La depressione è un disturbo più diffuso di quanto si creda, ne soffrono infatti circa 4 milioni di italiani, con un’incidenza che colpisce tra il 10% e il 15% della popolazione, soprattutto di sesso femminile.

DEPRESSIONE, IL MALE FEMMINILE – In base ai dati dell’OMS le donne hanno una probabilità di ammalarsi di depressione il 50% superiore al sesso maschile. Il principale indiziato è il sistema ormonale, infatti i cambiamenti ormonali femminili concorrono alla depressione, influenzando la chimica cerebrale. Inoltre le donne, rispetto agli uomini tendono ad avere un’autostima più bassa e a non manifestare esternamente il proprio malessere e la propria insoddisfazione, mentre nel sesso maschile c’è una maggiore inclinazione a esprimere il malessere esternamente e con comportamenti a rischio, quali il bere, l’abusare di stupefacenti, oppure con estrema irritabilità e in casi estremi, violenza.

Cos’è la depressione

La depressione, chiamata anche depressione clinica, depressione maggiore o disturbo unipolare, è una patologia psichiatrica o disturbo dell’umore, caratterizzata da episodi di umore depresso accompagnati principalmente da una bassa autostima e perdita di interesse o piacere nelle attività normalmente piacevoli.

DEPRESSIONE – Questo gruppo di sintomi (sindrome) viene identificato, descritto e classificato nel manuale diagnostico DSM, col nome di disturbo depressivo maggiore (Major depressive disorder, MDD). Spesso la depressione nasce dall’incapacità di accettare una perdita o il non raggiungimento di un proprio scopo (che viene vissuto come un fallimento insuperabile). 

I sintomi della depressione

I segnali della depressione possono essere diversi e di una svariata gamma di intensità, passando dalla perdita di interesse o di piacere per le cose normali (la vita professionale, sociale o di relazione), fino a un calo della concentrazione, dell’attenzione, il procrastinare le decisioni o l’incapacità di attuare strategie di problem solving.

I SINTOMI DELLA DEPRESSIONE – Una persona depressa non vede il mondo in modo oggettivo, ma come se portasse degli occhiali scuri: tutto diventa difficile da affrontare, i problemi comuni insormontabili, svolgere le faccende quotidiane estremamente pesante. Molte persone depresse hanno la sensazione che gli altri non possano comprendere il proprio stato d’animo e che siano inutilmente ottimisti.

I sintomi più comuni della depressione sono:

  • Stanchezza, senso di affaticamento e perdita di energia
  • Tristezza, angoscia, senso di vuoto, impotenza, insoddisfazione, disperazione
  • Perdita o aumento di peso
  • Disturbi del sonno (insonnia o ipersonnia)
  • Agitazione e nervosismo
  • Mancanza di desiderio
  • Dolori fisici
  • Difficoltà nel prendere decisioni e risolvere problemi
  • Pensieri catastrofici, lamentele, comportamenti passivi
  • Autosvalutazione, autocriticismo
  • Isolamento sociale
  • Tentativi di suicidio

 

Le 8 mosse per evitare e combattere la depressione

1 – NO AL FAI-DA-TE – Soltanto il 2,9 per cento degli italiani con un malessere psichico (circa 9% della popolazione) si rivolge a un medico, per paura, vergogna, senso di colpa. Il “fai-da-te” non è mai consigliabile, a maggior ragione nel caso della depressione, in cui ricadute, nuovi episodi, riacutizzazione delle manifestazioni o  riesposizione a fattori di rischio sono spesso frequenti. Gli strumenti di cui medici, psichiatri e psicologi dispongono sono sempre più efficaci e non sempre, per esempio nelle forme lievi, è previsto l’uso di farmaci, che comunque sono sempre più all’avanguardia. La psicoterapia cognitivo-comportamentale si è rivelata la più efficace: di breve durata, punta a rimpiazzare con pensieri positivi le letture distorte della realtà.

 

2 LA SALUTE PASSA DALL’ALIMENTAZIONE – “Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo”, diceva Ippocrate. Una corretta alimentazione permette di stabilizzare l’assetto ormonale e il sistema nervoso centrale. No a cibi che contengano eccitanti o troppi grassi e zuccheri, alcol e stupefacenti, che hanno effetti negativi sul sistema nervoso centrale e sulle funzioni mentali. Leggi anche Come vivere fino a 100 anni: la piramide alimentare della longevità e Il cibo e la psicosomatica, le connessioni tra alimentazione e psiche

 

 

 

3 – SI AL MOVIMENTO – L’attività sportiva, condotta per almeno 1 ora 3-4 volte alla settimana, agisce sull’organismo in modo positivo grazie al rilascio di due importanti neuromediatori: l’acetilcolina e le endorfine, gli “ormoni della felicità”. L’attività fisica agisce anche sul sistema immunitario,  contrastando gli effetti fisiologici dannosi prodotti dallo stress, prolungando la vita dei neuroni, stimolando l’emissione di fattori neurotrofici. Inoltre aumenta la temperatura corporea, con effetti calmanti.  Sono innumerevoli gli studi, come quello svedese dell’Università di Goteborg e quello americano della Southern Methodist University di Dallas e della Boston University, che hanno confermato come l’esercizio fisico possa avere risultati comparabili a quelli offerti da terapie farmacologiche e cognitive, sottolineando anche i suoi effetti positivi sulla salute generale della persona: muscolatura, apparato osteoarticolare, cardiorespiratorio. Leggi anche Il decalogo del benessere, fai queste 10 cose e starai bene

 

4 – RILASSAMENTO E SPAZI PER TE –  Una raccomandazione fondamentale soprattutto per le donne, spesso esposte a più ruoli e a più occupazioni ugualmente impegnative. Uno studio, pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry dai ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania, conferma che le tecniche di respirazione controllata, tipiche per esempio dello yoga, permettono di alleviare l’ansia e ridurre il livello degli ormoni dello stress, rappresentando una valida alternativa alla terapia farmacologica per contrastare i sintomi delle forme più leggere di depressione, ma anche di supportare chi assume antidepressivi. Leggi anche  Yoga: cos’è, a cosa serve, come si pratica, quali sono i benefici

 

5 – AIUTA IL TUO SONNO – Un sonno breve e disturbato è un importante fattore di rischio per la comparsa e il perdurare di problemi depressivi. Diversi studi hanno dimostrato una stretta relazione fra depressione, scarsità di sonno e attivazione di fenomeni infiammatori che sono alla base dello sviluppo di differenti patologie tra cui diabete, ipertensione e la stessa depressione.  La privazione del sonno negli umani provoca sonnolenza, senso di fatica, irritabilità progressivamente più intensa. E’ importante favorire a agevolare un buon sonno ristoratore. La vita all’aria aperta e il movimento favoriscono il benessere e dunque un buon sonno, TV e apparecchi elettronici lo inibiscono, Scopri di più su Se la notte è sempre un incubo

 

6 – SOSTIENI L’AMBIENTE FUORI DI TE, PER FAR FIORIRE QUELLO DENTRO DI TE – Una casa in cui regna il disordine incontrollato  può essere una sottile fonte di disagio psicologico. La confusione ci fa sentire appesantiti, sia in senso letterale che figurato: è stato dimostrato che il disordine è correlato a depressione, ansia, e aumento di peso. leggi anche Space clening e decluttering: il potere all’essenziale liberandosi di ciò che è inutile.

 

7 – DEDICATI ALL’ORTO, AL TERRAZZO, AL GIARDINO – Fare l’orto contribuisce a risvegliare interessi, senso di responsabilità, stabilità emotiva, consapevolezza di sé e del tempo; ha effetti antidepressivi e calmanti, migliora l’umore e le facoltà mentali. Secondo uno studio condotto dall’Università di Westminster e di Essex, in Inghilterra, pubblicato sul Journal of Public Healt, dedicarsi almeno 30 minuti alla settimana all’orto casalingo fa bene all’umore. Lo studio è stato condotto su un gruppo di 270 persone, con una serie di test somministrati prima e dopo essersi dedicati ai lavori nell’orto o nel giardino. Basta dedicarsi solo 30 minuti alla settimana ai lavori agricoli per vedere migliorare stabilmente la propria autostima, per controllare il nervosismo e l’aggressività e per mitigare i sintomi della depressione. Leggi anche l’Orto-terapia o Horticultural Therapy

 

8 – I RIMEDI NATURALI CONTRO LA DEPRESSIONE – Solo nel caso in cui non siate in cura farmacologica potete provare, in accordo col vostro medico, alcuni rimedi naturali. AROMATERAPIA – Gli oli essenziali più adatti sono SANDALO, ARANCIO, YLANG-YLANG, GELSOMINO e MELISSA. Leggi anche Aromaterapia per mamma e bambino –  FIORI DI BACH – I più consigliati contro la depressione sono GENTIAN, GORSE, WILD ROSE e RESCUE REMEDY. Scopri di più su I fiori di Bach, cosa sono e come utilizzarli – INTEGRATORI – La carenza di magnesio determina iperemotività, ansia, insonnia, vulnerabilità allo stress, astenia, disturbi della memoria. leggi anche Magnesio e potassio, alleati della salute – FITOTERAPICI –  La RHODIOLA ROSEA è una pianta con azione adattogena che può aiutare a superare vari tipi di stress, sia fisico che psicologico Rhodiola Rosea: proprietà, uso e controindicazioni – La GRIFFONIA SIMPLICIFOLIA apporta 5HTP (5-idrossi-triptofano), precursore della serotonina, un neurotrasmettitore indispensabile per la regolazione di funzioni quali il sonno, l’appetito e l’umore. Vi sono numerosi studi che confermano l’attività rasserenante e naturalmente antidepressiva della Griffonia, la sua azione sulla regolazione del tono dell’umore e sulla fame nervosa. Ti potrebbe interessare anche: Griffonia simplicifolia, cosè, quali sono gli usi e le proprietà – L’IPERICO, conosciuto anche come erba di san Giovanni, è stato testato per la sua attività antidepressiva e antivirale. Leggi anche Iperico, proprietà, usi e controindicazioni.
Libri consigliati
I Volti della Depressione
Abbandonare il ruolo della vittima grazie alla psicoterapia in tempi brevi
E se non fosse Depressione?
Carenza di vitamina B, infiammazioni croniche, ridotta esposizione alla luce, squilibri tiroidei, disidratazione ecc. possono indurre sintomi simili alla depressione
Guarire
Una nuova strada per curare lo stress, l'ansia e la depressione senza farmaci né psicanalisi
Uscire dalla Depressione
Sentieri di luce nel buio dell'anima
Prodotti utili
Natur Mix Rinasci! - Depressione
I rimedi vibrazionali che armonizzano emozioni, mente e corpo
Fiori di Bach Gentian - Gentiana Amarella
Contro lo scoraggiamento e la depressione
Neuro Rest 5HTPGriffonia
Integratore naturale contro insonnia ed ansia,
5-HTP, L-triptofano, L-taurina, camomilla, biotina, magnesio e estratti di frutta
Magnesio B6 + Griffonia + Rodiola Rosea - 60 Capsule
Magnesio marino con Vitamina B6, Griffonia e Rodiola Rosea
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/04/tristezza-depressione-ragazza-donna.jpg?fit=960%2C541https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/04/tristezza-depressione-ragazza-donna.jpg?resize=150%2C150Serena RocchiRimedi naturaliSlidernaturopatia,psicologia,rimedi naturaliLa depressione è un disturbo più diffuso di quanto si creda, ne soffrono infatti circa 4 milioni di italiani, con un'incidenza che colpisce tra il 10% e il 15% della popolazione, soprattutto di sesso femminile. Cos'è la depressione La depressione, chiamata anche depressione clinica, depressione maggiore o disturbo unipolare, è una patologia psichiatrica o disturbo...