Molti bambini, anche se per fortuna non proprio tutti, non amano mangiare frutta e verdura, anche se sappiamo bene quanto un consumo regolare di questi alimenti favorisca salute e benessere.

eating-796490_640
IL CONSUMO DI FRUTTA E VERDURA PER LA SALUTE – Il consumo di frutta e ortaggi riduce il rischio di soffrire di malattie come raffreddore e influenza, ma anche asma, diabete, allergie, problemi gastrointestinali, fino ad arrivare alle malattie degenerative e ai tumori.

Molto importante è che i bambini imparino fin da subito ad alimentarsi in modo corretto e sano e questo prevede che, nel quotidiano, siano inseriti ortaggi sia a pranzo che a cena, oltre a qualche frutto di stagione come merenda o spuntino.

La piramide alimentare per i bambini

piramide alimentare bambini bimbonaturale
LA PIRAMIDE ALIMENTARE PER I BAMBINI – E’ importante che i bambini bevano molto e mangino più volte al giorno verdura e frutta di stagione. A pranzo e cena una porzione di cereali semi-integrali, tre-quattro volte alla settimana legumi con i cereali. Limitare carne rossa, preferendo il pesce, uova e formaggi grassi. Zuccheri e dolci possono essere consumati saltuariamente. Come condimento preferire olio vegetale spremuto a freddo. E’ possibile inserire nella dieta semi di zucca, girasole, noci, mandorle e super-food come per esempio canapa, cipero, miglio bruno selvatico, etc.

Avvicinare i bambini al cibo sano

Spesso, quando offriamo frutta e verdura ai bambini otteniamo un no secco e magari qualche pianto o capriccio. Questo non ci deve far desistere, è importante che comunque ad ogni pasto i bambini si trovino dei vegetali nel piatto.

piatto bambino cibo
MAI DEMORDERE – è importante non impigrirsi offrendo al bambino solo ciò che sappiamo piacergli. Mai demordere: la pazienza è dalla nostra parte, sebbene sia possibile accettare un rifiuto è importante chiedere almeno di assaggiare, ad ogni pasto, quello che proponiamo. Col tempo,ripresentando più volte lo stesso alimento, il bambino si abituerà al sapore e comincerà ad accettare anche i sapori più “difficili”.

1 – Dai il buon esempio

Se in famiglia si mangia in maniera regolare, si ha riguardo alla quantità e alla qualità degli alimenti e al modo in cui vengono consumati, il bambino imparerà per imitazione un modo corretto di alimentarsi. Se al contrario mangiamo spesso un panino in piedi, perché abbiamo fretta, saltiamo il pasto e poi indulgiamo fuori-pasto, oppure mangiamo in modo disordinato, non ci sarà un buon modello di educazione alimentare. Coinvolgere i figli nella preparazione delle pietanze e della tavola sostiene la creazione di buone abitudini, che permettono di costruire un rapporto creativo e proattivo nei confronti dell’alimentazione. Scopri di più su Prevenire i disturbi alimentari, costruendo col cibo un sano rapporto fin da piccoli

2 – Inizia con i sapori più dolci e delicati

Inizia con le verdure che hanno un sapore più delicato (carote, zucchine, zucca) per poi gradualmente inserire le altre, evitando inizialmente quelle dal sapore amaro e molto intenso come verze, cavoli, cipolle

3 – La cura dell’orto avvicina i bambini alle verdure

I bambini che “mettono le mani in pasta”, cioè che non si limitano a vedere il piatto pronto, ma sono coinvolti nella coltivazione, raccolta e preparazione degli alimenti, reagiscono molto più positivamente degli altri all’assaggio delle verdure.

orto didattico
FARE L’ORTO STIMOLA I BAMBINI AD ASSAGGIARE LE VERDURE – La scuola inglese St. Andrew’s School, che si trova nello Shropshire, ha verificato che proponendo ai bambini la coltivazione delle carote, uno degli ortaggi meno amati, la loro raccolta e preparazione, ne ha favorito l’aumento di consumo. Fatevi dunque aiutare dai bambini a coltivare il loro piccolo orticello, anche in vaso! Impara a coltivare l’orto

4 – Un piatto buono e bello

Un piatto bello da vedere, con faccine sorridenti e tanta fantasia, è uno strumento in più affinché il bambino si decida ad assaggiare qualcosa di diverso dal solito.

eating-796490_640
FUNGHETTI DI MOZZARELLA E POMODORO – La ricetta anti-capriccio per bambini INGREDIENTI: insalatina, pomodori ciliegini, mozzarelline rotonde di varie dimensioni – PROCEDIMENTO: preparare un letto di insalatina (o spinaci o piselli) su cui adagiare le mozzarelline rotonde. Tagliare a metà i pomodorini e usare come cappuccio dei funghi sopra alle mozzarelline. Decorare con poco olio o pezzetti di mozzarella.

I trucchi anti-capriccio a tavola

Vuoi imparare di più sulle strategie per lo svezzamento e l’alimentazione naturale del bambino? Partecipa al nostro corso gratuito online
Libri consigliati
Il cucchiaino d'argento
Bambini a tavola in 1/2 ora
E io non mangio!
Interpretare i capricci dei bambini a tavola e prevenire i disturbi alimentari
Fate la pappa
Come risolvere i problemi del vostro bambino a tavola e farlo mangiare felice
Bambini si mangia!
Errori da evitare e trucchi da utilizzare per farli mangiare sani e contenti
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/eating-796490_640.jpg?fit=640%2C425https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/eating-796490_640.jpg?resize=150%2C150Serena RocchiAlimentazioneSlideralimentazione,educazioneMolti bambini, anche se per fortuna non proprio tutti, non amano mangiare frutta e verdura, anche se sappiamo bene quanto un consumo regolare di questi alimenti favorisca salute e benessere. Molto importante è che i bambini imparino fin da subito ad alimentarsi in modo corretto e sano e questo prevede...