L’uso dell’aceto è molto antico, se ne fa cenno già nella Bibbia, Ippocrate (460-370 a.C.) lo utilizzava come medicina e nel Medioevo veniva utilizzato per proteggersi dalla peste.

Scopriamone curiosità, proprietà e usi.

Cos’è l’aceto di mele

L’aceto di mele è il prodotto della fermentazione, dovuta ai batteri Acetobacter, del sidro o del mosto di mela in grandi botti di legno. I batteri, alla temperatura ideale (tra 20 e 30°) convertono l’alcol della frutta fermentata in acido acetico.

aceto-mele
ACETO DI MELE – L’aceto di mele è un liquido dorato, in alcuni casi quasi rosato, con odore e sapore agro, ma più delicato di altri tipi di aceto. Esistono svariati modi per produrre l’aceto, il metodo francese, più lento ma che produce aceto più pregiato, e il metodo tedesco, più veloce. Il miglior aceto di mele è ottenuto da mele non trattate (biologiche) non è filtrato,distillato o pastorizzato.

 

aceto-mele
ACETO DI MELE, ALIMENTO VIVO – L’aceto di mele si ottiene dalla fermentazione delle mele grazie alla presenza dell’acetobacter. La caratteristica più importante dell’aceto di mele è che è un alimenti “vivo” grazie alla presenza degli acetobacter, deve quindi essere conservato con attenzione, ben chiuso e asciutto: i pericoli più comuni sono infatti l’ossidazione e le muffe.

Caratteristiche dell’aceto di mele

L’aceto di mele contiene sali e oligoelementi, come calcio, rame, potassio, fosforo, magnesio, fluoro, zuccheri, tannini, acido malico e pectina, acido acetico e salicilico e vitamine, principalmente del gruppo B, in alcuni casi anche vit.C.

aceto-di-mele
ACETO DI MELE – Di particolare interesse nell’aceto di mele è l’alto contenuto di potassio, sostanza di cui la nostra alimentazione è spesso carente e che è invece molto importante per la crescita, il metabolismo e un corretto funzionamento del sistema nervoso. Da un punto di vista nutrizionale sono presenti sali e oligoelementi in quantità, per cui l’aceto di mele è un ottimo tonico, dissetante e remineralizzante (in modo particolare aiuta a fissare il calcio nelle ossa, per cui è molto indicato nei bambini e negli anziani). Inoltre, la presenza degli acetobacter  e della pectina rende particolarmente apprezzabile l’azione dell’aceto di mele sull’intestino, le cui funzioni vengono regolate, sostenute e protette.

Aceto di mele, alimento vivo

Quando parliamo di alimentazione ci soffermiamo in modo particolare sul valore “chimico” degli alimenti, che si basa sulle calorie e sulla classica divisione degli alimenti in carboidrati, grassi, proteine… la dieta, nella sua accezione olistica, non tiene conto soltanto di questo, ma anche della provenienza degli alimenti, collegata al loro valore energetico: negli ultimi anni la scienza alimentare si è sviluppata, andando a cogliere la qualità, oltre alla quantità di un singolo elemento. Tra queste qualità troviamo la presenza di”fattori vitali”, come per esempio i fermenti.

Ciò che rende l’aceto di mele un alimento speciale è dunque la sua vitalità, dovuta alla presenza degli acetobacter, dello stesso tipo di quelli presenti naturalmente all’interno del nostro intestino, che regolano il pH, cioè il grado di acidità di un certo ambiente, equilibrano la flora batterica e agiscono da antifermentativi, combattendo in questo modo i batteri nocivi. La presenza degli acetobacter viene favorita, oltre che dall’assuzione di aceto di mele, anche da un’alimentazione ricca di vegetali crudi e cereali integrali.

Proprietà dell’aceto di mele

Se guardiamo alla medicina orientale vediamo come l’attrazione verso un particolare tipo di alimento ci parli di un certo bisogno, da parte dell’organismo, di essere aiutato attraverso il nutrimento.

L’attrazione verso i sapori acidi, come l’aceto, indica una scarsa energia del fegato.

Secondo la medicina cinese tradizionale i cibi acidi sono efficaci:

  • Astringenti, antiossidanti, antisettici e rinfrescanti
  • Mineralizzanti
  • Contratturanti
  • Evacuanti o purgativi
  • Contro vermi, ristagni, putrefazioni negli intestini
  • Per tonificare il sangue, grazie alla rigenerazione dei globuli rossi e al  miglioramento della funzionalità dei vasi sanguigni, vene e arterie
  • Per aumentare l’energia vitale e calmare i nervi
  • Per prevenire il diabete e ridurre il desiderio di dolci
  • Contro l’obesità, per favorire la perdita di peso e migliorare il metabolismo
  • Disintossica e depura l’organismo
  • Contro calcoli, colesterolo e ipertensione
  • Antiemorragici, ottimi per riequilibrare il ciclo mestruale

 

Usi dell’aceto di mele

cucchiaio-aceto-mele
PER USO INTERNO – Per tutti gli usi interni, ovvero come dimagrante, remineralizzante, disintossicante, antiemorragico, etc. è indicata l’assunzione di un cucchiaino di aceto di mele in mezzo bicchiere d’acqua pura a cui è possibile unire della melassa, da bere 10 minuti prima dei pasti, al mattino a digiuno o all’occorrenza. Grazie alla sua efficacia sulla salute intestinale è possibile utilizzare un paio di cucchiai di aceto di mele nell’acqua dell’enteroclisma Pulizia del colon fai-da-te, come fare un clistere

 

disinfettare ferita
USO ESTERNO – in caso di punture di insetto, psoriasi, scottature e ferite utilizzare per lavaggi e spugnature acqua e aceto di mele (2 cucchiai in 1 litro di acqua). Contro raffreddore e catarro, ma anche sinusite e mal di testa, sono ottimi i fumenti con acqua e aceto di mele (1 cucchiaio in 1 litro di acqua bollente) oppure dei gargarismi o sciacqui.

 

pelle pura
USO COSMETICO – L’aceto di mele purifica la pelle e le ridona il giusto grado di acidità. L’aceto di mele può essere usato per risciacquare i capelli e i denti, ma anche per un bagno tonificante. Inoltre può essere utilizzato per lozioni e creme fai-da-te, ecco la ricetta per una lozione al rosmarino: Far macerare due rametti di rosmarino un mezzo litro di aceto di mele per una settimana, agitando quotidianamente. Filtrate, travasate e utilizzatela come lozione per la pelle, pura o diluita con acqua o acqua di rose.

Controindicazioni all’uso dell’aceto di mele

L’aceto di mele è un prodotto molto salutare, ma alle giuste quantità. Se assunto in eccesso può provocare irritazioni, eruzioni cutanee, nausea, dolori addominali,  e a lungo andare può rovinare lo smalto dei denti e le mucose di bocca e gola.

Libri consigliati
In forma con mele e aceto di mele
Caratteristiche, pregi, proprietà e virtù salutari
Curarsi in modo naturale con l'aceto di mele
L'efficace rimedio casalingo per i piccoli disturbi quotidiani
Le mille virtù dell'aceto
Sfrutta le sue preziose qualità che vincono i disturbi e donano benessere
Aceti Fai da Te
Come far l'aceto in casa
Prodotti utili
Aceto di Mele - Aceto di Sidro
Biologico con sole mele italiane
Aceto di mele biologico
Non pastorizzato
https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/10/proprietà-aceto-di-mele.jpg?fit=1024%2C638https://i2.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2016/10/proprietà-aceto-di-mele.jpg?resize=150%2C150Serena RocchiRimedi naturaliSlideralimentazione,rimedi naturaliL'uso dell'aceto è molto antico, se ne fa cenno già nella Bibbia, Ippocrate (460-370 a.C.) lo utilizzava come medicina e nel Medioevo veniva utilizzato per proteggersi dalla peste. Scopriamone curiosità, proprietà e usi. Cos'è l'aceto di mele L'aceto di mele è il prodotto della fermentazione, dovuta ai batteri Acetobacter, del sidro o...