L’uso della cannabis è quantomai controverso: se da un lato esiste una fazione antiproibizionista, dall’altro c’è chi redarguisce sugli effetti negativi dell’uso della cannabis, in modo particolare durante l’adolescenza.

Senza eccedere dall’una o dall’altra parte, vediamo gli effetti dell’uso di marijuana sulla salute degli adolescenti, principali consumatori di questa sostanza.

Cannabis, cos’è, benefici e controindicazioni di questa controversa pianta

CANNABIS SATIVA – Pianta erbacea a ciclo annuale, probabilmente originaria dell’Asia Centrale,i cui principi attivi più conosciuti sono il THC (tetraidrocannabinolo) e il CBD (cannabidiolo).  Conosciuta con diversi nomi, tra cui cannabis, ganja, erba o dagga, la marijuana si produce dall’essicazione di foglie, fiori, steli e semi, appartenenti alla pianta Cannabis sativa (o Canapa indiana). Non tutte le varietà di questa pianta sono però sfruttate a scopo medico/ricreativo: solo quelle che appartengono al genotipo THCAS (volgarmente definite “canapa indiana”) hanno effetti psicoattivi. Scopri di più su Cannabis o Cannabis sativa: benefici e controindicazioni di questa controversa pianta

I pericoli derivanti dall’uso di marijuana

NO AL FUMO –  Nonostante non conduca a dipendenza fisica, come ad esempio la nicotina, la marijuana non è esente da effetti collaterali: il fumo provoca effetti dannosi alle vie respiratorie, in gravidanza (feti con basso peso) e allo stato di coscienza: vi è tra i consumatori di marijuana un rischio più alto di schizofrenia e psicosi, oltre che di incidenti stradali.

Marijuana e adolescenti

MARIJUANA E ADOLESCENTI – Gli effetti negativi della marijuana sono amplificati dal suo uso in età precoce. Nel periodo adolescenziale il cervello vive una fase di pieno sviluppo, rafforzamento e sfoltimento di precise connessioni neurali. Il THC presente nella marijuana compromette le funzioni nervose, danneggia le sinapsi e lascia i neuroni privati del loro naturale sistema di regolazione, portando, con il tempo, l’insorgenza di depressione, schizofrenia, psicosi e disturbi nell’apprendimento. Per alcuni ricercatori, l’uso costante di marijuana in questa particolare fase dello sviluppo finisce col produrre danni permanenti alle connessioni neurali.

Lo studio sull’effetto della cannabis in età giovanile e la schizofrenia

Secondo una ricerca condotta presso la University of Maryland School of Medicine,la marijuana ha l’effetto di risvegliare possibili disordini mentali in soggetti geneticamente predisposti e anticiparne l’esordio.

La sperimentazione è stata condotta su topi in giovane età che sono stati esposti per venti giorni a bassi dosaggi del principio attivo della marijuana per poi venire reinseriti in una comunità di topi e lasciati crescere normalmente.

Nei roditori che nel periodo adolescenziale sono stati trattati con la cannabis sono state riscontrate capacità cognitive  e comportamentali ridotte rispetto alla norma, oltre a oscillazioni corticali alterate, tipiche della schizofrenia e di altre patologie mentali.

Il legame tra uso di cannabis e disturbi mentali era già stato dimostrato da uno studio australiano condotto su 20.000 soggetti affetti da psicosi, che aveva dimostrato come chi fumava abitualmente cannabis aveva ricevuto la diagnosi di schizofrenia mediamente 3 anni prima degli altri, ammalandosi di un disturbo psicotico con un certo anticipo rispetto al resto della popolazione in cura psichiatrica.

Libri consigliati
Come Parlare perché i Ragazzi ti Ascoltino & Come Ascoltare perché i Ragazzi ti Parlino
Il fascino del rischio negli adolescenti
Gli adolescenti, l'alcol, le droghe
Come evitare ai nostri figli di cadere nella dipendenza
Strafatti
Nient'altro che fatti sulle droghe più usate e abusate. Dall'alcol all'ecstasy
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/03/marijuana-e-adolescenti.jpg?fit=960%2C640https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/03/marijuana-e-adolescenti.jpg?resize=150%2C150Serena RocchiStudi e notizieadolescenti,psicologiaL'uso della cannabis è quantomai controverso: se da un lato esiste una fazione antiproibizionista, dall'altro c'è chi redarguisce sugli effetti negativi dell'uso della cannabis, in modo particolare durante l'adolescenza. Senza eccedere dall'una o dall'altra parte, vediamo gli effetti dell'uso di marijuana sulla salute degli adolescenti, principali consumatori di questa sostanza. Cannabis,...