brain gym
Essere scoordinati e frettolosi non ci permette di cogliere ciò che ci sta attorno e ci demotiva nel far piacevoli passeggiate con i nostri figli.

Arriva l’autunno, i nostri figli sono tornati a scuola ed anno dopo anno i dubbi sul metodo d’insegnamento, ma soprattutto di approccio ai nostri figli da parte delle istituzioni ci offusca la mente sempre più.

La cornice che sta attorno al vivere comune non è inoltre rassicurante nel rafforzare le emozioni negative che i nostri figli provano in continuazione.

L’inquinamento elettromagnetico, lo stress, il non stare all’aria aperta, ma anche un’alimentazione scorretta diventano la brutta cornice di un quadro dipinto senza anima e senza tecnica.

Pensiamo quanto tempo i nostri figli passano seduti a scuola, seduti davanti alla televisione o al computer, seduti davanti ad un videogioco; poi di corsa vengono portati a fare sport (calcio, pallavolo, danza e chi più ne ha più ne metta), questo permette loro di non vivere il movimento come gioia ma ben più come stress, ma soprattutto le posizioni mantenute durante le ore da seduti, sono solitamente scorrette, e da lì problemi di bilanciamenti vari s’innescano nel corpo dei piccoli in crescita.

Il Brain Gym diventa a questo punto uno strumento prezioso ed alla portata di tutti!

Il Brain Gym, la storia

brain gym2
L’acqua è il modo più naturale per sentirsi bene ed è uno dei principali strumenti utilizzato dal Brain Gym

Le sue origini derivano dall’America degli anni ’80, dall’area dell’Educational Kinesiology (EduK).

L’Edu_K dimostra quanto i collegamenti neuronali preposti al movimento siano connessi, essi attivano e collegano tutto il cervello in modo energico e necessario atto a crescere e cambiare.

“I fondatori del
Brain Gym sono
Paul E. Dennison
(pedagogista) e
la moglie Gail
Denninson”

Ogni attività di Brain Gym dura solo da 30 secondi a 1 minuto, gli esercizi sono semplici e mirati al riequilibrio di emozioni o posture che comunque viaggiano spesso di pari passo.

Grazie al Brain Gym è possibile aiutare i nostri figli a risolvere difficoltà di scrittura, lettura, ascolto, vista, udito, ma anche autostima, organizzazione, concentrazione e tanto altro ancora.

Il Brain Gym può essere un “pronto soccorso” anche per genitori saturi dal lavoro e dallo stress quotidiano, esiste in questo caso una procedura denominata RIACCORDARSI che ha una durata di 7 minuti; si tratta di una semplice sequenza di esercizi fattibili anche ogni mattina, che permettono di cominciare facilmente e con successo la giornata, assicurandosi che il nostro cervello (in realtà il nostro intero sistema) riceva l’ossigeno, il sangue e l’elettricità di cui ha bisogno.

In questo modo ci si sente meglio, più efficienti, ma anche più fermi nelle decisioni e più produttivi.

E’ importante comunque affidarsi a degli esperti per un approccio di conoscenza corretto, per maggiori informazioni sul Brain Gym esiste un sito specifico certificato dalla sede americana è www.percorsidibraingym.it

Contatta l’autrice Elisa Dedè per maggiori informazioni

Un po’ di movimento per imparare a star fermi corso a Crema

http://blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/brain-gym.bmphttp://blog.bimbonaturale.org/wp-content/uploads/2015/10/brain-gym-150x150.bmpElisa DedèNaturopatia infantileeducazione,infanzia,naturopatia,rimedi naturaliArriva l’autunno, i nostri figli sono tornati a scuola ed anno dopo anno i dubbi sul metodo d’insegnamento, ma soprattutto di approccio ai nostri figli da parte delle istituzioni ci offusca la mente sempre più. La cornice che sta attorno al vivere comune non è inoltre rassicurante nel rafforzare le...