Le cifre parlano da sole: più del 70% dei prodotti fitosanitari per l’agricoltura e più del 60% delle sementi a livello globale sono nelle mani di solo 3 gruppi industriali.

Circa il 90 % del mercato globale dei cereali e’ controllato da soli quattro gruppi mondiali – ADM-Archer Daniels Midland (USA), Bunge (USA), Cargill (USA), Louis Dreyfus Commodities (Francia) -.

L’allarma è stato lanciato da Coldiretti sul rapporto Ipes-Food presentata al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione: i produttori agricoli di tutto il Mondo dipendono da pochi grandi gruppi multinazionali che dettano le regole di mercato per agricoltura e allevamento.

ALLARME BIODIVERSITÀ – L’allarme è stato lanciato dalla stessa Fao: la crescente uniformità delle colture mondiali ha portato nell’ultimo secolo ad una perdita del 75 per cento della biodiversità vegetale e ha stimato il rischio dal qui al 2050 della perdita di un terzo delle specie oggi rimaste.

La grande distribuzione, in mano a pochi

Nella distribuzione organizzata i 10 più grandi rivenditori di generi alimentari coprono il 29,3% delle vendite mondiali, col risultato che per ogni euro speso dai consumatori per l’acquisto di alimenti meno di 15 centesimi vanno a remunerare il prodotto agricolo mentre il resto viene diviso tra l’industria di trasformazione e la distribuzione commerciale che assorbe la parte preponderante del valore.

PRODOTTI AGRICOLI PAGATI TANTO DAI CONSUMATORI E POCO VA AI PRODUTTORI – Il prezzo di un prodotto aumenta quasi sette volte dal campo alla tavola a causa delle speculazioni lungo la filiera. I prodotti agricoli sono sottopagati e vengono venduti spesso al di sotto dei costi di produzione. ” Occorre rendere più equa la catena di distribuzione degli alimenti per limitare lo strapotere contrattuale dei nuovi poteri forti dell’agroalimentare” ha annunciato lo stesso Commissario Europeo all’agricoltura Phil Hogan.

I signori del cibo

Sementi e pesticidi – Dopo le fusioni di Dow-Dupont, Bayer-Monsanto e ChemChina-Syngenta, tre aziende potrebbero controllare più del 70% dei prodotti fitosanitari per l’agricoltura e più del 60% delle sementi a livello globale.

Commercio cereali – Il 90 % del mercato globale dei cereali e’ controllato da soli quattro gruppi mondiali, ADM-Archer Daniels Midland (USA), Bunge (USA), Cargill (USA), Louis Dreyfus Commodities (Francia).

Industria alimentare – Le 10 più grandi aziende di cibo e bevande possiedono il 37,5 % della quota di mercato mondiale delle prime 100.

Distribuzione organizzata – Nella distribuzione organizzata i 10 più grandi rivenditori di generi alimentari coprono il 29,3% delle vendite mondiali.

Libri consigliati
I signori del cibo
Viaggio nell'industria alimentare che sta distruggendo il pianeta
Regime Alimentare
Pesca intensiva e allevamenti industriali: le conseguenze delle nostre cattive abitudini a tavola

 

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/12/coltivazione-agricoltura.jpg?fit=960%2C640https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2017/12/coltivazione-agricoltura.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazioneSlideralimentazione,ecologiaLe cifre parlano da sole: più del 70% dei prodotti fitosanitari per l’agricoltura e più del 60% delle sementi a livello globale sono nelle mani di solo 3 gruppi industriali. Circa il 90 % del mercato globale dei cereali e’ controllato da soli quattro gruppi mondiali - ADM-Archer Daniels Midland...