colore ciboConosciamo tutti l’importanza delle famose 5 porzioni al giorno di frutta e verdura: five a day, la formula da tenere bene a mente.

Ma non solo: sarebbe importante che queste 5 porzioni fossero di colori differenti tra loro, per fare in modo di accaparrarsi tutte le preziose sostanze contenute negli alimenti che hanno colori differenti, per esempio i carotenoidi degli alimenti che sono di colore giallo-arancio, o la clorofilla presente negli alimenti di colore verde.

Cosa si intende per porzione

Cinque porzioni al giorno, ma quant’è una porzione?

Una porzione di frutta è circa 150 grammi: questo significa, per esempio un frutto medio (una mela o una pera) oppure 2-3 frutti di piccole dimensioni (per esempio prugne o albicocche).

Per la verdura il quantitativo sarebbe di circa 100 di verdura cruda, per esempio l’insalata o 200 gr. se da cuocere, come per esempio gli spinaci.

mela
PORZIONE – Per porzione si intende un frutto medio o 2-3 frutti piccoli e circa 100 gr. di verdura, se mangiata cruda, o 200 gr. se da cuocere.

La tavolozza in tavola: frutta e verdura, quali sono le loro proprietà in base al colore

finocchi
BIANCO – Aglio, cipolla, finocchio, sedano, ma anche mele e pere, tutte le verdure di colore bianco hanno una forte presenza di quercitina, che aiuta a ridurre il rischio cardio-vascolare. La presenza di asotiocianati frena l’invecchiamento cellulare e l’allisolfuro previene i trombi.

insalata
VERDE – Sì a insalata, bietole, asparagi, basilico, broccoli, spinaci, carciofi, cicoria, cime di rapa, invidia, kiwi, lattuga e zucchine…Gli alimenti verdi hanno questo colore per la forte presenza di clorofilla, sostanza con un altissimo potere antiossidante. Le verdure verdi contengono carotenoidi in buona quantità e acido folico che protegge dalla malattie cardiovascolari ed è particolarmente importante in gravidanza, perché la sua carenza è responsabile della spina bifida.

peperoni
GIALLO-ARANCIO – Arance, albicocche, carote, cachi, peperoni, limoni, mandarini, pesche, pompelmi e zucche: il colore di questi vegetali è dovuto alla presenza di beta-carotene, che aiuta a prevenire i danni legati all’assorbimento delle radiazioni ultraviolette. Il beta-carotene è precursore della vitamina A e vanta grandi proprietà antiossidanti, di riproduzione dei tessuti, salute per la vista e potenziamento del sistema immunitario. Questo gruppo di vegetali contiene anche grandi quantità di flavonoidi, che intervengono sui radicali liberi, molecole dannose per le cellule.

mele rosse
ROSSO – Fragole, barbabietole, ciliegie, ravanelli, rape rosse, anguria, pomodori, arance rosse e barbabietole: il loro colore è dovuto al carotenoide licopene, utile nella prevenzione di tumori e aterosclerosi. Contengono anche antocianine che proteggono i vasi sanguigni e contrastano la fragilità di capillari e aterosclerosi.

melanzane
BLU-VIOLA – Mirtilli e frutti di bosco in generale, fichi, prugne, melanzane, radicchio, uva nera… contengono antocianine, csrotenoidi, vitamina C e fibre: aiutano la vista, la pelle e la regolarità intestinale. I mirtilli rossi proteggono dalle infezioni alle vie urinarie.

Colore degli alimenti e gusto

Il colore degli alimenti gioca un ruolo essenziale sulla nostra percezione del gusto, come dimostrano i ricercatori Charles Spence, Carmelo Levitan, Maya U. Shankar, e Massimiliano Zampini (Opere Selezionate di Carmelo Levitan, 2010). Gli esperimenti condotti hanno dimostrato che il cibo non colorato, per esempio formaggio grigio, o colorato in modo non convenzionale, per esempio patatine blu, alterano la nostra capacità di sentire il gusto, annullandolo o disgustando l’assaggiatore.

piatto
IL COLORE NEL PIATTO – Non è solo il colore del cibo che cambia la nostra percezione di gusto o preferibilità: il colore di stoviglie e dell’ imballaggio hanno il loro effetto.Una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Sensory Studies dimostra che il colore delle tazze influenza il sapore percepito delle bevande. Il colore del contenitore dove il cibo e le bevande sono serviti sono in grado di migliorare alcune caratteristiche come il gusto e l’aroma, sostengono i ricercatore dell’Universitat Politecnica de Valencia in Spagna e l’Università di Oxford nel Regno Unito.

Libri consigliati
Che cosa significa oggettivamente il mangiare vegetali o carne
Scegli vegetariano
L’alimentazione adatta per la salute del corpo e il rispetto dell’ambiente in cui viviamo
Svezzamento in allegria: Consigli, ricette e strategie per uno svezzamento semplice e naturale
di Serena Rocchi
La vita inizia da vegano
In tre mesi risolti i problemi di oltre 30 anni
Figli vegetariani
Come allevare i figli dall'infanzia all'adolescenza con la dieta vegetariana e vegana
VegPyramid Junior
La dieta vegetariana per i bambini e gli adolescenti
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/colore-cibo.jpg?fit=636%2C477https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/08/colore-cibo.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleAlimentazionealimentazioneConosciamo tutti l'importanza delle famose 5 porzioni al giorno di frutta e verdura: five a day, la formula da tenere bene a mente. Ma non solo: sarebbe importante che queste 5 porzioni fossero di colori differenti tra loro, per fare in modo di accaparrarsi tutte le preziose sostanze contenute negli...