argento colloidale

Le proprietà mediche dell’argento erano già conosciute ai tempi dell’antica Grecia: lo stato di salute delle famiglie in cui si mangiava utilizzando posate e piatti in argento portava a dedurre che grazie all’argento ci si ammalava meno e le infezioni erano rare.

Il famoso “sangue blu” della nobiltà deriva proprio dal fatto che l’utilizzo di utensili in argento lasciava una caratteristica tinta bluastra del loro sangue dovuta alle tracce minime di argento puro, che si differenziava dal “sangue rosso” di coloro che mangiavano invece con posate di ferro e piatti di terracotta.

Le famiglie reali tramandarono questa conoscenza, mangiando su piatti in argento, utilizzando posate in argento, così che l’argento si mescolava quotidianamente con i cibi ingeriti. Si è potuto così osservare come, dopo una o due generazioni, i benefici dell’argento rendevano praticamente immuni a qualsiasi malattia infettiva.

L’Argento Colloidale è il più potente antibiotico naturale a largo spettro, dalle molteplici proprietà benefiche sicuro ed efficace.

“NESSUN ORGANISMO PATOGENO PUÓ SOPRAVVIVERE.” (Rivista Science Digest, marzo 1978)

Cos’è l’argento colloidale

L’argento colloidale è una dispersione microscopica di argento elementare in acqua distillata. Famoso già nei secoli passati, questo rimedio è in pratica privo di effetti collaterali, a differenza degli antibiotici.

L’argento colloidale oggi si impone come rimedio terapeutico efficace nella prassi naturopatica e medica: agisce come un antibiotico a largo spettro contro virus, batteri e funghi, inoltre è antinfiammatorio, accelera la cicatrizzazione e stabilizza il sistema immunitario. Conosciuto come un potente antibiotico e antivirale, l’argento colloidale agisce su un ampio spettro di disturbi.

Utilizzo dell’argento colloidale

• occhi: oftalmia, blefarite, congiuntivite, cheratite
• sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, tubercolosi
• cute: acne, dermatite, lupus, cancro, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, acne rosacea, orticaria, eczema, allergie cutanee
• bocca e denti afte, alitosi, mughetto, gengivite
• sistema nervoso: meningite, morbo di Ménière, nevrastenia
• sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi
• apparato motorio: artrite, reumatismi
• tratto urogenitale: cistite, vaginite
• malattie varie: diabete, ulcera, malaria, polio, tetano, tifo.

Precauzioni di impiego

Se assumete argento colloidale dovreste integrare la vostra alimentazione con dello yogurt o dei fermenti lattici per compensare la possibile perdita di flora batterica. Tuttavia, diversamente dagli antibiotici, l’argento colloidale non indebolisce il sistema immunitario.

Tipi di applicazione

L’argento colloidale può essere assunto oralmente, non diluito oppure diluito in acqua.

Si raccomanda comunque di non inghiottire immediatamente la bevanda, ma di tenerla prima alcuni secondi sotto la lingua. In questo modo una parte dell’argento colloidale è già assorbita dall’organismo attraverso la mucosa del cavo orale. Si impedisce così che alcuni batteri importanti per la digestione siano distrutti nell’intestino.

L’applicazione orale è raccomandata da alcuni medici, ad esempio, in caso di infezioni da parassiti o da funghi, come la Candida, stanchezza cronica e infezioni batteriche e virali, ma anche per molte altre malattie. L’argento colloidale non dovrebbe essere assunto contemporaneamente a medicinali o ad altri prodotti.  In caso di malattie del cavo orale e faringeo (gengiviti, raffreddori ecc.) è importante fare dei gargarismi e degli sciacqui con argento colloidale non diluito.

Se l’argento colloidale deve agire nell'intestino crasso deve essere bevuto il più velocemente possibile con molta acqua, in modo da non essere assorbito prima.

Infine può essere necessario ricostruire la flora batterica con yogurt o altro.

Poiché l’argento colloidale non provoca alcuna irritazione, neppure in tessuti sensibili come gli occhi (qui può però anche essere utilizzato diluito in acqua), si può impiegare come spray di primo soccorso in caso di ferite da taglio, infiammazioni, ustioni e punture di insetto

Dosaggio

Poiché l’argento colloidale uccide i germi patogeni già in piccola quantità, basta una dose minima.

L’argento colloidale dovrebbe essere bevuto possibilmente all’ora dei pasti.

Per gli adulti è sufficiente assumere un cucchiaino d’argento al giorno. Per i bambini il dosaggio può essere ridotto (circa mezza dose).

oro-colloidale
ORO PIÙ ARGENTO – E’ possibile abbinare l’oro all’argento colloidale: l’oro la mattina appena svegli, l’argento la sera prima di andare a dormire. Scopri di più su Oro colloidale, antinfiammatorio naturale: cos’è, a cosa serve, come si usa, i possibili effetti collaterali

 

Libri consigliati
Il grande libro dell'Argento Colloidale per la salute delle persone, degli animali e delle piante
Ha effetti antibiotici, inibisce le infezioni, rinforza il sistema immunitario
Uso Terapeutico dell'Argento Colloidale
Argento colloidale: L'alternativa naturale agli antibiotici
Prodotti utili
Silver water
Argento colloidale
Rame Oro Argento - Olimentovis
Macchinetta per la produzione di ARGENTO COLLOIDALE Ionic Pulser
Bacchette in argento
Per la produzione di argento colloidale
Detergente Intimo con Argento Colloidale
SilverSalusTM Argento-Aloe crema gel
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/argento-colloidale.jpg?fit=426%2C290https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/04/argento-colloidale.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleGli indispensabiliecologia,naturopatia,rimedi naturaliLe proprietà mediche dell’argento erano già conosciute ai tempi dell’antica Grecia: lo stato di salute delle famiglie in cui si mangiava utilizzando posate e piatti in argento portava a dedurre che grazie all'argento ci si ammalava meno e le infezioni erano rare. Il famoso 'sangue blu' della nobiltà deriva proprio dal...