stress-1-200x300Lo stress viene scaricato dal nostro organismo in diversi modi: alcune persone vengono colpite maggiormente allo stomaco, altre all’intestino, altre ancora lamentano dolori muscolari e contratture.

Lo stress su stomaco e intestino

Quando colpisce lo stomaco, lo stress si fa sentire con acidità di stomaco e gastriti ricorrenti. In psicosomatica si ritiene che la persona faccia fatica a “digerire” una persona o una situazione.

Lo stress viene scaricato anche sull’intestino, per esempio con coliti abituali: in questo caso si fatica a integrare un cambiamento oppure si ritiene che qualcuno si sia comportato in modo poco corretto nei nostri confronti.

Lo stress e la salute di denti e bocca

Sempre più spesso lo stress va a influire sullo stato di salute di denti e bocca e ci parla, da un punto di vista psicosomatico, di una forte aggressività repressa: digrignare i denti ha il significato di tenere duro per andare avanti oppure il trattenersi dal far esplodere la propria aggressività. 

Il nervosismo è concausa di chiusura anomala della mandibola, con conseguenti mal di testa, vertigini, dolore alle orecchie, cervicale.

Bruxismo

Per bruxismo si intende l’abitudine di stringere e digrignare i denti nei periodi di tensione e durante il sonno. Questa abitudine influisce sulla salute dei denti, provocando usura e addirittura microfratture nello smalto. Come effetto secondario abbiamo inoltre affaticamento alla muscolatura del viso, del collo e delle spalle, con conseguenti mal di testa e dolori cervicali.

Oltre a lavorare per combattere lo stress, il rimedio subito efficace per circoscrivere il problema viene dal bite, una mascherina in resina che si mette in bocca ed impedisce lo sfregamento dei denti tra l'arcata superiore e inferiore. In questo modo viene protetto lo smalto, i denti e le gengive dallo sfregamento continuo. Inoltre la resina fa scivolare i denti che non ancorandosi tra le due arcate permettono ai muscoli di rilassarsi.

Mandibola bloccata

La conseguenza dei denti serrati è il sovraccarico dell’articolazione della mandibola. In questo caso può capitare di sentire un “clic” e ritrovarsi con l’articolazione bloccata.

L'essere consapevoli, guardandosi anche allo specchio, di come il serrare i denti ci faccia sentire male permette di cercare di porre rimedio rilasciando la muscolatura dell'articolazione. A volte la carenza nutrizionale provoca spasmi muscolari involontari: la mancanza di magnesio e potassio influisce sul lavoro muscolare.

Afte

Lo stress è responsabile anche del calo del sistema immunitario favorendo infiammazioni e infezioni batteriche. E’ il caso delle afte, ulcerazioni che colpiscono la lingua o la mucosa della bocca.

Sciacqui con acqua e argento colloidale, oppure tea tree, aiutano a disinfiammare. Un gel specifico alla malva o all'acido ialuronico da applicare sulle ferite potrà dare beneficio.  Se le recidive sono frequenti occorrre supportare il sistema immunitario, con supplementi di fermenti lattici, acido folico ed echinacea.


Vademecum per il relax

Prendiamoci ogni giorno del tempo per noi

Per coccolarci, per dedicarci delle attenzioni: possiamo farci un auto-massaggio ai piedi, guardarci un film che ci piace, andare in piscina, farci una maschera per il viso… quello che si vuole ma che sia solo per noi.

Concentriamoci solo su un piccolo miglioramento alla volta

Anche se siamo sommersi dalle preoccupazioni, il farcene trasportare non giova a nessuno. Risolviamo un piccolo problema alla volta, facciamo un passo per volta, alcuni giorni rimaniamo anche fermi. Lasciarci distruggere dai problemi non aiuta a risolverli, trovare in noi la forza e risalire la corrente poco a poco è l’unica soluzione.

No agli stimolanti

Caffè, alcolici, bevande con caffeina e fumo contengono sostanze eccitanti: se riuscite eliminatele oppure cercate almeno di evitarli la sera.

Valeriana, passiflora, escolzia e melissa, sia come tisane, che come integratori o oli essenziali, favoriscono il rilassamento.

Bagni e impacchi

Un panno caldo da mettere intorno al viso dona un senso di benessere e scioglie le tensioni. L’olio EVO caldo per massaggiarci viso, collo, schiena e piedi è un vecchio rimedio della nonna per contrastare le tensioni ed evitare il digrignamento durante la notte.

Lo yoga, la bioenergetica, l'euritmia e tutte quelle tecniche che richiedano un ritmo respiratorio e favoriscano la respirazione profonda sono di grande aiuto, bastano anche solo due minuti di rilassamento prima di andare a letto per stare meglio.
Libri consigliati
Cosa dicono i nostri denti
Quello che i denti raccontano di te
Mamma che denti!
Guida pratica alla salute dei denti del tuo bambino
Come faccio a occuparmi dei miei denti bambini?
Prodotti utili
Bite
Per combattere il bruxismo
Echinaid
Estratto liquido analcolico ad alta potenza
https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/stress-1-200x3001.jpg?fit=200%2C157https://i0.wp.com/blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/03/stress-1-200x3001.jpg?resize=150%2C150Redazione BimbonaturaleBenessererimedi naturaliLo stress viene scaricato dal nostro organismo in diversi modi: alcune persone vengono colpite maggiormente allo stomaco, altre all'intestino, altre ancora lamentano dolori muscolari e contratture. Lo stress su stomaco e intestino Quando colpisce lo stomaco, lo stress si fa sentire con acidità di stomaco e gastriti ricorrenti. In psicosomatica si ritiene...