girl-504315_640Troppe responsabilità, impegni quotidiani, molte ore passate chine sui libri, tablet, pc e cellulare sono alla base del crescente malessere di bambini e ragazzi, che accusano sempre più spesso emicranie e mal di testa: secondo i dati di Paidòss, l’Osservatorio Nazionale sulla Salute dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il 9% dei bambini in età prepuberale e il 14% degli adolescenti, con un picco del 18% nelle ragazzine che lo sperimentano in concomitanza delle mestruazioni.

TIPI DI MAL DI TESTA

Nei bambini le forme più diffuse sono:

  • Cefalea tensiva ⇒ causata dalla contrazione dei muscoli di collo, spalle e volto, dovuta a posture errate, stress, ansia e tensione, si manifesta con dolore continuo, non pulsante, su tutta la testa
  • Emicrania ⇒ causata da stress, fame, consumo di cibi come cioccolata e latticini, carenza di sonno, si manifesta con dolore su un lato del cranio, con pulsazione alle tempie, ipersensibilità a luce e rumori, nausea. Viene a volte preceduta dall’aura, cioè un complesso di fastidi visivi (esempio flash, macchie scure, scintillii) fisici (per esempio formicolii a mani e braccia) o difficoltà nel parlare.

CAUSE

La scuola e gli impegni extrascolastici, l’ansia da prestazione, carenza di sonno, stanchezza e tensione sottraggono energia al cervello favorendo l’insorgere di emicrania e cefalea nei più piccoli. Tra le cause si identificano:

  • Difficoltà scolastiche
  • Tensioni in famiglia
  • Bruschi cambiamenti nella routine del bambino (cambiamento di casa, città, nascita di un fratellino, mancanza di attenzione da parte delle figure parentali…)
  • Carenza patologica di sonno ( i bambini dovrebbero dormire tra le 10 e le 14 ore al giorno)
  • Alimentazione errata (come tempi, per esempio saltare la colazione o modalità, per esempio eccesso di zuccheri e grassi e carenza di fibre, vitamine e minerali)
  • Uso sconsiderato di televisione, computer, telefonini, tablet.

VISIONE NATUROPATICA

Il mal di testa, secondo l’accezione antroposofica, può trovare la sua radice in un eccesso di attività del polo del capo (sistema neurosensoriale) a discapito del polo degli arti (sano movimento). In effetti i bambini che vivono molte ore al giorno in luoghi chiusi, che impegnano più la testa che tutto il corpo in un movimento generale sollecitano in modo particolare il capo, che esprime questo eccesso di energia con il mal di testa.

Secondo la psicosomatica il mal di testa deriva da un blocco dell’espressività naturale del bambino: un bambino a cui vengono sottratti energia e entusiasmo per dedicarsi ad attività troppo intellettuali per la sua età. Il bambino che sia costretto ad eccedere in razionalità, perfezionismo e formalismo sottrae molte energie al suo corpo e alla sua anima, divenendo preda di forti mal di testa. Anche il rancore inespresso e le energie del corpo bloccate sono spesso alla causa di cefalee e emicranie, come se questo pulsare della testa fosse la reale natura del bambino che bussa alla porta, affinché quella porta venga aperta.

RIMEDI NATURALI

Quando il bambino lamenta mal di testa ma continua a correre e giocare probabilmente il mal di testa non è importante. Nel caso in cui il bambino invece smetta tutte le sue attività e voglia sedersi o andare a letto si tratta di un mal di testa importante, occorre osservare con attenzione e interrogarsi, nel caso succeda più di una volta, sullo stile di vita che conduce.

Vita all’aria aperta e movimento

Ogni bambino dovrebbe passare diverse ore della giornata a muoversi e giocare all’aria aperta, non in attività costruite (per esempio fare uno specifico sport) ma libero di esprimere il proprio naturale movimento.

Sonno

I bambini e i ragazzi dovrebbero riposare molto, almeno 10 ore al giorno. Questo significa che, per alzarsi alle 7 del mattino è necessario che il sonno inizi almeno alle 9 di sera.

Ritmo

Il ritmo nella vita del bambino andrebbe curato il più possibile, andare a letto più tardi del solito, passare troppe ore davanti al computer, mangiare troppo o troppo poco, ansia, cambiamenti significativi nella vita familiare comportano uno sconvolgimento del ritmo che conduce spesso a mal di testa o altri disturbi.

Alimentazione

I pasti dovrebbero essere distribuiti durante la giornata, con una particolare attenzione a una sana colazione.  Occorre preferire cibi sani e ricchi di magnesio e vitamina B, come i cereali integrali, i semi di zucca e girasole, mandorle e noci.

Rilassamento

Un sano massaggio, ai piedi, alle spalle o alla schiena agevolano il rilassamento e spesso aiutano il mal di testa a scomparire. Attività rilassanti come yoga, euritmia, bioenergetica aiutano il bambino a stare bene.

Integratori

Solo nel caso in cui l’alimentazione non fosse sufficiente è possibile pensare a una integrazione di magnesio, acido folico e vitamine del gruppo B. Possono essere utili anche il coenzima Q10 e il ginkgolide B, derivato dal Ginkgo Biloba.

Fitoterapia

La valeriana interviene in tutti quei casi in cui ci sia bisogno di calmare e riattivare un dialogo con la propria interiorità repressa, usatela in T.M. 20 gocce in caso di necessità. La melissa è calmante e interviene contro gli squilibri, anche alimentari: 2 cucchiaini di acqua di melissa dopo i pasti principali possono aiutare la digestione e prevenire il mal di testa.

Aromaterapia

L’olio essenziale di menta piperita è un ottimo rimedio: applicate 2 gocce pure sulle tempie e sulla fronte oppure preparate degli impacchi umidi con una salvietta di spugna impregnata di acqua calda con 3-4 gocce di olio essenziale e ben strizzata. Oppure lasciate evaporare nell’ambiente alcune gocce 2 volte al giorno per 1 ora.

Omeopatia

Contro l’emicrania pulsante Belladonna 7CH, 3 granuli 3 volte al giorno. Arsenicum album 15 CH 3 volte al giorno in caso di cefalea dovuta a tensione.

Libri consigliati
Bambini sotto stress
Giochi per distendere e rilassare
Programma mindfulness «il fiore dentro».
Per insegnare ai bambini a gestire lo stress ed essere più felici
I Bambini, le Relazioni, i Traumi
Costellazioni Familiari e Somatic Experiencing
Prodotti utili

Acqua di melissa, gocce di san Lorenzo
Coenzima Q10
Ginkgo Biloba
Olio essenziale di Menta piperita

https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/girl-504315_640.jpg?fit=640%2C425https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/girl-504315_640.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleNaturopatia infantileSliderantroposofia,infanzia,naturopatia,psicosomatica,rimedi naturaliTroppe responsabilità, impegni quotidiani, molte ore passate chine sui libri, tablet, pc e cellulare sono alla base del crescente malessere di bambini e ragazzi, che accusano sempre più spesso emicranie e mal di testa: secondo i dati di Paidòss, l'Osservatorio Nazionale sulla Salute dell'Infanzia e dell'Adolescenza, il 9% dei bambini...