I geni non sono immutabili, ma imparano costantemente dai segnali che provengono dall’ambiente, adattandosi a questi in modo piuttosto rapido.

dna cromosomi cellula
EPIGENETICA – il patrimonio genetico è sottoposto nel tempo a mutazioni che vengono ereditate e di questo aspetto si occupa una nuova branca delle genetica, che si chiama EPIGENETICA. Scopri di più: Il patrimonio genetico: immutabile o modificabile?

Recenti scoperte di biologica molecolare hanno mostrato una importante correlazione tra alimentazione e DNA: non solo la risposta dell’organismo al cibo dipende dal patrimonio genetico, ma il patrimonio genetico può essere modificato in base ai cibi che assumiamo.

Da queste scoperte hanno preso vita due branche della genetica che si chiamano NUTRIGENETICA e NUTRIGENOMICA.

Questi due termini sono relativamente nuovi nel campo delle scienze sperimentali e sicuramente non ancora molto conosciute dal grande pubblico. Vediamo cosa sono e perché in futuro diventeranno sempre più importanti nel campo della salute.

Nutrigenetica

La nutrigenetica, o genetica nutrizionale, è la scienza che studia il rapporto tra patrimonio genetico e la risposta organica al cibo.

L’ambiente può fortemente influire sulla risposta genica, a parità di corredo genetico:

  • predisponendo determinate patologie
  • prevenendo determinate patologie
  • mantenere la buona salute
colore cibo
NUTRIGENETICA – Lo stesso cibo non provoca in ognuno la stessa reazione: dati provenienti da screening genetici su ampia scala, chiamati GWAS (genome-wide association studies), mostrano come particolari caratteristiche genetiche siano associate alla predisposizione a svariate patologie, dal diabete, al cancro. A parità di dieta, infatti, alcune persone sembrerebbero più predisposte di altre allo sviluppo di certi tipi di malattia. L’obiettivo finale della nutrigenetica è predisporre una dieta personalizzata per ogni singolo individuo, così da ripristinare la salute o prevenire l’insorgenza di patologie partendo dal  genotipo individuale. 

 

mangiare dieta cibo mangia
INTOLLERANZE ALIMENTARI E MALATTIE METABOLICHE – Le intolleranze alimentari e le malattie metaboliche dipendono da disfunzioni enzimatiche provocate da mutazioni dei geni deputati alla biosintesi di determinati enzimi.

 

alimenti cibo dieta
LO STUDIO – Lo studio di Arkadianos I et al. “Improved weight management using genetic information to personalize a calorie controlled diet” – Nutrition Journal 2007, ha preso in considerazione lo stato di salute di 93 pazienti che cercavano di perdere peso: 43 di essi furono seguiti per diversi mesi da nutrizionisti che prescrivevano diete con il metodo classico, mentre ai rimanenti 50 furono prescritte indicazioni in base alle loro analisi genetiche. Il test genetico ha permesso di sviluppare diete di maggiore efficacia.

 

Nutrigenomica

L’altra faccia della medaglia ce la offre la nutrigenomica (o genomica nutrizionale), che può essere definita come la scienza che studia le correlazioni tra gli alimenti e le relative modifiche del DNA.

Se da una parte il nostro specifico corredo genetico predispone la risposta individuale agli alimenti che ingeriamo, allo stesso tempo gli alimenti producono nell’organismo dei cambiamenti significativi, modificando a sua volta l’espressione genica.

cibo pane mangiare dieta
GENI E CIBO – Così come il nostro corredo genetico influisce sull’assimilazione dei cibi che ingeriamo, così i cibi che ingeriamo influenzano l’espressione genica. Alcune tipologie di cibo sono in grado di attivare o bloccare determinati geni, per esempio i carboidrati controllano l’espressione di geni coinvolti nella risposta allo stress cellulare.

 

dieta mangiare
ALIMENTI E RISPOSTA ORGANICA – L’effetto preventivo e terapeutico di un’alimentazione mirata, è stato dimostrato anche se in via sperimentale. Alcuni alimenti possono modificare lo stato infiammatorio del nostro organismo, il funzionamento del sistema immunitario e del sistema nervoso centrale. Tra questi la colina,  l’acido folico, la vitamina B12 e la ginestrina. Una dieta ricca di grassi può portare ad un aumento dell’appetito perché altera l’attività dei geni che codificano i recettori della melacortina, uno specifico ormone associato all’insorgere dell’obesità.
dieta cibo verdura
NUTRIGENOMICA – La nutrigenomica è una scienza multidisciplinare che descrive i cambiamenti nell’espressione genica in funzione della dieta. Nel DNA sono presenti circa 35.000 geni, la maggior parte dei quali sembrerebbe funzionare in relazione al cibo ingerito. Come si verifica nella dieta ipocalorica che stimola i geni della longevità come il Siri 3 e Sirt 4. L’obesità, invece favorisce stati infiammatori cronici che possono aumentare il rischio di sviluppare più facilmente tumori.
 Libri consigliati
Scelte alimentari non autorizzate
Dai cibi di distruzione di massa a una nuova cultura agroalimentare - La rivoluzione scientifica e culturale della nutrigenomica, ... ufficiale e i condizionamenti pubblicitari
Nutrigenomica, gruppi sanguigni e dieta
Nutrire il cervello
Come proteggerlo con i suggerimenti della Nutraceutica
https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/01/mangiare-dieta-cibo-mangia.jpg?fit=960%2C640https://i1.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/01/mangiare-dieta-cibo-mangia.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazioneSlideralimentazioneI geni non sono immutabili, ma imparano costantemente dai segnali che provengono dall'ambiente, adattandosi a questi in modo piuttosto rapido. Recenti scoperte di biologica molecolare hanno mostrato una importante correlazione tra alimentazione e DNA: non solo la risposta dell'organismo al cibo dipende dal patrimonio genetico, ma il patrimonio genetico può...