La Calendula è un fiore bellissimo e solare, che ravviva le nostre estati col suo colore giallo-arancio. Conosciuta per le sue proprietà lenitive sulla pelle, infatti è particolarmente indicata per la pelle delicata dei bambini, ha anche eccellenti proprietà per uso interno.

Calendula

calendula-fiore
CALENDULA OFFICINALIS – La Calendula Officinalis fa parte della famiglia delle Composite, non è difficile scorgerla coltivata nei giardini (è infatti un bellissimo fiore ornamentale) e si trova allo stato selvatico solo al sud d’Italia e nelle zone in cui il clima è mite (per esempio Liguria). L’origine del suo nome è curiosa quanto controversa: chiamata nei testi medievali solis sponsa sposa del sole”, per la sua caratteristica di aprirsi al mattino e chiudersi la sera, nei secoli ha preso il nome calendula, che deriva da calendae, calendario, nome che lascia intendere il suo ritmo di fioritura, tutti i giorni per buona parte dell’anno.

Le proprietà della calendula officinalis

La calendula è un fiore prezioso, grazie alla qualità dei suoi componenti, tra i quali ricordiamo:

  • Vitamina C e acido salicilico
  • Olio essenziale
  • Alcoli terpenici, sia liberi che esterificati, che vanno a comporre gli oli essenziali e carotenoidi tra cui  carotene, licopene, calendulina, xantofille, luteina e xantine responsabili del colore giallo-arancio dei fiori. Nei fiori arancioni prevale il licopene, nei gialli la xantofilla
  • Flavonoidi (narcissina e rutina)
  • Resina
  • Mucillagini
  • Beta-carotene, luteina e zeaxantina (antiossidanti)
  • Saponine (glicosidi triterpenici)
  • Sali minerali

L’estratto di fiori di calendula contiene 15 aminoacidi: alanina, arginina, acido aspartico e acido glutammico, asparagina, valina, istidina, leucina, lisina, prolina, serina, tirosina, treonina, metionina e fenilalanina.

calendula-erboristeria
CALENDULA, USO ERBORISTICO E MEDICINALE – Hildegard von Bingen (1098-1179) conosciuta come Santa Ildegarda è stata una studiosa di medicina che ha fatto conoscere tutti gli usi e le proprietà di questa pianta, ancor oggi soprattutto in Germania prodotta  e utilizzata in maniera intensiva (la calendula officinalis è iscritta nella farmacopea tedesca).

Tra le più importanti proprietà della calendula possiamo elencare:

  • Antidolorifiche e antispasmodiche, calma i dolori
  • Antidismenorroiche, calma i dolori mestruali
  • Antinfiammatorie, la calendula è efficace contro le punture di insetti imenotteri e contro il veleno di meduse e Attinie e contro le dermatiti
  • Antiulcera, effetto citoprotettore sulla mucosa gastrica, i saponoidi hanno un’azione antiulcera
  • Cicatrizzanti, l’attività cicatrizzante è dovuta alla maggiore produzione di fibrina e formazione di nuovo epitelio
  • Coleretiche, incremento della secrezione di acidi biliari
  • Disinfettante, capace di distruggere microrganismi nocivi
  • Emmenagoghe, capace di provocare le mestruazioni nel caso siano assenti o ridotte
  • Emostatica, arresta la fuoriuscita del sangue dalle ferite
  • Idratanti, per pelli secche e arrossate, per screpolature
  • Ipotensive e brachicardica, leggera riduzione della pressione arteriosa e dell’attività cardiaca
  • Lenitive, allevia il bruciore

Gli usi della calendula

Usi della calendula per via esterna

Per uso esterno la calendula può essere utilizzata sotto forma di varie preparazioni, dalle creme, a tinture, decotti, oleoliti.

Viene utilizzata contro le contusioni, nella pelle arrossata e infiammata in genere, contro acne, foruncoli e infezioni cutanee causate da stafilococchi, micosi del piede, herpes, punture di insetti e contro i geloni.

La crema alla calendula, l’oleolito o l’infuso possono essere utilizzati per:

  • curare ferite, tagli, verruche, piaghe da decubito,ulcere, bruciature e scottature minori
  • attenuare la formazione di vene varicose e emorroidi
  • le dermatiti da pannolino nei neonati
  • lenire i capezzoli arrossati durante l’allattamento
  • le infezioni acute dell’apparato genitale maschile, in particolare le orchiepidermiti
  • lenire gli occhi arrossati
  • diminuire il mal di denti e le gengive arrossate
  • ridurre la dermatite che di solito è causata dalla chemioterapia per tumore al seno
calendula-fiori
CALENDULA SULLA PELLE – Gli ultimi studi hanno evidenziato che sono soprattutto le infezioni della pelle causate da stafilococchi a reagire bene all’applicazione di preparati a base di calendula officinalis. Gli studi confermano che la calendula aumenta la velocità di guarigione di ferite, scottature e abrasioni. Per disinfettare utilizzare la Tintura madre di calendula, diluendola con acqua e usandola su garza da applicare alla ferita o abrasione.  Per facilitare la cicatrizzazione utilizzare invece la pomata o l’unguento di calendula.

Usi della calendula per via interna

Nonostante sia conosciuta principalmente per i suoi ottimi effetti sulla pelle, la calendula offre molti altri utilizzi per via interna:

donna
CALENDULA E BENESSERE FEMMINILE – La calendula allevia i disturbi causati dal ciclo mestruale, grazie alle sue proprietà antispasmodiche, inoltre aiuta a regolarizzare il ciclo, diminuendo le mestruazioni quando abbondanti e aumentandole quando scarse, ma è un valido aiuto anche per alleviare i sintomi della menopausa.  COME USARLA – Infuso:  due cucchiaini da caffè di fiori di calendula essiccati in 1/4 di litro d’acqua bollente, coprire e lasciare riposare per 10 minuti, filtrare. 4-5- volte al giorno.

 

mal di pancia
CALENDULA, OTTIMO ANTISPASMODICO – Per uso interno la calendula è un ottimo antispasmodico, il suo decotto è molto utile in caso di ulcera gastrica. MODO D’USO – Decotto: far bollire per circa 10 minuti quattro cucchiaini di fiori essiccati di calendula in 1/2 litro di acqua bollente. Lasciare riposare e filtrare. Bere due tazze al giorno a stomaco vuoto per alleviare la tosse, e sintomi influenzali, cattiva digestione e infezioni gastrointestinali.

 

gioia felicita relax benessere
CALENDULA, TONICO PER FEGATO E VIE URINARIE – La calendula ha anche proprietà diuretiche e disinfettanti del tratto urinario oltre ad aiutare nel trattamento delle disfunzioni di fegato e cistifellea. MODO D’USO – Tisana di calendula: un cucchiaio di fiori secchi in una tazza di acqua bollente per purificare il sangue e per migliorare lo stato generale di salute. Tintura madre:  si può utilizzare sia per via esterna che interna, per via esterna (diluita in acqua per impacchi) in caso di ferite, piaghe, geloni, diluita in caso di candida e altri funghiper via interna  3-4 gocce per ogni 10 Kg di peso in mezzo bicchiere d’acqua, da 2 a 4 volte al giorno. I momenti migliori sono la mattina a digiuno e la sera prima di coricarsi oppure 5-10 minutti prima dei pasti. Oppure sciogliere 8-12 gocce per ogni 10 kg di peso corporeo in un litro d’acqua e berla a sorsi nella giornata, lontano dai pasti.

Altri usi della calendula

lana-tintura-naturale
TINTURA NATURALE CON FIORI DI CALENDULA – I fiori, dall’inconfondibile colore giallo-arancio, sono usati per tingere di giallo, in modo naturale, tessuti delicati quali la seta e la lana.

 

calendula-cucina
CALENDULA IN CUCINA – I fiori, se impiegati in brodi e risotti, danno il tipico colore giallo della zafferano. Anche le foglie possono essere aggiunte ad insalate miste conferendo così il tipico gusto amarognolo. I boccioli dei fiori, secchi o freschi, si possono utilizzare per aromatizzare salse e condimenti.

Controindicazioni all’uso della calendula

Ad oggi  non sono conosciute controindicazioni o effetti collaterali dovuti all’assunzione e all’utilizzo della calendula.

Il rischio di allergia alla pianta è molto basso, data l’assenza di elenalina (lattoni sesquiterpenici), tuttavia sono possibili reazioni di sensibilizzazione in seguito a contatti frequenti della pianta o delle sue preparazioni con la pelle.

L’uso per via interno della Tintura madre di calendula (estratto idroalcolico) aumenta l’effetto dei barbiturici.

Libri consigliati
La Calendula
Coltivazione, usi terapeutici e culinari
Riconoscere e cucinare le buone erbe
Amaranto. Bardana. Borsa del pastore. Calendula dei campi. Cardo mariano. Casselle. Chenopodio. Cicoria selvatica. Finocchio ...
Prodotti utili
Crema Protettiva alla Calendula
Protegge e lenisce al cambio pannolino
Fiori essiccati di calendula
100 gr.
Semi di calendula officinalis
Sementi biologiche - Fiore commestibile

Oleolito di calendula
Biologico
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/11/calendula-fiori.jpg?fit=960%2C637https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/11/calendula-fiori.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGli indispensabiliSlidernaturopatia,rimedi naturaliLa Calendula è un fiore bellissimo e solare, che ravviva le nostre estati col suo colore giallo-arancio. Conosciuta per le sue proprietà lenitive sulla pelle, infatti è particolarmente indicata per la pelle delicata dei bambini, ha anche eccellenti proprietà per uso interno. Calendula Le proprietà della calendula officinalis La calendula è un...