alleggerire animaSentirsi bene nella propria pelle, nelle proprie forme è auspicabile ma inconsueto. Guardarsi allo specchio, salire sulla bilancia sono gesti compiuti per riconoscersi in un modello condizionato da suggerimenti estetici omologati più che salutistici.

L’assillante  preoccupazione riguardo al peso e alla salute può arrivare a soffocare lo spirito… ed è questo il vero “peso da perdere”: bisogna prendere coscienza di come la “mentalità da dieta” – un insieme di atteggiamenti psicologici ossessivi e pesanti – grava sullo spirito!

Devo dimagrire

Il tormentone comune alla stragrande maggioranza di persone, soprattutto le rappresentanti del gentil sesso è : “QUANTO SONO GRASSA, DEVO DIMAGRIRE!” e con la frenesia degna di un’atleta in vista delle olimpiadi,

si lanciano nella “corsa ad ostacoli” delle diete più disparate in vista della “prova costume”.

Allo stress di partenza (l’insoddisfazione per il proprio peso) si aggiunge lo stress frustrante della privazione temporanea di cibo, pena l’insuccesso della dieta.

Il ricordo di sé

L’organismo non è il risultato di formule matematiche, è molto di più. È un complesso sistema formato da Fisico, Emozionale, Mentale e Spirituale!

Se questi elementi sono connessi tra di loro, vale a dire: se si è in continuo coerente dialogo con il sé più profondo, allora si è in grado di selezionare i cibi e le emozioni e non farsi sopraffare dalla Mente o dal Corpo. Rendersi conto del RICORDO DI SÉ.

Il ricordo di sé consiste nellʼauto-osservazione portata nel momento presente. Istante dopo istante, ci si osserva, mentre si agisce.

Portare lʼAttenzione consapevole a ogni movimento del proprio corpo mentre cammina, mentre si sposta in casa o sul lavoro, mentre guida, mentre mangia. Restare sempre agganciati al corpo e a ciò che sta facendo Adesso.

Non permettere alle proprie mani di muoversi senza che la propria Attenzione sia rivolta ad esse. Questo stato si chiama »attenzione divisa«, in quanto una parte della propria Attenzione è diretta verso ciò che si sta facendo, mentre l’altra parte è diretta a TE che stai osservando.

I movimenti inconsapevoli, meccanici, devono sparire dalla propria vita. Gli atti vengono pervasi di “intenzionalità”, ogni azione – anche il più piccolo movimento – avviene perché VUOI compierla.

Il malessere avvertito ed addebitato al “sovra-peso” va ben oltre la “forma esteriore”; la forma è l’involucro che protegge e filtra.

Prendere contatto con il proprio corpo in modo soddisfacente e confortevole, spiegandogli che cosa si ha in mente: pensare che quel particolare cambiamento di dieta sia importante per una lunga vita, per la chiarezza mentale o per qualsiasi altra buona ragione di sana sopravvivenza.

Cibo e guarigione

Idee come il fascino, e l’essere accettati socialmente non fanno alcun tipo di impressione sul corpo; troppo spesso c’è divario tra i desideri del corpo e le percezioni della mente e questo divario viene negato o ignorato. Questo atteggiamento appesantisce l’anima ed il corpo.

Il cibo è un grande specchio che ci mostra dove può avvenire la guarigione più profonda. Un modo pratico per incominciare a familiarizzare con questo campo consiste semplicemente nel notare quali tipi di composizioni piacciono al proprio corpo.

Cibi croccanti? cremosi? liquidi? Capire quali cibi sono importanti a livello simbolico.

La rinascita

Rinascita è trasformazione, l’intuito è una risorsa che può aiutare nelle scelte nutrizionali che contribuiscono più sensibilmente alla rinascita.

L’intuito può manifestarsi nei modi più svariati e può fornire la rassicurante conferma, portatrice di pace, che siamo sul sentiero giusto per noi.

Si può avere paura di esprimere direttamente i sentimenti, e così dirigiamo le nostre energie mangiando oltre il dovuto o lasciandoci morire di fame. Può sembrare più semplice o più sicuro fare una dieta o mangiare che accettare la sfida di una pratica di meditazione, o quel nuovo lavoro che desiderate.

Occorre molta volontà per mantenere un corpo ad un peso che non è il suo naturale di norma.

È molto più proficuo essere alleate di se stesse. Esprimere i sentimenti sgrava dal peso interiore, alleggerisce il cuore e lo spirito, permettendo al corpo di lasciare andare le pesanti zavorre.
Christine ParisiBenesserealimentazione,naturopatia,rimedi naturaliSentirsi bene nella propria pelle, nelle proprie forme è auspicabile ma inconsueto. Guardarsi allo specchio, salire sulla bilancia sono gesti compiuti per riconoscersi in un modello condizionato da suggerimenti estetici omologati più che salutistici. L’assillante  preoccupazione riguardo al peso e alla salute può arrivare a soffocare lo spirito... ed è questo...