4288283182_4724fd52f7_oL’acne è un’infiammazione della pelle che si presenta, nei giovanissimi, dai 12-13 anni, a causa dei cambiamenti fisici e psichici, ma in alcuni casi può protrarsi per tutta la giovinezza e a volte ricomparire in età adulta.

Le cause dell’acne

L’acne è un disturbo che interessa le ghiandole sabacee che, in alcuni soggetti, sono particolarmente sensibili ai cambiamenti ormonali. L’acne può comparire per diverse cause.

Predisposizione genetica

Chi ha genitore con pelle tendente al grasso soffrirà probabilmente di eccesso di sebo, che è uno dei fattori predisponenti all’acne.

Alterata produzione ormonale

Che sia a livello cutaneo o sanguigno chi soffre di acne ha spesso una concentrazioni ormonali in eccesso.  In alcuni momenti della vita, soprattutto femminile, come pubertà, ciclo mestruale, menopausa, le alterazioni ormonali sono responsabili della comparsa dell’acne. Inoltre acne e ovaio policistico sono spesso associati, si calcola che fino al 20% delle donne in età fertile soffra di questo disturbo. Il sovrappeso e l’obesità sono correlate a una produzione ormonale anomala, con conseguente acne.

Alimentazione errata

L’eccesso di grassi, alcolici, latticini sono fattori predisponenti. In modo particolare gli zuccheri sembrano essere correlati con l’acne.

Problemi intestinali

Spesso chi soffre di acne è affetto anche da stitichezza. L’eccesso di tossine non eliminate attraverso l’evacuazione può predisporre all’acne.

Ansia e stress

Agiscono modificando delicati equilibri ormonali e possono contribuire all’aggravarsi del quadro acneico.

La visione psicosomatica dell’acne

Secondo la psicosomatica la lettura del problema dell’acne va ricercato nel rapporto con l’altro.

Soprattutto negli adolescenti il rapporto con l’altro è imbrigliato nel senso di incapacità e immaturità e rappresenta un eccesso di libido che non trova altro sfogo se non la pelle. I giovani che possono vivere la propria sessualità in naturalezza raramente soffrono di acne, nell’acne patologica c’è invece un senso di vergogna, che arriva dalla propria indole o dalle pressioni educative e morali esterne, nel vivere liberamente la propria sessualità. L’accanirsi a “scoppiare” i brufoli rappresenta in questo senso una liberazione dell’energia intrappolata unita a una sorta di auto-aggressività.

Anche nell’adulto l’acne rappresenterebbe l’impossibilità o incapacità di vivere una sessualità libera e spensierata.

Ma non solo, l’acne sul viso ci parla della difficoltà di entrare in relazione con l’altro sesso e diventa una maschera per “mettere in fuga” l’altro così da non dover affrontare la relazione. Quando l’acne è sulla schiena la persona cerca di nascondere il problema a se stessa e agli altri, in una posizione in cui né lui né altri riescono a vederlo.

I punti neri, cosa sono e come eliminarli in modo naturale

Rimedi naturali, le cure naturali contro l’acne e i brufoli

1) Pulizia di colon, fegato e reni

Il primo aspetto di cui curarsi è alleggerire il lavoro di colon, fegato e intestino così da aiutare l’organismo a depurarsi e a bloccare la risposta infiammatoria tipica dell’acne.

  • Pulizia profonda del colon, tramite idrocolonterapia o enteroclisma con infuso di alloro.
  • Pulizia di fegato e reni con tintura madre di bardana 50 gocce in poca acqua 3 volte al giorno per 15 giorni.
  • Depurativo antartico, 20-30 ml da diluire in una bottiglia d’acqua da bere durante la giornata, lontano dai pasti.
bardana
BARDANA – La bardana contiene arctiopicrina, una sorta di antibiotico naturale essenziale per ridurre la colonizzazione batterica spesso responsabile dell’acne, acido arctico, che aiuta la cicatrizzazione della pelle, e l’inulina con potere antifungino. Usare T.M. di bardana 50 gocce 3 volte al giorno.

2) Prendersi cura della pelle

  • Non tormentare i brufoli schiacciandoli.
  • Pulizia della pelle quotidiana con prodotti delicati.
  • Utili i prodotti a base di zolfo, che ha azione purificante e seboregolatrice.
  • Pulizia profonda della pelle una volta alla settimana. Prendete una ciotola con acqua bollente e mettete un cucchiaino di bicarbonato e 2 gocce di olio essenziale di tea tree, mettete il viso sopra coprendo con una salvietta di spugna, come a fare un suffumigio. Dopo 15 minuti i pori si dilatano grazie all’azione del vapore, pulire il viso in profondità con una spazzola tipo Visapure.
  • Scegliere una crema leggera e che lasci respirare la pelle, no a terre e cosmetici che chiudano i pori della pelle.
argilla
ARGILLA – Utilizzare in concomitanza della pulizia del viso una maschera all’argilla, in cui applicare qualche goccia di olio di neem, che contiene composti ad attività antimicotica e antibatterica.

3) Dieta anti-acne

Scegliere un’alimentazione leggera, basata su cereali integrali (miglio, segale, avena, farro…), alimenti proteici ma leggeri (legumi abbinati ai cereali, seitan, soia, per chi non è vegetariano anche pesce, largo spazio frutta e soprattutto verdura, condire con olio extra vergine di oliva e di lino. Ridurre il più possibile gli zuccheri raffinati, gli amidi e i grassi.

I semi di lino, assunti quotidianamente con la dieta, per esempio 1 cucchiaio da minestra nello yogurt al mattino, aiutano la pulizia dell’intestino e sono una fonte vegetale di omega 3.

verdure
TANTA FRUTTA E VERDURA – Uno studio condotto presso l’Università della California e pubblicato su Science Translational Medicine ha esaminato gli effetti della vitamina B12 sulla pelle. Un eccesso di B12 stimola un batterio normalmente presente sulla nostra pelle, il Propionibacterium acnes, a produrre porfirina, sostanza che scatena infiammazione e, dunque, acne. Dunque meglio preferire una dieta povera di questa vitamina, che si trova essenzialmente in alimenti di origine animale come fegato, latte e derivati, carne di manzo, uova, preferendo molta frutta e verdura.

 

4) I rimedi naturali contro l’acne e i brufoli

gemmoderivato platano
PLATANO GEMMODERIVATO – Platano orientale, gemmoderivato floripontenziato, ha un’azione antinfiammatoria cutanea e epiteliale. 50 gocce 2-3 volte al giorno.

 

ortica bagno di vapore
ORTICA – L’ortica, in infuso o succo, bevuto due volte al giorno previene i brufoli e per via esterna si può usare per fare abluzioni o compresse.

 

limone
LIMONE – Il succo di limone va messo direttamente sulla pelle e lasciato asciugare: questa cura e’ indicata anche per schiarire le efelidi. L’acido citrico contenuto nel limone aiuta a liberarsi dalle cellule morte della pelle, migliorare la flessibilità della pelle e sostiene lo sviluppo delle nuove cellule, ma potrebbe essere irritante per le pelli sensibili.

 

chicciola bava lumaca
BAVA DI LUMACA – Grazie alla presenza di Allantoina, che stimola la rigenerazione dei tessuti, Elastina, che rende elastica la pelle, Collagene, che idratante, Acido glicolico, che esfolia e stimola e la formazione di collagene, la bava di lumaca (estratto puro) ha un’azione rigenerante, riparatrice e purificatrice sulla pelle. Applicare estratto puro di bava di lumaca sulla pelle mattina e sera, per vedere straordinari benefici sull’acne.

 

more
MORE – Un impiastro di more mature da spalmare sulla pelle è un ottimo sostituto della maschera all’argilla. Le more sono ricche di tannino, quindi hanno un effetto anti-infiammatorio, antibatterico e antiemorragico.

 

argento colloidale
ARGENTO COLLOIDALE – L’ Argento colloidale per via interna, 10 gocce in poca acqua 4 volte al giorno, e esterna, applicando direttamente puro sulla pelle, aiuta a contrastare i batteri causa dell’infezione acneica.
aglio
AGLIO – Frizionare i foruncoli più volte al giorno con uno spicchio di aglio aiuta a farli scomparire. L’allicina presente nell’aglio da vita a dei composti, i tiosolfonati, con presenza di zolfo, con funziona antibatterica e anti-infettiva.

 

acqua ossigenata
ACQUA OSSIGENATA – O perossido di idrogeno per uso farmaceutico a 3 volumi, tamponata sui brufoli, riduce gli effetti delle infezioni e ne accelera la guarigione. Sui brufoli da buoni risultati anche il perossido di benzoile.

 

granuli omeopatia
OMEOPATIA – Tra i rimedi omeopatici più efficaci ricordiamo: Omeopatia Kali bromatum 5 CH, 5 granuli 3 volte al giorno. Per acne in concomitanza di sovrappeso e obesità. Pulsatilla 7 CH, 3 granuli 3 volte al giorno per due mesi. Per acne correlata a problemi ormonali. Nux vomica 7 CH 3 granuli 2 volte al giorno per due mesi. Per acne dovuta a stress. Eugenia jambosa 9 CH 3 granuli 3 volte al giorno per due mesi. Per acne puberale.

 

gocce
OLIGOELEMENTI – Oligoelementi Manganese-rame: una dose tre volte la settimana, a digiuno. Zinco-rame: una dose due volte alla settimana a digiuno, in caso di acne femminile dovuta a alterazioni ormonali.

 

CRAB APPLE
CRAB APPLE FIORE DI BACH – Il fiore di Bach Crab Apple è il rimedio di elezione per l’acne che sia accompagnata dalla sensazione di vergogna e ribrezzo per il proprio aspetto deturpato e da un gran bisogno di “purificazione” sia fisica sia morale. Assumerne 4 gocce per 4 volte al giorno, fino a miglioramento.

Argento microsilver: la nuova frontiera anti-acne che sostituisce antibiotici e cure ormonali

Libri consigliati
Curare l'Acne Oggi: La Guida Passo-Passo per Sbarazzarsi dell'Acne
Per una pelle sana e perfetta
Prodotti utili
Platano orientale gemmoderivato floripotenziato
Succo di ortica
VisaPure Essential - Sistema di pulizia del visoNeem schiuma Pulizia Viso

https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/4288283182_4724fd52f7_o.jpg?fit=1000%2C708https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/4288283182_4724fd52f7_o.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleRimedi naturaliSlidernaturopatia,psicosomatica,rimedi naturaliL'acne è un'infiammazione della pelle che si presenta, nei giovanissimi, dai 12-13 anni, a causa dei cambiamenti fisici e psichici, ma in alcuni casi può protrarsi per tutta la giovinezza e a volte ricomparire in età adulta. Le cause dell'acne L'acne è un disturbo che interessa le ghiandole sabacee che, in alcuni...