo di 270 persone, con una serie di test somministrati prima e dopo essersi dedicati ai lavori nell’orto o nel giardino. Basta dedicarsi solo 30 minuti alla settimana ai lavori agricoli per vedere migliorare stabilmente la propria autostima, per controllare il nervosismo e l’aggressività e per mitigare i sintomi della depressione.

Come cominciare a coltivare: le erbe aromatiche

lavanda
Pianta di Lavanda

Lavanda

Ama il sole e gli spazi aperti ed è molto semplice da coltivare anche in vaso.

Si usa per il suo meraviglioso profumo, per armadi cassetti o cure personale, ma non tutti sanno che la lavanda è anche un potente antistress, con effetti tonici ed energizzanti ma anche rilassanti.

Idea: fare un bagno alla lavanda, prendendo un pugno di fiori in un sacchettino di tela e facendo una specie di "infuso" nell'acqua calda del bagno. tenere a mollo 15-20 minuti e passare sulla pelle di tutto il corpo il sacchettino con la lavanda mentre si fa il bagno.
rosmarino
Pianta di Rosmarino

Rosmarino

Il rosmarino è molto usato in cucina per insaporire molti piatti, ma non solo: ha una potente azione ricostituente, stimola la circolazione del sangue ed ha una azione antinfiammatoria.

Idea: preparare un olio tonificante fai da te, porre qualche rametto fresco o essiccato di rosmarino in olio extravergine di oliva, lasciare al sole in vetro scuro per circa 1 mese muovendo ogni giorno, filtrare e usare come olio da massaggio sul corpo quando c'è bisogno di una carica di energia.

melissa
Pianta di Melissa

Melissa

Semplicissima sia da far germogliare che da coltivare, non ama posizioni troppo soleggiate e vuole acqua.

Il suo profumo è inconfondibile, fresco e simile al limone, non per niente la melissa si chiama anche erba limoncina.

Ha effetti rasserenanti e scaccia inquietudine e tristezza, è indicata per chi soffre di nausea, palpitazioni, mal di testa e insonnia.

L'idea: preparare una tisana di melissa con foglie fresche o essiccate messe in infusione in poca acqua calda. Questa tisana calma gli spasmi provocati da stress e ansia, favorisce la digestione e aiuta a togliere il senso di nausea. la tisana può essere usata anche per via esterna: tamponata sulla pelle contribuisce ad asciugare acne e impurità.
menta
Pianta di Menta

Menta

E’ talmente facile da coltivare che può diventare infestante, ha un aroma che davvero tutti conoscono.

Non tutti sanno che la menta gode anche di numerose virtù: ha effetti balsamici, aumenta la concentrazione e tiene lontani gli insetti. Strofinata sulla pelle calma le punture di zanzara e sotto forma di infuso profuma l’alito ed è anti-nausea.

L'idea: fare i suffumigi con la menta (fresca o essiccata) è un toccasana in caso di bronchiti e raffreddori.
In regalo con il tuo ordine BakkerGif 250x250
Libri consigliati
Giardino&orto terapia
Coltivando la terra si coltiva anche la felicità
Il giardino dei sensi
Introduzione all'ortoterapia
Coltivare orti, balconi e giardini ecologici
Orto
Dal balcone al campo, come coltivare con successo
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/orto.jpg?fit=640%2C428https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/06/orto.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleOrto e giardinoSliderecologia,orto,pet therapySecondo i dati di Coldiretti sono 37 su 100 gli italiani che si dedicano regolarmente alla cura di fiori e piante, con una sorprendente percentuale di giovani tra i 25 e i 34 anni particolarmente interessata a questa attività. Sembrerebbe dunque che ritornare alla terra sia la nuova frontiera, vuoi...